Crociere Premium
Genting Dream torna in servizio per il nuovo brand Resorts World Cruises
83     

Dal 15 giugno riprendono le crociere della Genting Dream, non più attraverso la Dream Cruises ma con il nuovo marchio Resorts World Cruises. 

Dream Cruises è una delle aziende travolte dai guai finanziari di Genting Hong Kong, schiacciata da 3,4 miliardi di dollari di debiti non solvibili maturati a fine 2020, a cui va ad aggiungersi una possibile ulteriore insolvenza per oltre 2,7 miliardi di dollari. La nuova compagnia Resorts World Cruises è stata costituita lo scorso 9 marzo ed è di proprietà della Two Trees Family Holdings, i cui soci sono riconducibili ai membri della famiglia Lim, proprietari al 75% della fallita Genting Hong Kong. Presidente di Resorts World Cruises sarà Tan Sri KT Lim, che già ricopriva la stessa posizione in Genting Hong Kong e Dream Cruises, prima del crollo finanziario delle società all’inizio del 2022.

La dirigenza di Dream Cruises aveva chiesto ai liquidatori di mantenere operativo il marchio, in modo che la nuova compagnia formata lo potesse riacquistare insieme alle navi durante la liquidazione di Genting Hong Kong. L’impossibilità di un rilancio di Dream Cruises ha però costretto Resorts World Cruises ad una strategia diversa, che ha portato a trattare con le banche cinesi che possedevano una delle navi di Genting, in modo da poter riprendere le operazioni di crociera.

Il riavvio delle operazioni è stato quindi possibile proprio grazie alla scelta preventiva di Genting Hong Kong di vendere la Genting Dream nel 2020 ad un consorzio di banche cinesi e disporre della nave in charter. Le altre due navi da crociera di Dream Cruises, così come l’incompiuta Global Dream nei cantieri MV Werften, anche questi ultimi di proprietà di Genting Hong Kong, rimangono coinvolte nella procedura di liquidazione.

«Abbiamo iniziato la nostra attività crocieristica 30 anni fa a Singapore e siamo entusiasti di lanciare nuovamente Resorts World Cruises a Singapore» ha affermato il presidente Tan Sri KT Lim. «Resorts World Cruises avrà sede a Singapore e si impegna per farla diventare il principale hub crocieristico in Asia. Apprezziamo anche il supporto e la fiducia delle banche di leasing cinesi nel consentire a Resorts World Cruises di noleggiare la Genting Dream».

Michael Goh, presidente e responsabile delle vendite internazionali di Resorts World Cruises, ha dichiarato che oltre 1.600 dipendenti a Singapore sono stati riassunti per gestire la nuova attività, più altri 70 dei 100 impiegati del settore vendite, marketing e operazioni alberghiere della defunta Genting Hong Kong.

La nuova compagnia sarà una estensione del noto marchio Resorts World, che gestisce 46 resort con casinò in otto paesi. Resorts World Cruises soddisferà un’ampia fascia di clientela asiatica, con la Genting Dream che sarà l’unica nave da crociera nella regione Asia-Pacifico ad essere halal-friendly, vale a dire organizzata secondo i dettami del Corano. Continuerà ad operare con il nome di Genting Dream, offrendo per i primi quattro mesi crociere di 2 e 3 notti in partenza da Singapore senza scali intermedi (nowhere cruise). Dalla fine di settembre saranno poi introdotte crociere di cinque notti con scali in Malesia, Thailandia e Indonesia.

Genting Dream, nave da crociera da 151.300 tonnellate di stazza lorda costruita da Meyer Werft, è entrata in servizio nel 2016 con l’obiettivo di permettere a Genting Hong Kong di possedere, oltre alla già affermata Star Cruises (non più operativa), una nuova compagnia di crociere asiatica per il segmento premium.

La nave è stata appositamente progettata su misura per gli ospiti cinesi, a partire dal colorato dipinto sullo scafo realizzato dall’artista pop cinese Jacky Tsai, che raffigura una scena d’amore tra una sirena e un astronauta. E’ dotata di uno spettacolare sistema di illuminazione dinamica a LED che crea effetti straordinari sulle facciate della nave. L’equipaggiamento della nave include anche due piccoli sottomarini da quattro persone in grado di scendere a una profondità di 200 metri. Tra le particolarità, anche l’installazione di uno scanner di risonanza magnetica (MRI) per consentire controlli medici completi in movimento. In quanto nave di nuova generazione, è dotata di motori eco-compatibili, numerosi impianti per il risparmio energetico ed il recupero del calore e di un sistema di purificazione delle acque di zavorra.

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Possibile interesse di Disney per la Global Dream
7 Ottobre 2022

di Redazione Crociere


IDEE PER IL CHARTER IN COSTA AZZURRA
ISA 39.5m
2004 | 39.50 m
Cannes
H Luxury 37.7m
2015 | 37.70 m
Cannes
Arcadia 115
2014 | 35 m
Saint tropez
Guy Couach 3300 Fly
2007 | 34.10 m
Saint Tropez
Benetti Classic 115
2000 | 35.05 m
Mandelieu la Napoule
MERCATI FINANZIARI


Superyacht
Mangusta 165 M/Y AAA in vendita da Camper & Nicholsons
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht
Venduto il settimo Baglietto T52
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Sanlorenzo posa la chiglia del primo 72Steel
29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht


CRUISE LIFESTYLE
CRUISE & SUPERYACHT NEWS