Crociere Contemporanee
Costa Smeralda torna a Cagliari con la novità delle “Sea Destinations”
61     

Costa Smeralda ha inaugurato oggi la stagione 2024 di Costa Crociere a Cagliari. Nel corso dell’anno l’ammiraglia battente bandiera italiana della flotta Costa farà tappa nel capoluogo sardo ogni settimana, sino al 26 novembre, sempre nella giornata di martedì. Il porto di Cagliari aveva già accolto Costa Smeralda nel 2020 e nel 2021.

Oltre a Costa Smeralda, anche Costa Fascinosa effettuerà uno scalo a Cagliari in primavera, nel corso di una crociera tra Mar Tirreno e Mar Ionio. Sommando entrambe le navi, gli scali di Costa Crociere a Cagliari nel 2024 saranno in tutto 37, numero in linea con il traffico fatto registrare nel 2023.

Dal 14 maggio la programmazione di Costa Crociere in Sardegna crescerà ulteriormente grazie a Costa Pacifica, che visiterà Olbia ogni settimana, sino a fine settembre, per 18 scali complessivi. In totale, tra Cagliari e Olbia, gli scali Costa in Sardegna saranno quindi 55, con una crescita del 40% circa rispetto allo scorso anno.

L’itinerario 2024 di Costa Smeralda andrà alla scoperta di Italia, Francia e Spagna, tra atmosfere senza tempo, città d’arte, spiagge e paesaggi splendidi, con tappe a Cagliari, Napoli, Civitavecchia, Genova, Marsiglia, Barcellona.

Da giugno questo itinerario si arricchirà con una grande novità, disponibile solo con Costa: le “Sea Destinations”. Accanto alle esperienze che porteranno a scoprire le destinazioni a terra, Costa Smeralda offrirà, infatti, nuove esperienze da godersi a bordo, durante la navigazione, per vivere al meglio luoghi iconici compresi nella rotta della nave.

Ad esempio, nel corso della navigazione di Costa Smeralda tra Barcellona e Cagliari verrà proposta “Mare delle Baleari – Mare di stelle”, un’esperienza in cui, in mare aperto, immersi nel buio più profondo del Mediterraneo, gli ospiti potranno ammirare il cielo e le stelle come da nessun’altra parte, guidati da un ufficiale di bordo. Altre “Sea Destinations” che saranno offerte da Costa Smeralda sono il “Santuario dei Cetacei – Light Show”, uno spettacolo di luci che svelerà i segreti di alcune delle creature marine più affascinanti che popolano il Santuario dei Cetacei, come balene, delfini e megattere, e una colazione tipica caprese di fronte allo spettacolare panorama dei Faraglioni, illuminati dalle prime luci del giorno.

Una volta arrivati a Cagliari, gli ospiti potranno visitare la città e il suo territorio da un punto di vista unico, fuori dai percorsi tradizionali, grazie alle escursioni proposte da Costa. Come il tour a piedi per ripercorrere le epoche di Cagliari, dalle origini fenicie ai resti romani, fino alle tracce delle diverse dominazioni straniere che rendono unico il quartiere di Castello, concludendo con un assaggio di sapori locali. Oppure la visita al Bastione Saint Remy, incastonato fra le vie più animate del quartiere Castello, o quella ai Giardini Botanici, un gioiello verde nel cuore della città, che ospita piante provenienti da tutto il mondo. Per scoprire le tradizioni eno-gastronomiche di Sardegna, Costa Smeralda proporrà un tour in uno storico oleificio a conduzione familiare e in una cantina locale con vista sui vigneti, mentre per un tuffo indietro nel tempo ci sarà il tour della Necropoli di Tuvixeddu. Non mancheranno ovviamente le proposte dedicate al mare, come la visita alle grotte e calette del golfo di Cagliari a bordo di un gozzo.

In questi giorni, oltre allo scalo inaugurale di Costa Smeralda, Costa Crociere sarà presente a Cagliari partecipando al Job Day Sardegna organizzato dalla Regione Sardegna il 26 e 27 marzo. Nel corso di questo evento i rappresentanti Costa incontreranno, presso lo stand della compagnia, i giovani talenti cagliaritani e sardi che hanno inviato la propria candidatura per una delle posizioni disponibili per lavorare a bordo delle navi della flotta battente bandiera italiana. In particolare, Costa sta cercando fotografi, receptionist, tour expert, pasticceri, disc jockey, lounge technician e altre figure dell’ospitalità di bordo (per ulteriori informazioni consultare https://career.costacrociere.it/). 

Costa Smeralda è una nave di ultima generazione, alimentata a gas naturale liquefatto, la tecnologia attualmente più avanzata nel settore marittimo per abbattere le emissioni, che Costa è stata la prima al mondo a introdurre nell’industria delle crociere. L’LNG ha, infatti, emissioni inferiori a quelle dei combustibili tradizionali usati in ambito marittimo: oltre a ridurre le emissioni di CO2 fino al 20%, evita quasi totalmente le emissioni di ossido di azoto, ossido di zolfo e particolato.

L’intero fabbisogno giornaliero di acqua della nave è soddisfatto trasformando quella del mare tramite l’utilizzo di dissalatori, e il consumo energetico è ridotto al minimo grazie a un sistema di efficientamento energetico intelligente.

Inoltre, a bordo viene effettuato il 100% di raccolta differenziata e il riciclo di materiali quali plastica, carta, vetro e alluminio, che sono parte di un approccio integrato, finalizzato alla concretizzazione di progetti di economia circolare.

I legni di mare che arredano le isole del ristorante Archipelago, che propone i menù ideati da tre grandi chef, Bruno Barbieri, Hélène Darroze e Ángel León, per esplorare le destinazioni anche attraverso il cibo, sono stati recuperati grazie ai “Guardiani della Costa”, il programma di educazione ambientale per la salvaguardia del litorale Italiano promosso dalla Costa Crociere Foundation. Per ogni cena che si degusterà ad Archipelago, Costa Crociere donerà parte del ricavato per sostenere progetti ambientali e sociali della fondazione.


Ristorante Archipelago

© Costa Crociere

Gli interni della nave sono il frutto di un progetto creativo straordinario, curato da Adam D. Tihany, nato per esaltare e far vivere in un’unica location i colori e le atmosfere dell’Italia. Arredamento, illuminazione, tessuti e accessori sono tutti “Made in Italy”, creati da 15 partner altamente rappresentativi dell’eccellenza italiana.

Il design italiano è inoltre protagonista nel CoDe – Costa Design Museum, il primo museo realizzato su una nave da crociera, a cura di Matteo Vercelloni. Lo spazio si sviluppa su 400 m2 ed è pensato per cogliere lo spirito del “gusto italiano” attraverso una selezione di oltre 470 pezzi.


CoDe – Costa Design Museum

© Costa Crociere

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Costa Crociere inaugura la stagione estiva 2024 a Taranto
9 Giugno 2024

di Redazione Crociere


PIU' LETTI DI OGGI


Superyacht
In acqua il primo AB110
13 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
Consegnato M/Y ALP, Heesen di 50 metri ex Project Jade
12 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht


Crociere Luxury
X-Pagoda: la rivoluzione del charter di lusso
17 Giugno 2024 di Redazione Crociere
Rivelata la stagione inaugurale di Star Seeker
15 Giugno 2024 di Redazione Crociere
Marina ritorna in servizio
30 Maggio 2024 di Redazione Crociere



Crociere Premium
Rinviata di due mesi la consegna di Star Princess
19 Aprile 2024 di Redazione Crociere