Crociere Premium
Global Dream venduta a Disney Cruise Line per soli 40 milioni di euro
221     
Itabus

Emergono nuovi dettagli circa l’acquisto da parte di Disney Cruise Line della Global Dream, la nave da crociera più grande del mondo per capacità, rimasta incompiuta nello stabilimento MV Werften di Wismar dopo il fallimento del gruppo Genting che l’aveva commissionata e proprietaria stessa del cantiere navale. 

Secondo quanto riportato dalle testate tedesche Capital e Stern, la nave sarebbe stata acquistata da Disney per soli 40 milioni di euro. L’unità da 208.000 tonnellate di stazza lorda, completata al 75%, avrebbe un valore di 1,8 miliardi di euro ad opera compiuta, pertanto si tratterebbe di un importo eccezionalmente basso per una nave da crociera di grandi dimensioni in fase molto avanzata di costruzione. In principio era noto un prezzo di vendita di 1,6 miliardi di euro, poi notevolmente ribassato considerato lo scarso interesse per la nave.

Tuttavia i costi per la conversione della Global Dream, concepita per le esigenze della clientela asiatica, saranno elevatissimi, un miliardo di euro secondo le stime. Il colosso dell’intrattenimento si accollerà tutti i costi e i rischi dell’operazione, senza garanzie da parte del cantiere.

Disney era l’unico soggetto rimasto disponibile per l’acquisto della nave. Le manifestazioni di interesse sono state pochissime. Tra queste una proveniente dalla compagnia di navigazione svedese Stena Line, che ha però ritirato la sua offerta lo scorso maggio. Altro soggetto interessato era l’ex patron di Genting, Lim Kok Thay, che probabilmente avrebbe voluto inserire la nave nel nuovo marchio Resorts World Cruises, ma l’offerta non è stata formalizzata. Non è chiaro se vi fosse stato un interesse anche da parte di MSC Crociere.

La vendita a buon mercato crea tuttavia un grosso malcontento in Germania. Genting Hong Kong aveva infatti ottenuto un finanziamento di oltre 650 milioni di euro da un consorzio di 16 banche, garantito in gran parte dal governo federale e dallo stato del Meclemburgo-Pomerania Anteriore. Difficile che i contribuenti tedeschi saranno entusiasti dell’esito di questa vicenda.

In copertina: rendering della Global Dream. Image credit: Dream Cruises

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Possibile interesse di Disney per la Global Dream
7 Ottobre 2022

di Redazione Crociere


PIU' LETTI DI OGGI
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER
Silver Ray
Da Fusina a Pireo
11 notti
Seven Seas Splendor
Da Istanbul a Civitavecchia
24 notti
Explora I
Italia, Croazia, Montenegro, Grecia, Turchia
28 notti
Seabourn Encore
Grecia, Italia, Montenegro
10 notti
Vista
Da Trieste a Pireo
11 notti
SeaDream I
Da Istanbul a Venezia
12 notti
Le Ponant
Da Pireo a Dubrovnik
7 notti
Wind Surf
Grecia e Turchia
10 notti
Nieuw Statendam
Da Pireo a Civitavecchia
28 notti