Crociere Expedition
Swan Hellenic prende in consegna SH Diana
82     

Swan Hellenic, lo scorso 31 marzo, ha preso in consegna SH Diana, la nuova ammiraglia della flotta, che sta navigando ora nel Mar Baltico.

SH Diana è in rotta verso Palermo da dove partirà la sua crociera inaugurale intitolata “Mysteries of Carthage and the Moors“, che porterà i suoi ospiti ad esplorare affascinanti località del Nord Africa prima di attraversare le Colonne d’Ercole verso Spagna e Portogallo.

Il 25 aprile, invece, partirà dalla capitale portoghese il viaggio di nove notti “Historic Ports of the Western Seaboard” durante i quali SH Diana costeggerà la Spagna, la Francia, il Belgio e i Paesi Bassi fino ad Amsterdam dove, il prossimo 4 maggio, avrà luogo la cerimonia di battesimo della nave, per la quale è stato scelto un nome tradizionale con un tocco di modernità: madrina d’eccezione dell’evento sarà Valerie Wilson. Sarà proprio questa autentica icona statunitense dei viaggi di lusso negli Stati Uniti a dare il via alla stagione di crociere tra i fiordi scandinavi e nelle regioni artiche di SH Diana.

«Siamo lieti di aver preso in consegna questa nuova nave a 5 stelle, eccezionalmente bella e versatile» ha dichiarato Andrea Zito, CEO di Swan Hellenic. «SH Diana è la nave più grande della nostra flotta ed è la prima a essere dotata di grandi tender oltre agli zodiac da spedizione, che offrono agli ospiti un’ampia varietà di esperienze straordinarie e approfondite per vedere ciò che gli altri non vedono».

SH Diana, terza e più grande di una serie di tre eleganti navi da crociera di lusso per spedizioni culturali, è stata appositamente progettata per esplorare i luoghi più suggestivi e inaccessibili del pianeta. E’ lunga 125 metri, ha una stazza lorda di 12.100 tonnellate e dispone di 96 spaziose cabine e suite per una capacità di 192 passeggeri, serviti da un equipaggio di 141 membri. E’ dotata di un sistema di propulsione diesel-elettrico da 4,6 MW con riduzione catalitica selettiva e di uno scafo PC6 rinforzato, e di stabilizzatori extra-large per garantire un eccezionale comfort ai passeggeri.

Come le sorelle minori SH Minerva e SH Vega, è stata progettata per soddisfare le più recenti normative ambientali ed è completamente autosufficiente fino a 40 giorni o 8.000 miglia nautiche. Sono stati fatti i preparativi per implementare la tecnologia delle batterie a zero emissioni, che permetterebbe di operare silenziosamente anche nei porti, nelle riserve marine e in altre aree naturali sensibili.

Tutte le navi Swan Hellenic sono dotate di sistemi di depurazione dei gas di scarico, di sistemi avanzati di trattamento delle acque reflue e di strutture di stoccaggio dei rifiuti necessarie per operare in aree polari sensibili.

Caratterizzata dallo stesso elegante design interno di SH Minerva e SH Vega, presenta tuttavia alcune differenze fondamentali, tra cui un teatro dedicato alle presentazioni e alle conferenze che si affaccia sulla lounge, e tender boat a bordo per portare gli ospiti a terra, oltre ai consueti zodiac da spedizione. SH Diana è dotata di una palestra all’avanguardia, una spa, una sauna panoramica, un ristorante e una cantina, una sala club e una piscina con grill.

Fonte: Cruising Journal per Swan Hellenic

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
SH Diana battezzata ad Amsterdam
4 Maggio 2023

di Redazione Crociere


PIU' LETTI DI OGGI
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER

147
Bilgin
45 m | 2014
S/Y Yamakay
CMN
42.36 m | 1994
SL102 A
Sanlorenzo
31.08 m | 2019
One Hundred
Baia
31 m | 2010
SL100
Sanlorenzo
30.48 m | 2007
30M
Princess
30.45 m | 2018
100 Corsaro
Riva
29.85 m | 2018
SD 92
Sanlorenzo
27.60 m | 2016
SD 90
Sanlorenzo
27.43 m | 2023


Superyacht
Varata la quarta unità di Mangusta Oceano 50
21 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht