Megayacht
Feadship Project 713, il primo superyacht alimentato a energia solare
35     
l FMTG_Premium_Summer_2018

Con il suo elegante scafo grigio-blu di 59 metri e la sovrastruttura bianca, Project 713 è molto più di una affascinante meraviglia dei mari a marchio Feadship. Rappresenta infatti l’ennesimo passo concreto del cantiere olandese verso l’ambizioso obiettivo di raggiungere la neutralità climatica entro il 2030, dopo i recenti e pionieristici progetti Obsidian, alimentato ad HVO; Project 821, dotato di celle a combustibile; e Project 1012, certificato ibrido-elettrico.

Project 713 è il primo Feadship dotato di pannelli solari ad alte prestazioni per la produzione di energia ausiliaria. Le celle di silicio ad altissima efficienza, realizzate su misura nei Paesi Bassi per questo yacht, contribuiscono in modo significativo all’efficienza energetica, producendo fino a 24 MWh all’anno. Quattro generatori e un banco batterie da 400 kWh forniscono energia per la propulsione diesel-elettrica, anche questa altamente efficiente, e per i servizi hotel. I motori principali sono in grado di funzionare con HVO non fossile e la forma dello scafo è stata ottimizzata per la velocità di crociera anziché per la velocità massima.

Lo yacht è anche il primo Feadship di nuova costruzione ad essere dotato di teak proveniente da piantagione certificata FSC per tutto il piano di calpestio. Questa certificazione significa che il legno viene raccolto secondo criteri di sostenibilità.

L’indice di trasparenza ambientale dello yacht (YETI), etichetta di sostenibilità che esamina l’intero ciclo di vita di uno yacht e strumento per misurare oggettivamente l’impatto ecologico durante il suo utilizzo, ha mostrato risultati molto incoraggianti: l’impatto risulta inferiore del 35% rispetto alla media degli yacht Feadship, con varie caratteristiche di efficientamento energetico che compensano più delle perdite subite per effetto delle conversioni elettriche.

In quanto al design, il profilo esterno di Project 713 appare splendidamente equilibrato, progettato dallo Studio De Voogt. Il design degli interni è contemporaneo e porta la firma di Sinot Yacht Architecture & Design.

L’armatore ha svolto un ruolo enorme per la riuscita del design e le credenziali ecologiche di questo yacht.


© Feadship

SPECIFICHE TECNICHE PROJECT 713
Lunghezza f.t.:59,50 metri
Larghezza massima:10,80 metri
Pescaggio:3,18 metri
Architettura navale:Feadship De Voogt Naval Architects
Design esterni:Studio De Voogt
Design interni:Sinot Yacht Architecture & Design
Propulsione:2x VETH VL900i 1.000 kW
Generatori:2x Caterpillar C32 969 bkW
2x Caterpillar C9.3 270 bkW
Stabilizzatori:Quantum QC1800HD
Velocità:15 nodi
Autonomia:5.000 mn
Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Varato Project 821, il primo superyacht a idrogeno
4 Maggio 2024

di Redazione Superyacht

Prima apparizione pubblica per il Project 1011 di Feadship
8 Ottobre 2023

di Redazione Superyacht

Feadship svela l’eco-concept di 83 metri Dunes
28 Settembre 2023

di Redazione Superyacht


PIU' LETTI DI OGGI
l 728x90_Crociere_AlwaysOn
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER

147
Bilgin
45 m | 2014
S/Y Yamakay
CMN
42.36 m | 1994
SL102 A
Sanlorenzo
31.08 m | 2019
One Hundred
Baia
31 m | 2010
SL100
Sanlorenzo
30.48 m | 2007
30M
Princess
30.45 m | 2018
100 Corsaro
Riva
29.85 m | 2018
SD 92
Sanlorenzo
27.60 m | 2016
SD 90
Sanlorenzo
27.43 m | 2023


Superyacht
Varata la quarta unità di Mangusta Oceano 50
21 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht