Crociere Contemporanee
Scrubber installati sul 70% delle navi Norwegian Cruise Line
56     

Norwegian Cruise Line Holdings ha completato il piano di investimenti da circa 200 milioni di dollari per installare i sistemi di pulizia dei gas di scarico (EGCS) su determinate navi della flotta. Questa tecnologia permetterà di ridurre significativamente l’impatto ambientale grazie alle minori emissioni in atmosfera di ossidi di zolfo e particolato.

«Siamo lieti di annunciare che il nostro ambizioso investimento pluriennale per installare i sistemi di pulizia dei gas di scarico sulle nostre navi si è concluso con il completamento dell’installazione degli EGCS su Norwegian Breakaway e Norwegian Getaway» ha dichiarato Frank Del Rio, presidente e CEO di Norwegian Cruise Line Holdings. «Abbiamo colto l’opportunità durante la sospensione dei viaggi a causa della pandemia da COVID-19 per accelerarne l’installazione sulle navi esistenti, completando questo progetto con circa due anni di anticipo rispetto al programma. Circa il 70% della nostra capacità operativa, ovvero 13 navi, sono ora equipaggiate con questa innovativa tecnologia ambientale e tutte meno una sono dotate di un sistema ibrido che può operare a ciclo chiuso o aperto».

«Proteggere l’ambiente è vitale per la nostra attività e cerchiamo continuamente di investire in nuove tecnologie all’avanguardia ed in innovazione, come i sistemi di pulizia dei gas di scarico per ridurre il nostro impatto ambientale» ha affermato Giovanni Canu, vice presidente progetti  speciali e supporto operativo di Norwegian Cruise Line Holdings. «Questa incredibile impresa è iniziata con l’installazione dei nostri primi EGCS all’inizio del 2014 e non sarebbe stato possibile senza l’aiuto ed il supporto del nostro team di prim’ordine ed ai numerosi partner esterni che hanno collaborato a questo progetto. L’ammodernamento di ogni nave ha richiesto circa 280.000 ore uomo per il completamento e vogliamo ringraziare tutti quanti hanno contribuito al successo di questo risultato ambientale importante per Norwegian».

La compagnia ha completato l’installazione degli EGCS su 13 navi Norwegian Cruise Line che rappresentano circa il 70% della capacità operativa. Gli EGCS, più comunemente conosciuti come scrubber, funzionano “lavando via” gli ossidi di zolfo e il particolato prima che le emissioni lascino il fumaiolo in modo da ridurre la quantità rilasciata in atmosfera, emettendo così pennacchi di fumo bianchi e puliti. Le navi equipaggiate con questa tecnologia possono ridurre le emissioni di ossidi di zolfo fino al 98%. Il 92% dei sistemi installati da Norwegian Cruise Line sono a ciclo aperto o chiuso, meglio conosciuto come sistema ibrido. Questo permette di gestire l’impianto in conformità ai regolamenti previsti nelle diverse regioni del mondo. Le navi con tecnologia EGCS possono utilizzare olio combustibile pesante (HFO) anziché combustibile marino a basso contenuto di zolfo (MGO) come alimentazione principale. Secondo gli studi dell’IMO sui gas ad effetto serra, con l’utilizzo degli scrubber le emissioni di CO2 dell’HFO sono in media inferiori a quelle dell’MGO, traducendosi quindi in un impatto ambientale minore. Norwegian Cruise Line Holdings prevede che nel 2022 il 50% dei suoi consumi avverrà con olio combustibile pesante e l’altra metà con combustibile marino a basso contenuto di zolfo.

Fonte: Norwegian Cruise Line Holdings
Foto: Norwegian Cruise Line

 

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Completato il rinnovamento della Norwegian Joy
7 Marzo 2024

di Redazione Crociere


PIU' LETTI DI OGGI
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER
Silver Ray
Da Fusina a Pireo
11 notti
Seven Seas Splendor
Da Istanbul a Civitavecchia
24 notti
Explora I
Italia, Croazia, Montenegro, Grecia, Turchia
28 notti
Seabourn Encore
Grecia, Italia, Montenegro
10 notti
Vista
Da Trieste a Pireo
11 notti
SeaDream I
Da Istanbul a Venezia
12 notti
Le Ponant
Da Pireo a Dubrovnik
7 notti
Wind Surf
Grecia e Turchia
10 notti
Nieuw Statendam
Da Pireo a Civitavecchia
28 notti


Superyacht
In acqua il primo AB110
13 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
Consegnato M/Y ALP, Heesen di 50 metri ex Project Jade
12 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht