Mercato e Finanza
Carnival avvia un programma di investimenti su tutta la flotta per migliorarne l’efficienza energetica e ridurre i consumi di carburante
24     

Carnival Corporation ha annunciato oggi il lancio di una serie di aggiornamenti tecnologici completi in tutta la flotta denominati Service Power Packages, volti a migliorare ulteriormente il risparmio energetico e ridurre i consumi di carburante. Le installazioni coinvolgono tutti i marchi del gruppo e saranno completati entro il 2023.

Il programma Service Power di Carnival Corporation offrirà un risparmio medio di carburante del 5-10% per nave e si prevede che ridurrà le emissioni di gas serra a livello di flotta di oltre 500.000 tonnellate ogni anno. Oltre ai benefici ambientali, il programma dovrebbe generare oltre 150 milioni di dollari di risparmi annuali per effetto dei minori costi di carburante sostenuti.

Sviluppato negli ultimi sei anni, il programma Service Power aumenterà significativamente l’efficienza della flotta attraverso aggiornamenti degli impianti di condizionamento di cabine e aree pubbliche, oltre a importanti migliorie ai sistemi di raffreddamento, illuminazione e automazione di ogni nave. Gli interventi saranno realizzati adeguandosi a design, dimensioni ed equipaggiamenti di ogni singola unità.

I Service Power Packages comprendono i seguenti interventi che consentiranno di ridurre il carico di servizio complessivo di ogni nave – l’energia necessaria per supportare tutti i servizi hotel di bordo – e, di conseguenza, abbattere significativamente sia il consumo di carburante che le emissioni:

  • Aggiornamento completo dei sistemi HVAC dei servizi hotel, che rappresentano il 25% del consumo energetico di una nave. I sistemi di ventilazione saranno dotati di dispositivi a velocità variabile e on-demand in aree pubbliche, cabine e cucine. Inoltre, la qualità dell’aria interna verrà continuamente monitorata e mantenuta secondo gli standard più elevati in mare, filtrando l’aria e utilizzando sistemi di trattamento ultravioletto-C in tutta la nave.
  • Aggiornamento dei sistemi tecnici con dispositivi a velocità variabile e sistemi di controllo automatizzati su richiesta per la ventilazione della sala macchine, dei principali refrigeratori di condizionamento e delle pompe di raffreddamento, che consentiranno di ridurre drasticamente l’energia necessaria per il raffreddamento.
  • Sistemi di illuminazione a LED all’avanguardia per ridurre sia il consumo energetico che la generazione di carico termico, creando un duplice vantaggio grazie alla minore domanda di aria condizionata.
  • Monitoraggio e manutenzione da remoto migliorata per massimizzare i vantaggi dei pacchetti di aggiornamento, con strumentazione perfezionata e sistemi di gestione automatizzati, e connettività da nave a terra non-stop. Il monitoraggio e l’analisi da remoto delle prestazioni energetiche e dello stato tecnico di ogni nave garantirà la massima efficienza e tempi di fermo minimi.

«Il programma Service Power è strettamente in linea con i nostri obiettivi di sostenibilità e decarbonizzazione a lungo termine e con la nostra massima responsabilità e priorità assoluta, che sono la conformità, la protezione dell’ambiente e la salute, la sicurezza e il benessere dei nostri ospiti, delle persone nelle comunità che visitiamo e del nostro personale di bordo e di terra» ha dichiarato Bill Burke, Chief Maritime Officer di Carnival Corporation. «Sulla base della nostra migliore composizione della flotta, tra cui l’aggiunta di sei navi alimentate a LNG e i nostri precedenti investimenti per aumentare l’efficienza e ridurre le emissioni, le nostre emissioni assolute di CO2 hanno raggiunto il picco nel 2011 nonostante la significativa crescita della capacità negli ultimi dieci anni. Questi Service Power Package realizzati su misura si basano ulteriormente su questi sforzi come parte del nostro approccio globale alla sostenibilità».

Queste migliorie fanno parte del programma di investimenti di Carnival Corporation avviato nel 2016 e costato oltre 350 milioni di dollari per incrementare l’efficienza energetica e ridurre il consumo di carburante, insieme alla strategia di ottimizzazione di flotta ed itinerari. Questi sforzi congiunti dovrebbero portare ad una riduzione del 10% del consumo di carburante giornaliero per ospite in occupazione doppia rispetto al 2019, insieme a una riduzione del 9% delle emissioni di CO2 per effetto della minore distanza percorsa.

Carnival Corporation si è assunta l’impegno di tagliare le emissioni di CO2 del 20% entro il 2030 con riferimento all’anno 2019, per poi raggiungere l’obiettivo di operazioni a emissioni zero entro il 2050.

Fonte: Carnival Corporation

  • Valutazione di Cruise Lifestyle
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
  • Valutazione dei Lettori
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
ARTICOLI CORRELATI
Carnival, ritorno all’utile dal terzo trimestre 2022
23 Marzo 2022

di Redazione Crociere

Carnival accelera la dismissione delle navi meno efficienti
19 Settembre 2020

di Redazione Crociere


SUPERYACHT IN VENDITA

Akhir 35S
Cantieri di Pisa
34.72 m | 1990
115 HT
Baglietto
34.50 m | 2005
SD 112
Sanlorenzo
34.10 m | 2016
MCY 115
Monte Carlo Yachts
32 m | 2016
Admiral 32
Cantieri di Lavagna
31.20 m | 2005
102 Asymmetric
Sanlorenzo
31.08 m | 2020
SL 100
Sanlorenzo
30.48 m | 2007
MERCATI FINANZIARI



Superyacht
Posata la chiglia di Project Orion
23 Settembre 2022 di Redazione Superyacht
Nuovo ISA GT 33: sofisticato coupé
21 Settembre 2022 di Redazione Superyacht
Centouno Navi “Forza”: la velocità può essere anche green
15 Settembre 2022 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee
Costa Crociere semplifica i protocolli sanitari Covid-19
19 Settembre 2022 di Redazione Crociere



Megayacht
Nobiskrug costruirà Project Orkan, superyacht di 83 metri
21 Settembre 2022 di Redazione Superyacht
Venduto 73Steel, il più grande superyacht Sanlorenzo
20 Settembre 2022 di Redazione Superyacht
CRN vara il superyacht CRN M/Y 141
3 Settembre 2022 di Redazione Superyacht