Superyacht
Il nuovo superyacht Sirena 42M inizia a prendere forma
34     
l Itabus

Dopo aver avviato sei mesi fa la costruzione del suo primo superyacht, Sirena ci aggiorna sull’avanzamento dei lavori, che procedono a passo svelto. Le prime sezioni dello scafo di 42 metri in acciaio sono già state saldate e pronte per l’assemblaggio presso lo stabilimento dedicato alla costruzione di superyacht di Altınova Yalova, vicino a Bursa, in Turchia.

Una volta completato il superyacht potrà accogliere i suoi ospiti in quattro cabine, di cui due VIP, situate sul lower deck, oltre a una lussuosa suite armatoriale sul main deck configurabile secondo i desideri del cliente. Sebbene tutte le cabine condividano un design accattivante, il gioiello è senza dubbio la suite armatoriale, che raggiunge il suo massimo splendore nel caso l’armatore scelga di posizionarla a prua. In questo modo, la cabina dà accesso a un patio particolarmente privato, quasi segreto, incassato nel ponte di prua. Con una vasca idromassaggio, una vista discreta e tante piante, diventa un’oasi di pace, completa di una sinuosa scala a chiocciola che riprende le curve degli interni.

«La prua verticale, le alte murate e la linea dolcemente curva del Sirena 42M attireranno immediatamente l’attenzione» afferma Cagin Genc, CEO di Sirena Yachts.

Il Sirena 42M è stato progettato da Luca Vallebona per il layout di esterni ed interni, mentre Hot Lab si è occupata dell’interior design, con Van Oossanen che è stata responsabile dell’architettura navale.

La sovrastruttura dello yacht sarà costruita in alluminio leggero e i lavori di progettazione ingegneristica sono ancora in corso. Anche i preparativi per la fase di allestimento vanno di pari passo, al fine di ottenere spazi fluidi e senza soluzione di continuità, con una geometria curvilinea. Il punto di forza di questo yacht è la capacità di combinare un’ampia scelta di stili e configurazione degli interni con una costruzione standard che accelera i tempi di consegna.

La scelta è nuovamente in primo piano per quanto riguarda le aree sociali a bordo. Un’opzione di area living estesa completa l’accogliente salone di poppa con uno spazio flessibile che può essere dedicato, ad esempio, a una sala giochi o a uno studio. Più a prua, c’è la possibilità di destinare un altro spazio interamente alla sala da pranzo. Insieme alla piscina sul ponte di poppa e alle murate abbattibili che possono estenderla, il beach club e il flybridge aperto fanno di questa imbarcazione un progetto pensato per una nuova generazione di armatori, quelli attivi e curiosi.

Oltre 30 persone stanno lavorando alla costruzione dello yacht, quindi i progressi sono rapidi. Sirena prevede di poter unire lo scafo e la sovrastruttura già a settembre, con il completamento finale dei lavori a caldo nei primi mesi del nuovo anno.

«Per via della complessità della costruzione, abbiamo deciso di impiegare un ispettore esterno per monitorare i progressi e controllare la qualità, oltre alla società di classificazione» aggiunge Genc. «Sono lieto di riferire che siamo esattamente dove volevamo essere in questa fase della costruzione, precisamente in linea con il programma e lavorando a un livello di finitura molto alto».

La costruzione del Sirena 42M è stata avviata in speculazione e la consegna è prevista per il 2026. Il progetto è attualmente in vendita tramite Northrop and Johnson al prezzo di 23,95 milioni di euro.






Fonte: Sand People Communication per Sirena Marine

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Sirena Marine amplia la gamma con i superyacht in metallo
29 Settembre 2022

di Redazione Superyacht


PIU' LETTI DI OGGI
l


Superyacht
Varata la quarta unità di Mangusta Oceano 50
21 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht