Superyacht
Baglietto vara il primo DOM133 firmato Stefano Vafiadis
18     

Baglietto ha varato ieri a Marina di Carrara il primo esemplare di DOM133, motoryacht in alluminio di 41 metri firmato Stefano Vafiadis. Lo yacht è stato quindi trasportato presso gli stabilimenti di La Spezia per il completamento degli allestimenti. La consegna dell’imbarcazione al suo armatore, introdotto da Fernando Nicholson, è prevista per la prossima estate.  

La linea si è rivelata sin dal debutto del progetto un assoluto successo: si contano a oggi altre quattro imbarcazioni in costruzione nei capannoni di Carrara per consegne fino al 2024.  

Adatto a una navigazione transoceanica, l’imbarcazione di 41 metri si caratterizza per lo scafo in alluminio e un pescaggio ridotto di 2,15 metri che la rendono adatta a navigazioni anche in acque poco profonde. 

Le linee sono moderne e accattivanti. Grazie a una larghezza di 8,70 metri, il DOM133 presenta volumi interni molto generosi e vanta soluzioni abitative non usuali che non trovano competitor in imbarcazioni della stessa taglia. Ne è un esempio il layout del ponte principale, concepito e sviluppato per garantire un flusso ottimale tra le aree interne ed esterne, valorizzando al contempo l’atmosfera conviviale. Il salone principale, su questo ponte, è caratterizzato da finestre panoramiche apribili a tutta altezza che lo rendono una naturale estensione del pozzetto di poppa. Ulteriore caratteristica degna di nota è il beach club, divenuto ormai “marchio di fabbrica” delle imbarcazioni del cantiere spezzino di ultima generazione, concepito su due livelli con piscina a sfioro con fondo sollevabile, utile ad aumentare le già ampie dimensioni del pozzetto. Una seconda piscina è prevista sul ponte sole. 

Due motori Caterpillar C32 permettono all’imbarcazione di raggiungere la considerevole velocità massima di 17 nodi.

«Il momento del varo è sempre evento di grande emozione per il cantiere e per il suo armatore, che vede finalmente concretizzarsi un sogno durato alcuni anni» commenta Fabio Ermetto, Baglietto CCO. «Questo varo, però, lo è ancora di più perché si tratta di un progetto completamente nuovo che abbiamo fin qui solo immaginato. Il DOM133 è un progetto nel quale abbiamo creduto fortemente e il successo commerciale fin qui ne è dimostrazione: vederlo ora finalmente realizzato e nel suo elemento naturale è per tutti noi motivo di sicuro orgoglio».

Il primo DOM 133 sarà presentato in anteprima mondiale al prossimo Cannes Yachting Festival dal 6 all’11 settembre.  

Fonte: Baglietto

  • Valutazione di Cruise Lifestyle
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
  • Valutazione dei Lettori
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
ARTICOLI CORRELATI
Venduto il sesto Baglietto T52
19 Maggio 2022

di Redazione Superyacht


IDEE PER LA CROCIERA
MERCATI FINANZIARI



Superyacht
Consegnata “Eden”, quarta unità Maiora 30 Walkaround
20 Maggio 2022 di Redazione Superyacht
Consegnato il Tecnomar EVO 120 varato lo scorso dicembre
19 Maggio 2022 di Redazione Superyacht
Varato il Codecasa 43 M/Y Boji
19 Maggio 2022 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee
P&O Cruises svela il Grand Atrium di Arvia
18 Maggio 2022 di Redazione Crociere



Megayacht
Venduto il sesto Baglietto T52
19 Maggio 2022 di Redazione Superyacht
Nauta Design e Wider uniti per il progetto Moonflower 72
17 Maggio 2022 di Redazione Superyacht


CRUISE LIFESTYLE
CRUISE & SUPERYACHT NEWS