Megayacht
Venduto il nuovo ISA Gran Turismo 80M Progetto Future
38     

ISA Yachts, a poco più di un mese di distanza dalla presentazione della nuova linea GT, annuncia la vendita di un nuovo ISA Gran Turismo 80m con consegna nel 2027. L’ordine proviene dallo stesso armatore che per diversi anni si è preso cura dell’iconico M/Y Okto e che, guardando al futuro con un nuovo ed innovativo megayacht, ha scelto di rinnovare la sua fiducia nel cantiere Palumbo Superyachts e nel suo brand ISA Yachts.

«Una conoscenza ed una stima reciproca che portiamo avanti da diversi anni» commenta Giuseppe Palumbo, Amministratore Unico di Palumbo Superyachts. «L’armatore, infatti, si è sempre affidato a Palumbo Superyachts per la manutenzione del suo superyacht. Questo ci ha permesso di creare un progetto tagliato su misura sulle sue esigenze finalizzando un nuovo modello dalle linee performanti che strizza l’occhio al prossimo futuro. Vorrei ringraziare tutto il team di lavoro, in particolare Francesco Fico in qualità di rappresentante armatore; Carlo e Enrico di Team For Design per l’estrema professionalità e dedizione a questo progetto, che ci ha consentito di accorciare sensibilmente i tempi di sviluppo».

Team for Design – Enrico Gobbi ha sviluppato le linee esterne e si occuperà anche del design degli interni. L’architettura navale è a firma Palumbo Superyachts

ISA GT 80 è un coupè filante, dalle linee sinuose che abbatte il concetto di esterno/interno per creare un filo conduttore unico e sofisticato.

Il contrasto studiato della colorazione dello scafo, in acciaio grigio con dettagli antracite, con le finestrature minimali rende il progetto ancora più slanciato e ne enfatizza l’orizzontalità.

Lo skylounge che ospita la timoneria, sembra quasi retrocesso per non spezzare la linea slanciata e dare maggiore risalto al caratteristico arco ISA, qui ancora più dinamico, che congiunge tutti i ponti.

A prua, sul ponte principale, troviamo una infinity pool connessa alla cabina armatoriale attraverso un percorso luminoso di grande effetto scenico. La cabina armatore è una vera e propria glasshouse, dove i leggerissimi montanti si perdono per fare posto a vetrate cielo/terra apribili amplificando la sensazione di continuità fra interni ed esterni. Gli arredi esterni sono organici, caratterizzati da forme tonde e curve molto moderne abbinate ad un legno caldo per un’eleganza glamour ma di sostanza.  

La palestra attrezzata è posizionata sulla murata di destra dell’upper deck e questo ponte ospita anche la plancia di comando e la cabina del comandante.

ISA GT 80 prevede 5 cabine doppie, di cui una VIP con salotto, distribuite sul ponte principale. La cabina armatoriale, si trova a prua del ponte superiore con due bagni, di cui uno con vasca e doccia, una zona vanity, due guardaroba ed un ufficio. Una sesta cabina vip con letti gemelli è stata prevista nel lower deck. La zona equipaggio, posizionata nel lower deck, consiste in 10 cabine che possono ospitare fino a 18 persone. 

Il cliente è assistito da Francesco Fico in qualità di rappresentante dell’armatore.

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
ISA Viper: innata personalità contemporanea
16 Maggio 2024

di Redazione Superyacht

ISA Sportiva 66 metri entra nella fase di allestimento
6 Maggio 2024

di Redazione Superyacht

ISA Custom 80 metri entra nella fase di allestimento
24 Aprile 2024

di Redazione Superyacht


PIU' LETTI DI OGGI


Superyacht
Varata la quarta unità di Mangusta Oceano 50
21 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee