Cantieri
Il Giappone verso l’addio alla costruzione di navi da crociera
520     
l

Un anno di ritardo nella consegna, ovvero una penale da 1,7 miliardi di dollari, a fronte di un valore nave di 650 milioni. Per i cantieri Mitusbishi Heavy Industries di Nagasaki la costruzione di AIDAprima è stato un epico fallimento che con elevatissime probabilità porterà il Giappone ad uscire definitivamente dal business delle navi da crociera.

Commissionata nel 2011 insieme alla gemella AIDAperla, attualmente in costruzione a Nagasaki, e che verrà anch’essa consegnata in ritardo, l’accordo con AIDA Cruises prevedeva la costruzione delle due innovative ammiraglie per un prezzo complessivo di 804 milioni di dollari. Secondo gli analisti un importo non sostenibile, considerando anche il costo del lavoro nella penisola nipponica.
La costruzione della nave è iniziata nel 2013 ed è stata consegnata soltanto lo scorso 14 marzo, con un anno di ritardo e tre rinvii, causati dalla complessità del progetto, dalle difficoltà del reperimento dei materiali e da piccoli incendi.

Non è comunque la prima volta che i cantieri giapponesi falliscono nella loro missione. Nel 2002 il gruppo Carnival aveva affidato loro la costruzione della Diamond Princess, che venne gravemente danneggiata da un incendio costringendo il cantiere ad anticipare i lavori sulla nave gemella Sapphire Princess, scambiando i nomi ed in modo  da rispettare così i tempi di consegna.

Shunichi Miyanaga, presidente e amministratore delegato di Mitsubishi Heavy Industries, ha spiegato che l’esperienza è stata negativa perché per il cantiere si è trattato di iniziare un progetto da zero e non di ripeterne uno già avviato. Ha definito come istruttiva la pesante perdita di bilancio, assicurando gli azionisti che saranno comunque pagati i dividendi grazie agli altri settori in attivo in cui Mitsubishi opera, come l’industria aerospaziale e nucleare.
Miyanaga non ha smentito le voci che corrono sul possibile disimpegno del Giappone nel settore delle navi da crociera.

(fonte: The Meditelegraph)

 [otw_is sidebar=otw-sidebar-4]

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
AIDAaura venduta a Celestyal Cruises
20 Novembre 2023

di Redazione Crociere


PIU' LETTI DI OGGI
l B&Me 50€ nuovi hotel


Superyacht
Varata la quarta unità di Mangusta Oceano 50
21 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee