Crociere Premium
Possibile interesse di Disney per la Global Dream
35     

Diverse ed affidabili fonti di informazione tedesche riportano che Disney Cruise Line sarebbe interessata a rilevare la Global Dream, la nave da crociera più grande del mondo per capacità, rimasta incompiuta nello stabilimento MV Werften di Wismar dopo il fallimento del gruppo Genting che l’aveva commissionata e proprietaria stessa del cantiere navale. Si apprende che il completamento potrebbe avvenire sotto la direzione di Meyer Werft, che ha già costruito tre navi per Disney Cruise Line. La consegna potrebbe avvenire nel 2024. Tuttavia né il cantiere tedesco né Disney Cruise Line confermano le indiscrezioni di stampa dei giorni scorsi.

Resterebbe inoltre da risolvere l’enorme incognita del prezzo di acquisto, che si suppone attestarsi ad un importo molto inferiore agli 1,6 miliardi di euro precedentemente fissato. Potrebbe essere ipotizzabile anche la stipula di un contratto di leasing con le banche creditrici tedesche.

Originariamente la Global Dream era attesa come la nave ammiraglia del marchio asiatico Dream Cruises, di proprietà del gruppo Genting Hong Kong, travolto da una gravissima crisi finanziaria che ne ha reso impossibile proseguire l’attività. A metà gennaio 2022, quando MV Werften ha presentato istanza di fallimento, la nave risultava completata al 75%. Con una lunghezza di 342 metri ed una stazza lorda di 208.000 tonnellate l’unità, se ultimata, sarebbe una delle più grandi navi da crociera del mondo, seconda per dimensioni solo alla classe Oasis di Royal Caribbean.

A determinare le enormi difficoltà per trovare un nuovo acquirente c’è sicuramente la particolare configurazione della Global Dream. La nave è stata infatti concepita per le esigenze delle famiglie asiatiche, dove la consuetudine di condividere una cabina con tutti i membri della famiglia ha portato allo sviluppo di un progetto con molte sistemazioni quadruple. Questo ha portato la nave ad una capacità massima di 9.500 passeggeri, determinando un rapporto di spazio per passeggero molto basso per gli standard occidentali. Ad oggi la nave da crociera a maggiore capacità in servizio è la Wonder of the Seas, il 14% più grande della Global Dream, la cui capacità massima tuttavia non raggiunge i 7.000 passeggeri. Una notevole differenza. Inoltre la Global Dream comprende un enorme casinò articolato su un ponte e mezzo. Poiché Disney non ha mai desiderato casinò a bordo, si tratterebbe di un’altra area da dover riprogettare. Si dovrebbe pertanto intervenire pesantemente per riconfigurare il layout interno della nave, con un sensibile incremento dei costi che rischiano di far fallire la convenienza di questa operazione, se il prezzo di vendita non sarà molto più basso degli 1,6 miliardi di euro precedentemente fissati.

Secondo l’emittente tedesca NDR 1, la Global Dream gestita da Disney servirebbe principalmente il mercato americano. Ci sono comunque ipotesi che la nave, essendo già progettata per il mercato familiare asiatico, potrebbe essere utilizzata in questa regione, dove Disney già possiede 3 resort, ad Hong Kong, Shanghai e Tokyo.

Precedentemente altre manifestazioni di interesse per la Global Dream sono provenute dalla compagnia di navigazione svedese Stena Line, ma ha ritirato la sua offerta lo scorso maggio. Non è chiaro se ci fosse un interesse anche da parte di MSC Crociere, più probabile invece quello dell’ex patron di Genting, Lim Kok Thay, per inserirla nel nuovo marchio Resorts World Cruises.

MV Werften ha anche avviato la costruzione della gemella della Global Dream. Attualmente l’ipotesi più accreditata è la vendita per la demolizione.

In copertina: rendering della Global Dream. Image credit: Dream Cruises

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI

IDEE DI VIAGGIO: MEDITERRANEO ORIENTALE
MSC Musica
Grecia, Turchia, Israele, Cipro
MSC Armonia
Montenegro, Grecia, Italia
MERCATI FINANZIARI


Superyacht
Mangusta 165 M/Y AAA in vendita da Camper & Nicholsons
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Benetti Classic 115 M/Y Accama in vendita da Idea Yachting
24 Novembre 2022 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht
Venduto il settimo Baglietto T52
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Sanlorenzo posa la chiglia del primo 72Steel
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Posata la chiglia di Project Venus
23 Novembre 2022 di Redazione Superyacht