Explorer Yacht
Varato da Cantiere delle Marche il Flexplorer 146 “Maverick”
42     

Cantiere Delle Marche ha varato Maverick, prima unità di Flexplorer 146, venduta ad un esperto armatore tedesco. Il varo è avvenuto presso lo stabilimento di Ancona, alla presenza della famiglia armatrice, parenti ed amici.

Maverick è il primo dei tre esemplari della linea Flexplorer attualmente in costruzione. L’intera gamma è stata progettata da Hydro Tec per quanto riguarda le linee esterne, l’architettura navale e l’ingegneria, mentre gli interni portano la firma di Francesco Paszkowski in collaborazione con Margherita Casprini. Il layout di Maverick è stato adeguato secondo i desideri dell’armatore, con una serie di caratteristiche peculiari che la distinguono dalle altre due gemelle.

Le sistemazioni per gli ospiti si sviluppano su tre ponti ed includono due suite armatoriali, di cui una sul ponte principale e l’altra su quello superiore, accanto a una cabina singola, mentre sul ponte inferiore sono situate quattro cabine.

Maverick presenta un layout asimmetrico sul ponte principale, caratteristica ereditata dal Flexplorer 130 Aurelia. Una configurazione a tutto baglio sul lato di dritta che espande l’area del salone, lasciando un passaggio esterno solo sul lato sinistro.

Gli interni di Maverick propongono lusso, funzionalità ed eleganza contemporanea, dal Lower Deck fino al Crow’s Nest, con ogni ponte caratterizzato da un proprio fascino. La “Lady Owner” ha collaborato a stretto contatto con i designer per infondere uno stile distintivo e personale agli interni. Dall’ambiente a misura di famiglia allo schema di colori neutro fino ai materiali accuratamente selezionati, gli interni di Maverick sono un’opera d’arte. Enormi finestre inondano lo spazio di luce, creando un’atmosfera rilassante che è allo stesso tempo pratica ed esteticamente gradevole.

L’armatrice Jeannine Schröder ha commentato: «Mi sono presa cura prevalentemente degli interni, come probabilmente è normale in fatto di yacht. Anche questa volta mi sembra che abbiamo fatto una buona scelta, insieme ai designer. I colori e i materiali si armonizzano benissimo tra loro: moderni, senza tempo e accoglienti. La qualità e la manifattura sono straordinarie».

Sono diverse le caratteristiche di Maverick che combinano alla perfezione funzionalità ed estetica. Tra queste, la gru con telaio ad A costruita su misura e realizzata in fibra di carbonio da Advanced Mechanical Solutions, con una capacità di sollevamento di 4 tonnellate, che si inserisce a filo del ponte dopo il varo di tender e toys, che includono un tender custom di 9,5 metri progettato da Valerio Rivellini e costruito da Cantiere delle Marche. Una soluzione che non solo ha reso più elegante il profilo dello yacht, ha anche permesso di liberare spazio nel Lower Deck, dove è stato ricavato un beach club dotato di palestra, sauna e centro immersioni.

Particolarmente ampia è anche la beach area ben accessoriata, grazie alle murate pieghevoli che estendono il ponte di poppa fino a raggiungere una superficie di 135 metri quadrati. Versatile la piscina ricavata sullo specchio di poppa, dotata di una copertura che le consente di trasformarsi in deposito per i mobili di coperta.

Costruito con un robusto scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, Maverick è stato adeguato per navigare nei mari ghiacciati, grazie allo scafo rinforzato di 22 millimetri sopra e sotto la linea di galleggiamento. E’ lungo 44,30 metri e largo 8,60 metri, con un dislocamento di 460 tonnellate a pieno carico.

Motorizzato con due Caterpillar C32 da 970 kW ciascuno, raggiunge la velocità massima di 14 nodi e la capacità di 64.000 litri di carburante gli consentono un’autonomia di oltre 5.000 miglia nautiche alla velocità economica di 10 nodi.

Tom Schröder, armatore di Maverick, ha dichiarato: «Maverick ha lasciato il capannone una settimana fa e, per la prima volta, siamo stati in grado di osservarlo interamente. Nel capannone potevamo vederlo solo in parte, non le linee e le proporzioni. Il suo aspetto ha superato tutte le nostre aspettative, tutti gli elementi di design combaciano alla perfezione. Trasmette potenza e robustezza, ma anche una certa eleganza. E’ un explorer che non potrebbe essere più bello. Ora che Maverick è in acqua non vediamo l’ora di lasciare il cantiere a marzo per iniziare il nostro giro del mondo».


© Cantiere delle Marche

SPECIFICHE TECNICHE PRINCIPALI
Lunghezza f.t.:44,30 metri
Lunghezza al galleggiamento:41,70 metri
Larghezza:8,60 metri
Profondità a centro nave:4,70 metri
Pescaggio a pieno carico:2,70 metri
Dislocamento a pieno carico:460 tonnellate
Cabine ospiti:1 Suite armatoriale (Upper Deck)
1 Cabina singola (Upper Deck)
1 Suite armatoriale (Main Deck)
4 Cabine ospiti (Lower Deck)
Cabine equipaggio:3
Motori principali:2 x Caterpillar C32 Acert 970 kW
Generatori:2 x 80 kW
1 x 35 kW
Elica di prua:90 kW elettrica
Stabilizzatori:Elettrici Zero Speed
Velocità massima:14 nodi
Autonomia a 10 nodi:5.000 mn
Capacità carburante:64.436 litri
Capacità acqua dolce:9.916 litri
Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Varato da Cantiere delle Marche il Flexplorer 146 M/Y Mat
19 Giugno 2024

di Redazione Superyacht

Consegnato da Cantiere delle Marche il Darwin 86 Empire
6 Giugno 2024

di Redazione Superyacht

Consegnato da Cantiere delle Marche l’RJ115 M/Y Pazienza
22 Maggio 2024

di Redazione Superyacht

Venduto il primo Flexplorer 165
18 Aprile 2024

di Redazione Superyacht


PIU' LETTI DI OGGI


Superyacht
In acqua il primo AB110
13 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
Consegnato M/Y ALP, Heesen di 50 metri ex Project Jade
12 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht


Crociere Luxury
X-Pagoda: la rivoluzione del charter di lusso
17 Giugno 2024 di Redazione Crociere
Rivelata la stagione inaugurale di Star Seeker
15 Giugno 2024 di Redazione Crociere
Marina ritorna in servizio
30 Maggio 2024 di Redazione Crociere