Crociere Contemporanee
Royal Caribbean annuncia il progetto Icon, nuove navi alimentate a LNG e celle a combustibile
515     

Royal Caribbean ha annunciato di aver raggiunto un accordo con il cantiere Meyer Turku per costruire una nuova classe di navi da crociera alimentate da gas naturale liquefatto (LNG).

La nuova classe di navi si chiamerà Icon e saranno progettate per accogliere 5000 passeggeri a bordo. I dettagli sono ancora in fase di definizione.

La consegna avverrà nel secondo trimestre del 2022 e del 2024. Nel frattempo la compagnia ha dichiarato che inizierà a testare la tecnologia delle celle a combustibile su una delle navi della classe Oasis nel 2017 ed estenderà questo progetto progressivamente alle navi della classe Quantum in costruzione dei prossimi anni.

Secondo Royal Caribbean, l’alimentazione a LNG e l’introduzione della tecnologia delle celle a combustibile, ancora in fase di sperimentazione, inaugurerà una nuova era di costruzioni navali che ridurrà sensibilmente le emissioni dei gas responsabili dell’effetto serra.

«Crediamo che le celle a combustibile offrano delle possibilità di sviluppo molto interessanti» ha affermato Harri Kulovaara, responsabile della progettazione navale di RCL. «Più la tecnologia diventa piccola ed efficiente, più risulta possibile utilizzare queste celle per alimentare le attività ricettive a bordo delle navi in modo significativo. Inizieremo a testare queste possibilità appena possibile in modo da poterle usare al meglio per il debutto delle navi della classe Icon».
Secondo quanto riportato da Kulovaara, RCL sta studiano le celle a combustibile ormai da un decennio e crede fermamente che la tecnologia sia ora ad un livello tale da giustificare l’investimento. «La realizzazione delle navi della classe Icon richiede tempi lunghi e noi sfrutteremo questo tempo per lavorare con Meyer Turku al fine di adattare la tecnologia delle celle a combustibile per un impiego in ambito marittimo». Kulovaara aggiunge che sarà necessario anche sviluppare ulteriori standard normativi inerenti questa tecnologia.

«Con la classe Icon, continuiamo a perseguire il nostro intento di eliminare il fumo dalle nostre ciminiere» ha affermato Richard Fainpresidente e CEO di Royal Caribbean Cruises. «Il nostro impegno è dedicato interamente all’innovazione, al continuo miglioramento e alla responsabilità ambientale e la classe Icon ci dà l’opportunità di realizzare tutti questi capisaldi».

«I nostri ospiti si aspettano sempre il meglio da noi» ha dichiarato Michael Bayley, presidente e CEO di Royal Caribbean International. «E con questa classe di navi abbiamo accettato la sfida di trovare un approccio per l’alimentazione e la propulsione che sia innovativo, sicuro, affidabile e ad alta efficienza energetica, come mai prima d’ora». Bayley ha promesso di svelare, in una fase successiva del processo di sviluppo, nuovi ed esaltanti elementi relativi al design della classe Icon che renderanno ancora più esclusiva l’esperienza degli ospiti a bordo.

Richard Fain è ottimista sullo sviluppo della tecnologia LNG, che sostiene sarà supportata da un numero sempre maggiore di porti. Le navi di classe Icon saranno alimentate principlamente da LNG, ma potranno utilizzare anche combustibile distillato, per itinerari occasionali con scali in porti sprovvisti da infrastrutture LNG.

L’ordine è subordinato al soddisfacimento delle condizioni contrattuali fra cui la presentazione della documentazione necessaria e la concessione della linea di finanziamento. I contratti definitivi dovrebbero essere siglati entro la fine dell’anno.
Sulla base degli ordini in essere, l’impegno finanziario di Royal Caribbean per la costruzione di nuove navi ammonta complessivamente a 9 miliardi di dollari (2,4 miliardi per l’anno 2016, 500 milioni per il 2017, 2,6 miliardi per il 2018, 1,5 miliardi per il 2019, 2 miliardi per il 2020).
Fino al 2020 non sono previsti aumenti di capacità se non si tengono in considerazione vendite potenziali di navi o altre azioni che la compagnia potrebbe decidere di intraprendere in futuro.

Fonti: Connexia, Royal Caribbean

[otw_is sidebar=otw-sidebar-15]

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Royal Caribbean ordina la settima Oasis
16 Febbraio 2024

di Redazione Crociere

Royal Caribbean prende in consegna Icon of the Seas
28 Novembre 2023

di Redazione Crociere

Prime prove in mare per Icon of the Seas
23 Giugno 2023

di Redazione Crociere


PIU' LETTI DI OGGI
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER
MSC Preziosa
Capo Nord e Oceano Artico
Costa Favolosa
Olanda, Irlanda e Inghilterra
Caribbean Princess
Fiordi Norvegesi fino a Capo Nord
MSC Poesia
Norvegia, Danimarca
MSC Euribia
Danimarca, Norvegia


Superyacht
Columbus Atlantique 37: tutto in lega leggera sotto le 300 GT
15 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
Venduta la terza unità ISA Granturismo 45 metri  
15 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
Assemblati scafo e sovrastruttura di Project Sophia
10 Luglio 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht
Iniziata la fase di allestimento dell’ottavo Amels 60
15 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
Venduto da Denison Yachting un Dynamiq GTT 170
11 Luglio 2024 di Redazione Superyacht