Crociere Contemporanee
Completato il trasferimento della Carnival Jubilee a Eemshaven, a breve inizieranno le prove in mare
32     

Carnival Jubilee ha lasciato ieri mattina il cantiere Meyer Werft di Papenburg, in Germania, attraversando il fiume Ems fino a raggiungere il porto di Eemshaven, nei Paesi Bassi, alle prime ore del mattino di oggi.

Il primo viaggio della Carnival Jubilee è stato uno scenografico passaggio lungo stretti canali, effettuato a ritroso e assistita da due rimorchiatori, una tecnica che ha dimostrato facilitare le manovre lungo il fiume. I piloti dell’Ems sono abili in queste operazioni grazie ai molti anni di esperienza e all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia che consentono una simulazione realistica del passaggio delle navi lungo il fiume Ems a Wageningen (Paesi Bassi). Per non interferire con la regolare navigazione, è necessario che questi trasferimenti durino il più breve tempo possibile.

Il prossimo 5 novembre Carnival Jubilee salperà per le prime prove in mare, con a bordo un team completo di ufficiali, tecnici e ingegneri che testeranno a fondo tutti i sistemi della nave. Nel frattempo continuano i lavori a bordo per completare l’allestimento della futura ammiraglia Carnival in vista della sua consegna alla compagnia americana, in programma per il mese di dicembre. 

La nave fa parte del progetto della classe Excel di Carnival, consegnato per la prima volta da Meyer Turku nel dicembre 2020. In origine questa unità doveva essere destinata al marchio tedesco AIDA Cruises, ma nel corso del 2021 la holding ha preferito trasferirla a Carnival Cruise Line. Un trasferimento che ha coinvolto anche il processo costruttivo, con lo spostamento dell’unità dallo stabilimento finlandese di Meyer Turku a quello Meyer Werft di Papenburg, in Germania. Si tratta della prima costruzione del cantiere tedesco per conto di Carnival Cruise Line.


© Carnival Cruise Line

Carnival Jubilee sviluppa una stazza lorda di 182.800 tonnellate, con una capacità di oltre 5.400 ospiti 1.700 membri di equipaggio. Come le altre gemelle della classe Excel, dispone del rollercoaster Bolt sul ponte più alto, opzioni di ristorazione ampliate, un nuovo design per suite e cabine e un atrio a tre ponti con vista sull’oceano sul lato di dritta. Non mancheranno le sei aree tematiche dedicate alla convivialità caratterizzate da un’atmosfera festosa, due delle quali inaugurano concept completamente nuovi.

Carnival Jubilee, come le altre due gemelle che la hanno preceduta, è alimentata a gas naturale liquefatto (LNG). L’utilizzo dell’LNG nel settore delle crociere rappresenta una vera e propria innovazione a livello globale, che assicura un basso impatto ambientale e un significativo miglioramento della qualità dell’aria. L’LNG permette infatti di eliminare quasi totalmente le emissioni di ossidi di zolfo (zero emissioni) e particolato (riduzione del 95-100%), riducendo significativamente anche le emissioni di ossido di azoto (riduzione diretta dell’85%) e di CO2 (riduzione sino al 20%).  

La crociera inaugurale di Carnival Jubilee partirà da Galveston il 23 dicembre, offrendo itinerari settimanali verso popolari destinazioni dei Caraibi, tra cui Cozumel e Costa Maya, in Messico, oltre a Mahogany Bay (Roatan), con tariffe a partire da 669 dollari a persona. 

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Silversea prende in consegna Silver Ray
14 Maggio 2024

di Redazione Crociere

Posata la chiglia di Disney Destiny
20 Marzo 2024

di Redazione Crociere


PIU' LETTI DI OGGI


Superyacht
Varata la quarta unità di Mangusta Oceano 50
21 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht