Superyacht
Completate con successo le prove in mare del 50 metri Thanuja
16     
l

Sarà presto consegnata al suo armatore, e disponibile per il charter nel Mediterraneo durante la stagione estiva, Thanuja, superyacht di 50 metri che nasce a seguito di un refitting completo effettuato in Serenity Yachts partendo dal superyacht Greyzone, varato nel 2011 da Concept Marine.

Durante il refitting, la zona a prua del ponte principale, il beach club di poppa ed il flybridge sono stati completamente rivoluzionati. Il Gross Tonnage della nave è passato da 380 GT a 440 GT e la lunghezza incrementata di ben 12 metri: dai 38 metri iniziali fuori tutto si è arrivati a 50 metri. A seguito di un refitting così intenso, la società di classificazione, così come tutte le parti coinvolte nel progetto, ha equiparato Thanuja ad un superyacht di nuova costruzione.

Sia l’architettura navale che l’exterior design sono stati affidati a iYacht, studio tedesco di progettazione e ingegneria. Commentando questo progetto, Udo A. Hafner, CEO di iYacht, ha dichiarato: «Thanuja riveste un’importanza particolare per il nostro studio. Negli ultimi 12 mesi, abbiamo consegnato con successo un’ampia gamma di progetti, che vanno dai fuoribordo elettrici ai superyacht di 50 metri, dai monoscafi a vela ai catamarani a motore. Il progetto è nato inizialmente come un semplice refit, ma si è rapidamente evoluto in un completa conversione della nave preesistente. Potendo contare su un organico di 11 persone, ognuna dedicata a diversi aspetti del design, dell’ingegneria, dell’architettura navale, siamo stati in grado di soddisfare le richieste dell’armatore e supportare il cantiere in ogni fase. All’aumentare della complessità del progetto e l’entità dei lavori di refit, abbiamo progressivamente attivato varie risorse al nostro interno».

UN REFITTING COMPLETO

Il progetto ha avuto inizio con il reverse-engineering del superyacht esistente, M/Y Greyzone. Il team di iYacht si è quindi recato nel sud della Francia per effettuare misurazioni e creare un modello 3D accurato, combinando rilevamenti al laser con altri metodi. Nel corso degli anni, il team ha perfezionato questa attività, eseguendo numerose scansioni 3D per vari progetti, tra cui il M/Y Yas, lungo 141 metri.

In quattro settimane il concept iniziale è stato consegnato all’armatore: la soluzione proposta includeva una nuova cucina, una revisione sostanziale della parte a prua del ponte principale, l’aggiunta di una vasca idromassaggio sul flybridge, e un’estensione del beach club a poppa, che includeva anche un grande Z-lift. Quest’area, che garantisce agli ospiti una connessione con il mare, è diventata un elemento irrinunciabile nell’attuale panorama dello yacht design, e la sua riprogettazione è stata fondamentale per trasformare un’imbarcazione del 2011 in un superyacht di 50 metri dall’estetica moderna, costruito secondo gli standard nordeuropei.

Gli spazi tecnici sono stati completamente ricostruiti: una nuova sala macchine, nuovi propulsori e l’installazione di un nuovo sistema elettrico, nuovi motori e generatori. La sovrastruttura in alluminio, compreso il tetto del flybridge, è stata sottoposta a una meticolosa risaldatura.

Internamente il superyacht è stato trasformato con la completa sostituzione della coperta in teak e l’introduzione di nuovi arredi interni ed esterni. Questo compito ambizioso è stato affidato a Katharina Raczek e al suo team, che hanno collaborato con gli arredatori del cantiere formando una task force in grado di affrontare le sfide derivanti dalle interfacce tra le aree ed elementi preesistenti e quelli di nuova costruzione.

Dopo il refit, M/Y Thanuja può ora accogliere comodamente fino a 10 ospiti in 5 cabine e un equipaggio di sette persone in sei cabine.

Un refitting del genere è intrinsecamente più complesso di una nuova costruzione, poiché introduce vincoli in molti aspetti della progettazione, dell’ingegneria e anche nella fase costruttiva.

Dal punto di vista del design, la sfida è trovare il delicato equilibrio tra gli elementi nuovi e quelli vecchi, soddisfacendo il brief del nuovo armatore partendo da uno yacht esistente, che può essere diametralmente opposto a quello del precedente.

Dal punto di vista estetico, le novità apportate devono integrarsi armoniosamente, mentre dal punto di vista tecnico, le sfide sono numerose, richiedendo un approccio creativo e innovativo sia nella progettazione che durante la produzione.

Infine occorre considerare che la nuova nave deve essere conforme agli standard normativi vigenti, i quali negli ultimi 10 anni sono aumentati notevolmente, soprattutto per quanto riguarda sicurezza e ambiente.

Migliaia di ore di coordinamento, pianificazione e progettazione hanno permesso di trasformare con successo una nave del 2011 in un moderno superyacht di 50 metri conforme agli standard nordeuropei.

SPECIFICHE PRINCIPALI M/Y THANUJA
Lunghezza f.t.:49,90 metri
Larghezza:8,59 metri
Pescaggio:3,15 metri
Stazza lorda:440 GT
Velocità massima:14 nodi
Capacità combustibile:36.750 litri
Capacità acqua dolce:5.000 litri
Design esterni:iYacht
Design interni:Katharina Raczek Design
Cantiere:Serenity Yachts
Dai un voto all'articolo
PIU' LETTI DI OGGI
l FMTG_Premium_Summer_2018
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER

147
Bilgin
45 m | 2014
S/Y Yamakay
CMN
42.36 m | 1994
SL102 A
Sanlorenzo
31.08 m | 2019
One Hundred
Baia
31 m | 2010
SL100
Sanlorenzo
30.48 m | 2007
30M
Princess
30.45 m | 2018
100 Corsaro
Riva
29.85 m | 2018
SD 92
Sanlorenzo
27.60 m | 2016
SD 90
Sanlorenzo
27.43 m | 2023


Superyacht
Varata la quarta unità di Mangusta Oceano 50
21 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht


Crociere Luxury
X-Pagoda: la rivoluzione del charter di lusso
17 Giugno 2024 di Redazione Crociere
Rivelata la stagione inaugurale di Star Seeker
15 Giugno 2024 di Redazione Crociere



Crociere Premium
Rinviata di due mesi la consegna di Star Princess
19 Aprile 2024 di Redazione Crociere