Superyacht
Dopo il successo di SX88, Sanlorenzo presenta il secondo modello della linea “SX”
851     
728x90_Crociere_AlwaysOn

Dopo lo straordinario successo raccolto da SX88 alle edizioni 2017 dei Saloni di Cannes, Genova, Düsseldorf e Miami, confermato dalla vendita ad oggi di 13 unità di cui 3 già varate, Sanlorenzo, in occasione del suo 60° anniversario, svela in anteprima il “piccolo” della gamma: il nuovo yacht crossover SX76.

Una proposta che si caratterizza per soluzioni inedite e intelligenti, razionali e pratiche, e come sempre contraddistinta da uno stile inconfondibilmente Sanlorenzo, giocato sulla sobrietà, l’equilibrio dei volumi e delle masse che mantengono anche nel nuovo nato la caratteristica eleganza divenuta un segno di riconoscibilità immediata del marchio.
Il concept alla base del progetto parte ancora una volta dal desiderio dell’azienda di proporre un approccio completamente innovativo dello spazio a bordo, approccio di cui lo studio Zuccon, per quanto concerne le linee esterne, e Piero Lissoni, per gli spazi interni ma anche in qualità di art director dell’azienda, si fanno interpreti nella prima versione di SX76, che sarà presentata ufficialmente al Cannes Yachting Festival 2018.


© Sanlorenzo

IL PROGETTO

Felice e intelligente sintesi tra il classico motoryacht con flying bridge e la recente e crescente tipologia explorer, SX76 costituisce un family feeling totale della linea SX, mantenendo tutte le caratteristiche stilistiche di SX88:

  • La disponibilità di grandi spazi aperti e di grandi superfici vetrate che garantiscono un’efficace e ottimale comunicazione interno/esterno, un tema sempre più invocato dagli armatori più esperti e preparati.
  • La perfetta integrazione tra estetica e funzionalità. Lo scafo con prua alta, molto marina, mantiene il profilo a scendere verso poppa che slancia tutta la massa e le conferisce un aspetto importante, facendo inoltre di SX76 una barca capace di fronteggiare ogni evenienza. La sovrastruttura connotata da amplissime superfici vetrate integra armoniosamente nei “pieni” della struttura i “vuoti” delle vetrate.
  • La timoneria collocata sul ponte superiore, il flying bridge, dispone di parabrezza e all’occorrenza può essere chiusa lateralmente da vetrate a saliscendi, mentre tutta la zona di poppa del ponte è chiudibile di serie con pannelli di strataglass.
  • La soluzione della timoneria solo sul fly mantiene libera la zona a prua del salone sul ponte di coperta, che può essere quindi dedicata alla sala da pranzo adiacente alla cucina (disponibile in una versione tutta chiusa o come cucina open space) oppure, come nella versione disegnata da Piero Lissoni, l’interno main deck diventa un unico ambiente aperto che ospita in continuità, living, sala da pranzo e cucina a vista.
  • La zona prodiera del ponte di coperta totalmente attrezzata per offrire uno spazio di vivibilità, convivialità e relax con vasto divano prendisole, convertibile in una zona pranzo molto riservata e ombreggiabile con tendalino. Di fronte, il triangolo dell’estrema prua è completato da un altro prendisole circondato da comode cuscinerie.
  • La spiaggetta di poppa, ribassata di quattro gradini rispetto al ponte di coperta, accoglie il tender di quattro metri e una moto d’acqua. Inoltre, nascosta armonicamente nel profilo del prolungamento del corrimano di sinistra, si trova la gruetta per movimentare i due toys senza ingombrare con volumi tecnici l’area. Una volta liberata dal tender, la vasta piattaforma, che si estende a circa 50 centimetri sul pelo dell’acqua, diventa uno straordinario beach club di oltre 18 metri quadrati, arredato con ombrelloni e sedie sdraio prendisole.

Spiaggetta di poppa.

© Sanlorenzo

Il ponte inferiore SX76 offre alloggio in quattro cabine doppie. La suite armatoriale è a centro nave, mentre la Vip è a prua e l’altra cabina ospiti a due letti si trova a dritta nave. A poppa della suite armatoriale trova alloggio l’equipaggio a prua via della sala macchine, con accesso diretto, che grazie alla motorizzazione con trasmissione IPS 1050 di 596kW/800 cv è spostata molto più a poppa rispetto alla tradizionale trasmissione ad assi.

Tra gli altri elementi di innovazione già applicati con successo sul maggiore SX88, il nuovo SX76 presenta:

  • Processo costruttivo avanzato, con elementi prefabbricati e assemblaggio a scafo aperto
  • Scafo in vetroresina e sovrastruttura in carbonio
  • Motorizzazione composta da due Volvo Penta IPS 1050
  • Carena semidislocante da 22 nodi con grande flessibilità d’uso da dislocante a dislocante veloce, testata nella vasca navale di Wageningen (Olanda), per l’ottimizzazione con la motorizzazione
  • Parabrezza e vetro anteriore della sovrastruttura rovesciati

SX76 è nato nell’ufficio stile di Sanlorenzo a cui si sono sommati gli apporti creativi di Luca Santella, ideatore della linea SX, e dello studio Zuccon International Project, che ne ha curato il layout e le linee esterne, mentre Piero Lissoni propone una special edition con cui verrà realizzato il primo esemplare di SX76. Le linee d’acqua sono sempre garantite da Lou Codega, il progettista americano internazionalmente noto per le barche da pesca veloci e oceaniche.

«Per il mio modo di vedere – dichiara Bernardo Zuccon – SX76 è una splendida interpretazione del rapporto tra l’uomo e il mare. Andare in barca massimizza questo rapporto e le barche pensate per vivere a stretto contatto con il mare sono le barche giuste. La gamma SX spinge al massimo questo rapporto. Il nostro lavoro è consistito nello sfruttare al massimo lo spazio e nel garantire, scendendo di dimensione, un equilibrio formale senza perdere quello funzionale. La sfida su SX76 è stata di ottenere le stesse funzioni del maggiore SX88 senza alterarne gli equilibri stilistici. È un’espressione di sintesi del mitico e banale rapporto forma/funzione».

SX76 sarà presentato ufficialmente al mercato e alla stampa allo Yachting Festival di Cannes 2018 proprio nella prima versione con interior design di Piero Lissoni.
Il progetto SX76 ripropone, in una scala minore, l’idea presentata per la prima volta in SX88 di uno yacht open space, una barca “sociale” che si sviluppa così in un ambiente unico e continuo da poppa a prua dove la vivibilità interna è massima con la cucina a vista, adiacente alla sala da pranzo, seguita dall’area living, senza soluzione di continuità tra interno ed esterno, grazie alle ampie vetrate che si affacciano sul mare.

Il dècor della prima unità è un perfetto esempio dello stile pulito ed elegante di Lissoni che qui coniuga raffinatezza e semplicità, in uno spazio caratterizzato da colori morbidi e neutri inondati, da ogni lato, da luce naturale che va così a creare un’atmosfera calda dal sapore domestico. A ciò contribuisce inoltre la decisione, in controtendenza, di non adattare gli arredi agli spazi ma di disporli invece liberamente come in una casa dove si combinano, all’insegna della massima contaminazione, proposte di design, icone dei grandi maestri e object trouvé.


Il dècor della prima unità è un perfetto esempio dello stile pulito ed elegante di Lissoni che qui coniuga raffinatezza e semplicità.

© Sanlorenzo

Protagonista assoluto del progetto di interior, la scenografica scala progettata appositamente da Lissoni per SX76, una vera e propria scultura che si sviluppa come una linea sinuosa e continua che scaturisce nel ponte inferiore, risalendo al flying bridge, attraverso il ponte di coperta senza interruzione alcuna.


Protagonista assoluto del progetto di interior è la scenografica scala di Piero Lissoni.

© Sanlorenzo

SX76, costruito nello storico cantiere di Ameglia dove sorge il quartier generale di Sanlorenzo, ha già ricevuto un elevato riscontro presso gli armatori internazionali che hanno già comperato i primi 8 esemplari.

SPECIFICHE TECNICHE
Lunghezza:23,35 metri
Larghezza:6,60 metri
Immersione a pieno carico:1,56 metri
Designer esterni:Zuccon International Project
Designer interni:Piero Lissoni
Motori:2 x IPS 1050 Volvo Penta da 800 HP
Generatori:1 x 25 kW
Velocità massima:22 nodi
Velocità di crociera:20 nodi
Velocità economica:12 nodi
Capacità casse carburante:4.000 litri
Capacità casse acqua:1.300 litri
SOSTENIBILITA’
Sistema di laminazione a infusione
Sistemi di bordo Classe A++
Illuminazione al LED
Cromo di bordo bio
Pelle sostenibile
Efficienza nel sistema di propulsione
Efficienza dello scafo
Isolamento termico e UV







Fonte: R + W per Sanlorenzo
Rendering: R + W per Sanlorenzo

[otw_is sidebar=otw-sidebar-1]

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI

PIU' LETTI DI OGGI


Superyacht
Varato M/Y Rilassata, sesto Tankoa S501
7 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
Varato il Columbus Atlantique 43 M/Y Frette
6 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
Il nuovo superyacht Sirena 42M inizia a prendere forma
6 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee
Costa Crociere inaugura la stagione estiva 2024 a Taranto
9 Giugno 2024 di Redazione Crociere



Megayacht
Posata la chiglia del mega yacht Admiral 70m C.616
30 Maggio 2024 di Redazione Superyacht


Crociere Luxury
Marina ritorna in servizio
30 Maggio 2024 di Redazione Crociere
Silversea prende in consegna Silver Ray
14 Maggio 2024 di Redazione Crociere



Crociere Premium
Rinviata di due mesi la consegna di Star Princess
19 Aprile 2024 di Redazione Crociere



Crociere Expedition
Ocean diamond conclude il servizio crociere
28 Marzo 2024 di Redazione Crociere
Seabourn Pursuit partita per la crociera inaugurale
14 Agosto 2023 di Redazione Crociere
Tersan consegna Havila Polaris e Havila Pollux
3 Agosto 2023 di Redazione Crociere