ULTIMI ARTICOLI

Mercato e Finanza
Le grandi navi da crociera espressamente progettate per la Cina ora servono i mercati occidentali
112     
  • 5.0
  • Erano in molti a scommettere sulla fortissima espansione del mercato crocieristico cinese e nell’ultimo decennio le maggiori compagnie non si sono lasciate sfuggire l’occasione per aumentare le proprie quote di mercato inserendo nei propri piani industriali la costruzione di grandi navi da crociera appositamente progettate per la clientela cinese.

    Quell’ottimismo generalizzato si è però sgretolato all’inizio del 2020, quando l’arrivo della pandemia da Covid-19 ha cambiato rovinosamente i programmi nella regione, che già scontava i problemi pregressi di un eccesso di capacità.

    Sebbene oggi la ripresa del settore sia tangibile nei mercati occidentali, non si può affermare altrettanto in Cina. Di conseguenza le compagnie hanno rivisto in massa il dispiegamento delle proprie flotte, anche navi di nuova costruzione espressamente concepite per il mercato cinese.

    ROYAL CARIBBEAN INTERNATIONAL

    Consegnata nel 2016, Ovation of the Seas, nave di classe Quantum da 158mila tonnellate di stazza lorda con una capacità di 4.100 ospiti, è stata la prima nave di nuova costruzione di Royal Caribbean International dedicata al mercato cinese, con diverse caratteristiche realizzate su misura per la clientela asiatica. Dal 2016 fino al 2018 la nave ha servito il mercato locale, prima di essere impiegata in crociere estive nel Nord America alternate da quelle in Australia durante il periodo invernale.

    Seconda nave di Royal Caribbean International di nuova costruzione dedicata al mercato cinese è la Spectrum of the Seas, consegnata nel 2019. Capostipite della classe Quantum Ultra da 168mila tonnellate di stazza lorda per 4.200 ospiti, è stata progettata con nuove caratteristiche per soddisfare il mercato locale, tra cui un’enclave di suite VIP ampliata e una serie di nuovi ristoranti di specialità asiatiche. Con l’arrivo della pandemia da Covid-19 in Cina la nave è stata riposizionata all’inizio del 2020 in Australia, prima che lo stop globale delle crociere portasse ad un lungo periodo di inoperatività. Attualmente la nave offre mini crociere in partenza dal Marina Bay Cruise Terminal di Singapore.

    Wonder of the Seas, nave da crociera più grande del mondo con una stazza lorda di 227.600 tonnellate per una capacità di 5.500 ospiti, originariamente era destinata a servire il mercato cinese per tutto l’anno. Caratterizzata da un design degli interni e concept che si rivolgevano al pubblico locale, avrebbe dovuto debuttare sul mercato cinese a metà del 2021, con una serie di crociere in partenza da Shanghai. La pandemia, tuttavia, ha indotto la compagnia a posizionare la nave nell’emisfero occidentale, dove è impiegata per itinerari nel Mediterraneo e nei Caraibi.

    DREAM CRUISES


    © Meyer Werft

    Il collasso del gruppo Genting Hong Kong ha trascinato nel baratro tutte le sue compagnie di crociera, tra cui Dream Cruises. Tra le navi della compagnia asiatica dedicate al mercato cinese c’era la Genting Dream, prima nave costruita per il brand e consegnata nel 2016, con una stazza di 150mila tonnellate e una capacità di 3.500 passeggeri, progettata con diverse caratteristiche per soddisfare la clientela locale. Già prima dello scoppio della pandemia la nave era stata riposizionata fuori dalla Cina. Attualmente è noleggiata da Resorts World Cruises, compagnia di nuova costituzione i cui soci sono riconducibili ai membri della famiglia Lim, proprietari al 75% della fallita Genting Hong Kong.

    Nel 2017 Dream Cruises aveva portato nel mercato cinese anche la World Dream da 150mila tonnellate con una capacità di 3.400 ospiti. Originariamente concepita per offrire un prodotto di alta gamma in Cina, attualmente è ferma nel sud-est asiatico in attesa di una decisione sul suo futuro.

    L’incompiuta Global Dream da 208mila tonnellate di stazza lorda con una capacità di 5.000 ospiti sarebbe dovuta diventare una delle navi più grandi del mercato cinese. Attualmente si trova in fase avanzata di costruzione nei cantieri tedeschi MV Werften ed è in attesa di un compratore.

    NORWEGIAN CRUISE LINE


    © Meyer Werft

    Consegnata nel 2017, Norwegian Joy, nave da 163mila tonnellate per una capacità di 4200 passeggeri, è stata progettata su misura per servire il mercato cinese con caratteristiche esclusive, tra cui un centro giochi di realtà virtuale e una sala da tè. Ritirata dalla Cina all’inizio del 2019 e riposizionata in Alaska, è stata sottoposta ad un refit che ha rimosso tutte le caratteristiche originali della nave, segno che non è più previsto un ritorno su quel mercato per il quale la nave era stata progettata.

    Anche la Norwegian Encore doveva essere destinata al mercato cinese. I piani sono cambiati mentre la nave era ancora in costruzione. Quarta nave di classe Breakaway Plus, unità da 163mila tonnellate per 4.200 passeggeri, ha fatto il suo debutto nel mercato nordamericano, dove ancora oggi si trova.

    PRINCESS CRUISES


    © Fincantieri

    Dopo anni di investimenti nel mercato cinese, Princess Cruises ha optato per la costruzione di una nuova nave da crociera dal design personalizzato per soddisfare le esigenze della clientela locale. Si tratta della Majestic Princess, consegnata nel 2017, con una stazza lorda di 141mila tonnellate per una capacità di 3.600 ospiti. E’ stata considerata come la prima nave progettata appositamente per gli ospiti cinesi, dotata di caratteristiche uniche come un ristorante cantonese, un casinò vip, un tea bar e sale karaoke.

    ‎Le operazioni in Cina non sono durate a lungo. A pochi mesi dal debutto la nave è stata riposizionata prima a Taiwan e in Australia per buona parte dell’anno, per poi raggiungere il mercato nordamericano che sta servendo dal 2021.‎

    COSTA CROCIERE


    © Costa Crociere

    Costa Venezia, unità da 135.500 tonnellate e 4.200 ospiti, è entrata in servizio nel 2019 come prima nave di nuova costruzione progettata da Costa Crociere per la Cina. Offre caratteristiche personalizzate, tra cui un complesso di intrattenimento con karaoke e aree più ampie per il casinò e lo shopping. A causa della pandemia, la nave ha trascorso la maggior parte degli ultimi tre anni ferma in Asia. Attualmente è in servizio per Costa Crociere nel Mediterraneo orientale e dal 2023 sarà posizionata in Nord America dando il via a una serie di crociere da New York per il nuovo concetto Costa by Carnival.

    Gemella di Costa Venezia è Costa Firenze, che avrebbe dovuto debuttare in Cina alla fine del 2020. I piani originari sono saltati con l’arrivo della pandemia. Non potendo salpare per l’Asia, Costa Firenze è stata posizionata in Europa nel 2021 e da allora serve i mercati occidentali. Nel 2024 la nave si unirà alla flotta Carnival Cruise Line per partenze dalla costa occidentale secondo il nuovo concetto Costa by Carnival.

    Fonte: Cruise Industry News
    In copertina: Wonder of the Seas. Photo credit: Bernard Biger / Chantiers de l’Atlantique

    Dai un voto all'articolo
    Media: 5
    Voti: 1
    ARTICOLI CORRELATI

    CROCIERE IN BORSA

    Prezzo

    Var.

    1 mese

    1 anno

    5 anni

    • Carnival Corporation

      13,03 USD

      +2,04%

      +30,17%

      -5,44%

      -78,75%

    • Carnival plc

      11,58 USD

      +2,03%

      +28,52%

      -10,09%

      -81,30%

    • Disney

      92,52 USD

      +0,39%

      -7,96%

      -14,17%

      -9,71%

    • Fincantieri

      0,53 EUR

      +0,38%

      -4,85%

      -7,67%

      -60,54%

    • Global Ports Holding

      199,0 GBP

      -1,00%

      +15,36%

      +103,89%

      -63,82%

    • Havila Kystruten

      13,90 NOK

      -7,21%

      -8,67%

      -21,78%

      -

    • Lindblad Expeditions Holdings

      10,55 USD

      -2,41%

      -6,72%

      -26,84%

      -14,78%

    • Marriott International

      177,25 USD

      -2,02%

      +0,39%

      +0,04%

      +27,12%

    • Norwegian Cruise Line Holdings

      17,02 USD

      +1,61%

      +20,45%

      +7,11%

      -67,24%

    • OneSpaWorld

      11,28 USD

      +0,27%

      -8,37%

      +21,81%

      -

    • Royal Caribbean Group

      91,01 USD

      +0,32%

      +20,37%

      60,40%

      -12,83%

    • Saga

      117,8 GBP

      -0,68%

      -3,44%

      -46,11%

      -93,83%

    • TUI

      6,41 EUR

      +2,96%

      +5,50%

      -45,72%

      -88,62%

    • Viking Line

      17,25 EUR

      +0,88%

      +4,23%

      +38,00%

      +8,49%


    Superyacht
    Il primo Mangusta Oceano 39 è entrato in acqua
    6 Giugno 2023 di Redazione Superyacht
    Varato l’ISA Gran Turismo 45 metri M/Y UV II
    6 Giugno 2023 di Redazione Superyacht



    Crociere Contemporanee



    Megayacht
    ISA Gran Turismo 70M: il principio di una nuova storia
    25 Maggio 2023 di Redazione Superyacht



    Crociere Luxury