Cantieri
The Italian Sea Group: nuova strategia e partnership con Studio Fuksas e Luca Dini per l’Admiral 80m “Sea Flower”
49     

In occasione della conferenza stampa tenutasi quest’oggi presso lo Yachting Club di Monaco, The Italian Sea Group ha annunciato la sua nuova strategia di sviluppo, svelando i futuri progetti e la partnership con lo Studio Fuksas e con Luca Dini per la progettazione e realizzazione di Sea Flower, il nuovo M/Y Admiral di 80 metri.

In esclusiva per The Italian Sea Group, lo Studio Fuksas e Luca Dini progetteranno insieme un megayacht dislocante di 80 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, ed interni che propongono un nuovo concetto di vivere il mare e un design ispirato alla natura, in particolare all’ecosistema marino.

«Questa partnership esprime fortemente la relazione simbiotica tra design, arte e tecnologia che è parte del DNA di The Italian Sea Group» ha commentato Giovanni Costantino, fondatore e CEO di The Italian Sea Group. «Sea Flower sarà un megayacht strepitoso e avveniristico, concepito con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale. Il nostro obiettivo è continuare a investire in soluzioni estetiche e tecnologiche rivoluzionarie per proporre linee di prodotto rivoluzionarie che dettano i nuovi canoni stilistici del luxury yachting».

«Come un fiore che sboccia alla vita, il Sea Flower è il simbolo del continuo mutamento ad un futuro a cui poniamo grande attenzione e che rappresenta uno degli aspetti chiave del progetto» affermano gli architetti Doriana e Massimiliano Fuksas e Luca Dini.

La società vanta un portafoglio ordini oltre il miliardo di euro, con un’ampia visibilità del business per i prossimi anni grazie all’elevatissimo posizionamento di mercato e a un’offerta diversificata e completa.

Nel corso della conferenza stampa, The Italian Sea Group ha inoltre presentato i concept di tre nuovi e avveniristici progetti sviluppati dal proprio Centro Stile:
Project Adventure, motoryacht Explorer Admiral di 50 metri.
Project Cat 133, catamarano nello stile del Tecnomar This Is It.
Project Evo 155, superyacht di 46 metri del modello di successo EVO, dalle linee sportive ed eleganti tipicamente Tecnomar.

Dal 27 al 30 settembre, alla prestigiosa kermesse monegasca sono presenti in anteprima mondiale gli ultimi gioielli varati da The Italian Sea Group, superyacht unici che stabiliscono nuove frontiere nella progettazione nautica e dettano canoni estetici rivoluzionari: Perini Navi Art Explorer, Tecnomar This Is It, Admiral Silver Star, Admiral Kenshō e due modelli del progetto Tecnomar for Lamborghini 63.

Perini Navi Art Explorer, il catamarano a vela in alluminio più grande al mondo, con una lunghezza di 46,5 metri, l’eccezionale larghezza di 17,30 metri e un imponente albero di 50 metri, è un progetto unico e all’avanguardia dagli altissimi standard innovativi e di sostenibilità. Il progetto, infatti, sarà un vero e proprio museo itinerante, il primo e unico nel suo genere che, per due anni, porterà in giro per il mondo le più importanti esposizioni artistiche.

Tecnomar This Is It, catamarano a motore di 43 metri, è una nuova, entusiasmante e unica presenza nel panorama dei catamarani e, con il suo design futuristico, sfida tutte le convenzioni progettuali e stilistiche. Tradizione e innovazione si fondono dando vita a un concetto di lifestyle radicale, definito da un layout che esalta le asimmetrie e propone una silhouette decisa e accattivante.

Il 55 metri Admiral Silver Star consolida il valore del design, dell’ingegneria e degli standard di altissima qualità degli yacht Admiral. Gli interni firmati da Giorgio Armani affermano la filosofia estetica di un lusso essenziale e sofisticato, con ambienti raffinati e toni ovattati, di un’eleganza assoluta. I dettagli  evidenziano la purezza, la classicità e, allo stesso tempo, la modernità dello yacht.

Kenshō è un Admiral di 75 metri che ridefinisce i confini di spazio, distribuzione e lusso per una nuova idea dell’esperienza di navigazione. Dagli esterni sino agli interni la narrativa è fluida e contemporanea: teak, marmo, onice, seta, lana, bronzo e vetro, compongono un eterogeneo insieme di materiali combinati tra loro per un risultato poetico e raffinato.

Il Tecnomar for Lamborghini 63, presente nei due colori Baloon White e Bronzo Zenas, è ispirato alla Lamborghini Siàn FKP 37, la supercar ibrida dal design inconfondibile, della quale lo yacht propone diversi dettagli, tra cui l’utilizzo della fibra di carbonio e i sedili supersportivi.

Infine, il primo tender della nuova flotta Picchiotti sarà a disposizione dei clienti per gli spostamenti all’interno dello yacht show.

Fonte: Image Building per The Italian Sea Group

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI

PIU' LETTI DI OGGI
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER

147
Bilgin
45 m | 2014
S/Y Yamakay
CMN
42.36 m | 1994
SL102 A
Sanlorenzo
31.08 m | 2019
One Hundred
Baia
31 m | 2010
SL100
Sanlorenzo
30.48 m | 2007
30M
Princess
30.45 m | 2018
100 Corsaro
Riva
29.85 m | 2018
SD 92
Sanlorenzo
27.60 m | 2016
SD 90
Sanlorenzo
27.43 m | 2023


Superyacht
Varato M/Y Rilassata, sesto Tankoa S501
7 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
Varato il Columbus Atlantique 43 M/Y Frette
6 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee
Costa Crociere inaugura la stagione estiva 2024 a Taranto
9 Giugno 2024 di Redazione Crociere



Megayacht
Posata la chiglia del mega yacht Admiral 70m C.616
30 Maggio 2024 di Redazione Superyacht