Sicurezza
Coronavirus: le nuove direttive della CLIA per la tutela di passeggeri ed equipaggi
216     

CLIA (Cruise Lines International Association) ha diffuso le nuove linee guida generali che le compagnie associate devono seguire per fronteggiare i rischi della diffusione del coronavirus. Le compagnie associate alla CLIA rappresentano oltre il 90% delle crociere marittime.

Le nuove direttive emanate recepiscono prevalentemente le indicazioni fornite dalle autorità sanitarie globali, tra cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità, e definiscono nuovi criteri per l’ammissione a bordo di ospiti e membri di equipaggio che recentemente hanno viaggiato da o per la Cina, Hong Kong o Macao.

Secondo quanto stabilito, le compagnie devono rifiutare l’imbarco a bordo di tutte le persone che negli ultimi 14 giorni hanno viaggiato, visitato o anche solo transitato un aeroporto di Cina, Hong Kong o Macao.
L’imbarco è inoltre vietato a tutti coloro che negli ultimi 14 giorni hanno avuto stretti contatti o prestato cure a persone affette da coronavirus o con sindrome sospetta, come anche ai soggetti sotto osservazione per il rischio contagio.
Prima dell’imbarco le compagnie associate devono inoltre condurre i controlli necessari a titolo precauzionale e fornire a qualunque persona affetta dai sintomi del coronavirus controlli approfonditi e prima assistenza medica.

Con il coordinamento di compagnie di crociera, esperti in medicina ed autorità di tutto il mondo, CLIA ed i suoi membri continueranno a monitorare da vicino i nuovi sviluppi collegati all’infezione da coronavirus, aggiornando le linee guida per tutelare la salute e la sicurezza di passeggeri e membri di equipaggio secondo le migliori pratiche possibili.

CLIA sottolinea che l’industria crocieristica è da sempre ben attrezzata e con una lunga esperienza nella tutela della salute di tutte le persone a bordo, e che adotta costantemente misure di prevenzione e cura. Tutte le navi dispongono di protocolli di prevenzione e di risposta alle epidemie, sono equipaggiate con strutture mediche e personale medico di bordo specializzato operativo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per fornire le prime cure mediche in caso di malattie e prevenirne la trasmissione.

Fonte: CLIA
Immagine: Pixabay/Gerd Altmann

  • Valutazione di Cruise Lifestyle
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
  • Valutazione dei Lettori
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
ARTICOLI CORRELATI
Pierfrancesco Vago nominato Global Chairman di CLIA
22 Gennaio 2021

di Redazione Crociere


SUPERYACHT IN VENDITA

Akhir 35S
Cantieri di Pisa
34.72 m | 1990
115 HT
Baglietto
34.50 m | 2005
SD 112
Sanlorenzo
34.10 m | 2016
MCY 115
Monte Carlo Yachts
32 m | 2016
Admiral 32
Cantieri di Lavagna
31.20 m | 2005
102 Asymmetric
Sanlorenzo
31.08 m | 2020
SL 100
Sanlorenzo
30.48 m | 2007
MERCATI FINANZIARI



Superyacht
Posata la chiglia di Project Orion
23 Settembre 2022 di Redazione Superyacht
Nuovo ISA GT 33: sofisticato coupé
21 Settembre 2022 di Redazione Superyacht
Centouno Navi “Forza”: la velocità può essere anche green
15 Settembre 2022 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee
Costa Crociere semplifica i protocolli sanitari Covid-19
19 Settembre 2022 di Redazione Crociere



Megayacht
Nobiskrug costruirà Project Orkan, superyacht di 83 metri
21 Settembre 2022 di Redazione Superyacht
Venduto 73Steel, il più grande superyacht Sanlorenzo
20 Settembre 2022 di Redazione Superyacht
CRN vara il superyacht CRN M/Y 141
3 Settembre 2022 di Redazione Superyacht


CRUISE LIFESTYLE
CRUISE & SUPERYACHT NEWS