Megayacht
ISA Classic 65 metri M/Y Resilience: stile, artigianalità e ricercatezza
69     

ISA Classic 65 metri M/Y Resilience è un sapiente connubio di stile, artigianalità e raffinatezza che si snoda lungo tutti i suoi 6 ponti in oltre 1400 GT. Caratterizzato da una linea classica in grado di racchiudere le più moderne tecnologie di costruzione, il design degli esterni e degli interni è di Team for Design – Enrico Gobbi, mentre il team tecnico di Palumbo Superyachts si è occupato dell’architettura navale. Edmiston e RVB Marine hanno supervisionato il progetto per conto dell’armatore in veste di suoi rappresentanti.

Costruito in acciaio ed alluminio, il layout interno dello yacht comprende sei cabine con una settima convertibile, tra cui una suite armatoriale a tutto baglio situata sul ponte principale di prua. Gli arredi contemporanei dalle linee pulite sono stati appositamente selezionati per dialogare con gli spazi esterni in perfetta armonia. 

«Nulla è lasciato al caso in questo design. Anche la verniciatura esterna in bicolore blu e bianco è stata studiata secondo lo stesso concetto delle finestrature nere, per conferire allo yacht un profilo filante e dinamico da prua a poppa per tutta la lunghezza dello scafo. Un’altra caratteristica distintiva, che ne alleggerisce la forma facendola inoltre apparire più elegante, è il disegno dell’albero che, con due grandi ali di sostegno delle cupole dei satelliti, contribuisce all’effetto filante del profilo. Il design degli interni è stato studiato in collaborazione con Carlo Lionetti, Co-Director interiors per Team for Design su Resilience. Abbiamo voluto esprimere uno stile moderno e ricercato a dimostrazione di un’altrettanta meticolosa attenzione all’uso dell’acciaio ed ai dettagli in generale» commenta Enrico Gobbi di TEAM for Design. 

BEACH CLUB


© Blueiprod

Partendo dal lower deck, il portellone di poppa da 4 x 4 metri si allinea a filo della plancetta quando abbassata e, quando combinato all’apertura delle due porte laterali, porta il beach club ad una superficie di oltre 180 metri quadratiVersatilità ed effetti luce sono gli elementi chiave di questa porzione del lower deck composta da un’area lounge, bar, docce, palestra, sauna, sala massaggi e da una zona di accoglienza ospiti durante l’imbarco/sbarco dai tender.

Il beach club è dotato di tre diversi accessi al resto dello yacht: una scala esterna dal ponte di poppa, una scala interna a destra della zona massaggi, ed un corridoio scenico in vetro trasparente che, attraversando la sala macchine, collega direttamente il beach club con la lobby del lower deck e con le cabine ospiti. Questa è una peculiare caratteristica che, oltre alla comodità, offre agli ospiti un interessante sguardo sul cuore pulsante dello yacht che raramente si ha modo di vedere.

La palette cromatica del beach club si basa su diverse tonalità di blu cobalto delle superfici metalliche e laccate in abbinamento a materiali naturali come il teak.

Un elemento vivace e di grande impatto, grazie alla perfetta integrazione indiretta della luce ed al calibrato utilizzo del blu, è il pannello in vetro di Murano smerigliato e zigrinato che decora frontalmente il bancone-bar.

L’illuminazione dello yacht è stata studiata nei minimi dettagli, ed in quest’area prevede una corsia di luci LED a soffitto che corrono simmetricamente rispetto al portellone centrale, dirigendo lo sguardo verso la parete sullo sfondo. Quest’ultima è formata da onde sinuose di teak e LED che si riflettono sulle due lastre in acciaio inox e vetro del soffitto che in realtà è il pavimento della piscina del main deck. Questa soluzione permette alla luce di filtrare attraverso l’acqua, creando una suggestiva e magica atmosfera soprattutto di notte.

LOWER DECK


© Tom van Oossanen

Il lower deck dispone di 4 ampie cabine ospiti collegate al main deck da una scala circolare. Questa si snoda attraverso tutti i ponti ed è decorata da una splendida rappresentazione di meduse in vetro di vari colori (progettata dall’architetto Gobbi e realizzata da Preciosa) che invita a volgere lo sguardo verso il cielo. Un tributo al mare, quest’opera d’arte simboleggia la vastità dell’oceano e l’armonia delle forme e del movimento, ed appare meravigliosa quando illuminata di notte.

La zona equipaggio, posizionata a prua del lower deck può comodamente ospitare fino a 15 persone suddivise in 8 cabine.

MAIN DECK


© Blueiprod

Sul main deck, la cabina armatoriale, a tutto baglio, è larga 12 metri e comprende due terrazze private abbattibili su entrambe le fiancate. Sul letto centrale svetta un lampadario su misura, disegnato da Enrico Gobbi e realizzato da Preciosa, in cristallo ed acciaio cromato lucido. I materiali utilizzati sono evocativi, come il Palissandro bruno per l’impiallacciatura dei mobili e i piani in onice che conferiscono un aspetto moderno, raffinato e ricercato.

Proseguendo verso poppa, troviamo la settima cabina convertibile per il personale. La cucina professionale in acciaio inox si trova sulla murata di sinistra.

Oltrepassata la lobby e proseguendo verso poppa, accediamo all’ampio salone principale ed alla sala da pranzo con capienti divani e tavolo per 12 commensali. Questa zona è stata progettata con porte su tutti i lati così che, quando sono tutte aperte, sia in contiguità con l’area della piscina di poppa. Le porte scorrevoli divisorie tra il soggiorno e la zona pranzo consentono, dipendentemente dall’uso richiesto, di unire queste aree in un unico grande ambiente o di mantenerle separate, conferendo estrema flessibilità all’intero spazio.

Elemento scenografico è sicuramente la spettacolare piscina di poppa lunga 6 metri ed attrezzata per il nuoto controcorrente. Il pozzetto è completato da un ampio divano a C con tavolino e divano frontale.

BRIDGE DECK


© Blueiprod

A prua del bridge deck trovano collocazione la plancia integrata con separata sala radio, la cabina del comandante e la sesta cabina VIP con terrazza privata. Spostandoci verso poppa, incontriamo il comodo e riservato studio armatoriale dotato sia di terrazzo che di bagno (oltre che di un divano-letto per un eventuale ospite in più). Superata la lobby, entriamo nello spazioso sky lounge. Qui siamo accolti da comodi divani appositamente studiati per rilassarsi e guardare film, ed una zona bar con un meraviglioso pianoforte Edelweiss trasparente a coda. Anche il bar è un vero elemento di design, con sfondo in onice retroilluminato ed uno straordinario sistema di illuminazione.

All’esterno del bridge deck, il tavolo da 12 posti è corredato da sedie realizzate da Vaar in acciaio lucido e mogano, tutto su misura. Il pozzetto esterno è completato da comodi prendisole e divani oltre che attrezzato per cinema all’aperto con ampio schermo piatto a scomparsa nell’hardtop di poppa.

SUNDECK


© Blueiprod

Il sundeck è senza dubbio una delle zone più versatili di Resilience, grazie all’articolato sistema di aperture delle porte scorrevoli a scrigno in grado di rendere questo ponte completamente aperto, oppure chiuso e climatizzato nella sezione centrale per l’utilizzo in condizioni meteo avverse o di temperatura molto calda.

Partendo da prua, l’appartata Jacuzzi in mosaico, affiancata da ampi prendisole e con una doccia esterna, permette agli ospiti di godere appieno dei momenti di relax. Una serie di porte semicircolari in vetro posizionate all’interno, sotto l’hard top, forniscono l’accesso alla scala d’ingresso, prima di raggiungere attraverso una seconda porta scorrevole il soggiorno e la zona pranzo del sundeck. Questi sono illuminati naturalmente dai due lucernari laterali simmetrici, uno sopra il tavolo da pranzo (per 12 ospiti), e l’altro sopra la zona relax.

Una seconda porta in vetro semicircolare, completamente a scomparsa, conduce poi al pozzetto di poppa, dove l’elemento focale è un caminetto circolare realizzato su misura in vetro cracklè e acciaio inox lucido. L’area è completata da altri prendisole ed un’ampia area barbecue.

OBSERVATION DECK


© Blueiprod

Sopra al sundeck principale, Resilience ha un ulteriore ponte: il ponte di osservazione. Questo fornisce un’area molto riservata che include un prendisole ed un tavolino con sedie dove gli ospiti possono godere di un punto panoramico unico in totale privacy e pace

EQUIPAGGIAMENTI

Gli equipaggiamenti di bordo prevedono due jet ski, un tender da 8,2 metri ed un tender per l’equipaggio da 5,8 metri. Questi sono posizionati nello spazioso garage di prua. A sinistra nave, un portello laterale permette di movimentare i tender attraverso una gru a scorrimento.

I 2 motori MTU 12V da 1500 kW ciascuno consentono a Resilience di raggiungere 17,5 nodi di velocità massima, 14 nodi di velocità di crociera e ad 11 nodi producono un’autonomia di 5500 miglia nautiche.

Le sofisticate tecnologie per l’home entertainment, l’audio/video, l’illuminazione e la domotica sono di Videoworks.

DISPONIBILE PER IL CHARTER

Attraverso Edmiston, Resilience è disponibile per il charter nel Mediterraneo orientale ed occidentale durante la stagione estiva, con tariffe settimanali comprese tra 600.000 e 650.000 euro. 

SPECIFICHE TECNICHE
Lunghezza f.t.:64,76 metri
Larghezza:11,50 metri
Pescaggio:3,50 metri
Stazza lorda:1.413 GT
Materiale scafo:Acciaio
Materiale sovrastruttura:Alluminio
Ospiti:12
Cabine ospiti:1 Suite armatoriale
1 Cabina VIP
2 Cabine matrimoniali
1 Cabina doppia
2 Cabine convertibili
Equipaggio:15 persone
Motori principali:2 x MTU 12V da 1.500 kW
Velocità massima:17,5 nodi
Velocità di crociera:14 nodi
Autonomia:5.500 mn a 11 nodi
Costruttore:ISA Yachts
Design interni:Enrico Gobbi






Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Varato “Il Sogno”, la prima unità X99 Fast di Extra Yachts
27 Ottobre 2022

di Redazione Superyacht

Nuovo ISA GT 33: sofisticato coupé
21 Settembre 2022

di Redazione Superyacht

X30 Villa, il nuovo catamarano di Extra Yachts da 30 metri
26 Agosto 2022

di Redazione Superyacht


IDEE PER IL CHARTER IN ITALIA
MERCATI FINANZIARI


Superyacht
Mangusta 165 M/Y AAA in vendita da Camper & Nicholsons
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht
Venduto il settimo Baglietto T52
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Sanlorenzo posa la chiglia del primo 72Steel
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht



Crociere Luxury
Tagliata la prima lamiera di Silver Ray
23 Novembre 2022 di Redazione Crociere


Crociere Premium
Possibile interesse di Disney per la Global Dream
7 Ottobre 2022 di Redazione Crociere



Crociere Expedition
Seabourn Venture battezzata in Antartide
22 Novembre 2022 di Redazione Crociere
World Traveller e World Navigator battezzate in Patagonia
21 Novembre 2022 di Redazione Crociere



Explorer Yacht
Consegnato Infinity Nine, seconda unità Kando 110 di AvA Yachts
23 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Feadship EXPV: radicale ma razionale
27 Ottobre 2022 di Redazione Superyacht
LP Design UK presenta l’explorer compatto EXO 144
12 Ottobre 2022 di Redazione Superyacht