Crociere Luxury
Star Legend: una nave da crociera in formato megayacht
218     
  • 5.0
  • Con la riprogrammazione degli itinerari in conseguenza delle tensioni geopolitiche in Israele, la stagione invernale delle crociere nel Mediterraneo ha visto inattese novità. Tra le proposte più interessanti c’è sicuramente quella di Windstar, che ha scelto di posticipare la stagione in Medio Oriente e ricollocare la Star Legend nel Mediterraneo occidentale per un itinerario settimanale che da dicembre fino al mese di aprile 2024 toccherà destinazioni comprese tra Italia, Francia e Spagna, con ben 3 overnight.

    In occasione del suo ultimo scalo a Livorno, siamo saliti a bordo della Star Legend per conoscerla da vicino.

    STAR LEGEND

    Ci sono navi che non sembrano invecchiare, nonostante il passare degli anni e l’evolversi dell’industria crocieristica. Tra queste possiamo citare la serie delle tre piccole navi da crociera che hanno reso celebre Seabourn Cruise Line, costruite tra la fine degli anni 80 e l’inizio degli anni 90, caratterizzate da un iconico design in stile superyacht, moderno, filante e senza tempo.

    Star Legend, consegnata nel 1992, è l’ultima della serie. Sebbene ordinata da Seabourn, fino al 1996 ha servito la norvegese Royal Viking Line come Royal Viking Queen, prima di entrare ufficialmente nella flotta del committente originale con il nome Seabourn Legend.

    Tra il 2014 e il 2015, tutte le tre piccole navi gemelle di Seabourn sono confluite nella flotta Windstar Cruises e sottoposte ad un imponente piano di ammodernamento che ha incluso l’inserimento al centro di una nuova sezione lunga oltre 25 metri, la sostituzione dei motori di propulsione e dei generatori diesel, oltre all’aggiornamento di numerose aree pubbliche e di tutte le suite. Un’operazione molto complessa ma perfettamente riuscita, che ha permesso di aumentare il volume di circa il 30% preservandone il fascino originario.

    Prima dell’intervento di allungamento aveva una lunghezza di 134 metri, una stazza di circa 10.000 tonnellate e una capacità di 212 passeggeri. Oggi è lunga circa 160 metri, ha una stazza di circa 13.000 tonnellate ed è in grado di ospitare 312 passeggeri.

    AREE COMUNI

    Gli interni di Star Legend rivelano un’eleganza informale, mai sfarzosa. L’effetto complessivo non è quello strabiliante delle grandi navi da crociera, gli spazi sono tuttavia molto funzionali e adeguatamente ampi in considerazione della limitata capacità della nave.

    Star Legend accoglie gli ospiti in un atrio arioso, naturalmente illuminato di giorno grazie al grande lucernario posizionato sul ponte più alto. Al centro, una scenografica scala a chiocciola collega tutti i ponti passeggeri, dal ponte 3 al ponte 7.

    Tra le aree più interessanti, troviamo lo Yacht Club Cafè, una comoda e ampia observation lounge in stile scandinavo contemporaneo dove poter godere delle migliori viste panoramiche della Star Legend a 270 gradi attraverso finestre a tutta altezza. In condizioni meteo favorevoli è anche possibile usufruire del ponte esterno che circonda la lounge. L’area è servita da un piccolo snack bar aperto tutto il giorno. Il locale funge anche da biblioteca, con vari libri che invitano alla lettura.

    Gli oltre 25 metri lineari di superficie in più rispetto al progetto originario hanno aumentato considerevolmente le dimensioni dell’area piscina, che vanta una moderna infinity pool con una parete in vetro ed effetto cascata, di sicuro impatto scenografico, oltre ad una jacuzzi.


    Infinity pool

    Il ponte 8 è direttamente collegato con la sottostante area piscina ed è perfetto per una passeggiata panoramica o per godersi il sole. Unico difetto, la scelta progettuale di disporre i fumaioli a lato, che tolgono nella zona di poppa visibilità esterna e che potrebbero generare eccessive zone d’ombra.

    C’è anche una seconda zona solarium, più piccola: si trova a prua del ponte 5 ed è completa di una jacuzzi strategicamente posizionata verso la parte finale della prua, in posizione sopraelevata. Purtroppo Star Legend è sprovvista di una promenade ai ponti inferiori.

    L’area fitness e benessere è ben strutturata, adeguatamente ampia e completa. Il centro fitness è equipaggiato con moderne attrezzature Technogym, mentre sul lato opposto troviamo il Motion Studio per sessioni di yoga e fitness. Non manca il salone di bellezza, ma ancora più completa è l’offerta della spa, con una serie di sale per trattamenti, relax, doccia, sauna e bagno turco. Dovendo trovare un difetto, mancano le viste panoramiche che rendono superlativo questo ambiente sulle moderne navi da crociera.

    Le attività serali si concentrano in due locali spaziosi a poppa nave, Lounge e Compass Rose. Il primo è una elegante ed accogliente show lounge, dedicata a spettacoli, cabaret, musica e conferenze. Compass Rose è il luogo ideale per drink e musica, prima e dopo cena.

    C’è anche una piccola sala cinema con comode poltrone e un grande schermo LED. A proposito di cinema, nel 1997 proprio questa nave venne noleggiata per le riprese del film “Speed 2: Cruise Control”, action movie con Sandra Bullock e Willem Dafoe, comparendo con il suo vero nome dell’epoca, Seabourn Legend.

    Non c’è un casinò a bordo, è una struttura che Windstar ha scelto di rimuovere dalle sue navi.

    Una caratteristica che rende davvero esclusiva Star Legend è infine la Watersports Platform. In condizioni meteo favorevoli e nelle destinazioni appropriate, una piattaforma idraulica viene abbassata per consentire agli ospiti un contatto diretto con il mare. Attrezzature per snorkeling, kayak, SUP e materassini gonfiabili sono a disposizione per gli ospiti. Gratuitamente.

    RISTORANTI

    L’offerta gastronomica complessiva è molto più ampia di quanto ci si potrebbe attendere a bordo di una piccola nave. Non esistono ristoranti a pagamento.

    Amphora, il ristorante principale, propone una cucina internazionale in un ambiente dalla superficie generosa e di grande eleganza contemporanea, con pannelli in vetro di Murano, illuminazione soffusa e rivestimenti raffinati. Una varietà di tavoli è in grado di soddisfare le esigenze delle diverse tipologie di passeggeri, dai single e coppie fino ai gruppi più numerosi.


    Ristorante Amphora

    Veranda, aperto per colazione e pranzo, è il ristorante buffet di Star Legend. Non è molto grande, tuttavia si sviluppa sia all’interno che sulla terrazza esterna. Alla sera il locale si trasforma nel ristorante di specialità Candles, incentrato su menù di carne.

    Cuadro 44 by Anthony Sasso è un eclettico ristorante di cucina spagnola moderna e creativa. Dotato di un bancone dello chef e di un tavolo comune, è indicato per cene in un’atmosfera familiare. Non mancano tavoli per piccoli gruppi, ma la capacità è limitata. Cucina e design vanno di pari passo: dettagli artigianali, mosaici, motivi colorati e intricati caratterizzano questo ambiente. Perché il ristorante si chiama Cuadro 44? Si tratta della traduzione in spagnolo di “Frame 44”, la corrispondente sezione della nave in cui è inserito il ristorante dello chef stellato Anthony Sasso.

    Oltre alla terrazza di Veranda, a bordo troviamo una seconda zona di ristoro all’aperto, posizionata sul ponte 8, poco distante dall’area piscina. Si tratta di Star Grill, focalizzata su specialità classiche barbecue e alla griglia, con menù ideati da Steven Raichlen, un maestro di questo genere di cucina. Per completare l’offerta, di fronte allo Star Grill trova posto anche un bar, logicamente denominato Star Bar.

    Come da tradizione sulle navi da crociera, non può mancare il room service, disponibile gratuitamente 24 ore al giorno.

    SUITE

    Le sistemazioni per gli ospiti sono un altro punto di eccellenza di Star Legend. La nave dispone solo di suite con vista mare, con superfici comprese tra i 26 e i 128 metri quadrati.


    Star Porthole Suite

    Moltissimi i pregi, sia sotto il profilo estetico che funzionale. Le gradevoli tonalità chiare e un sapiente uso degli specchi aumentano la percezione di spazio. I bagni sono ampi e moderni, con doppio lavabo, ed ogni suite è dotata di una generosa cabina armadio.

    Le suite non si affacciano sul corridoio principale ma sono precedute da un breve ingresso condiviso con la suite adiacente. Una soluzione che dovrebbe allontanare i rumori provenienti dal passaggio di ospiti ed equipaggio nel corridoio principale.

    Un grosso difetto delle suite con balcone, con eccezione di quelle più prestigiose, è la ridottissima superficie esterna. Il balcone alla francese in effetti riduce drasticamente la fruibilità della superficie all’aperto: niente lettini dove crogiolarsi, è possibile solo affacciarsi e godersi il panorama e la brezza marina. In pratica, poco più di una finestra sul mare.

    CONCLUSIONI

    Star Legend è un autentico gioiello dei mari. Il suo design aggraziato in stile superyacht conquista al primo sguardo. Il layout ordinato e gli ambienti moderni, eleganti ma mai opulenti e adeguatamente dimensionati, definiscono una nave dalla elevata vivibilità, intima ed informale, con servizi di altissimo livello.

    Il maggior punto di forza di Star Legend sono le sue dimensioni contenute in grado di garantire itinerari assolutamente esclusivi, verso destinazioni interdette alla maggior parte delle odierne navi da crociera. Solo per fare un esempio, alcuni itinerari nel Mar Egeo includono lo scenografico attraversamento del Canale di Corinto, oltre a soste in destinazioni poco battute dalle più celebri compagnie di crociere. La presenza della piattaforma per sport acquatici aggiunge ancora più esclusività, avvicinando di più l’esperienza complessiva a quella del megayacht piuttosto che della nave da crociera.

    Le crociere di Star Legend non sono adatte a tutti. Sono poco indicate per le famiglie, dal momento che l’età minima per l’imbarco è di 8 anni e non esistono strutture dedicate all’intrattenimento di bambini e ragazzi. E’ uno stile che si addice a una clientela esperta in fatto di crociere, che non cerca svariate opportunità di intrattenimento ma che predilige il relax, una vita attiva e destinazioni ricercate.

    Come normalmente accade sulle navi da crociera più piccole, l’intrattenimento è di basso profilo. L’impressione è che gran parte di intrattenimenti e attività siano più rivolte ai gusti degli ospiti americani che al pubblico internazionale.

    Un dettaglio interessante è la politica Open Bridge adottata da Windstar. Quando la sicurezza e le condizioni meteorologiche lo consentono, un cartello indica che il ponte di comando è aperto al pubblico. Gli ospiti possono quindi accedervi e conversare con il comandante e gli ufficiali, osservare le carte nautiche ed ovviamente il panorama.

    Le tariffe sono competitive considerando il livello della nave e le sistemazioni offerte, ma non bisogna attendersi un livello di lusso al pari delle compagnie leader di questo segmento di mercato come Silversea o Regent Seven Seas. Inoltre, a meno che non si scelga la formula all-inclusive (89 dollari al giorno), Wi-Fi, bevande e quote di servizio (16 dollari al giorno) sono a pagamento.

    Dai un voto all'articolo
    Media: 5
    Voti: 1
    ARTICOLI CORRELATI
    Rivelata la stagione inaugurale di Star Seeker
    15 Giugno 2024

    di Redazione Crociere

    Due nuove navi per Windstar Cruises
    11 Aprile 2024

    di Redazione Crociere

    Windstar Cruises: nuove crociere invernali nel Mediterraneo
    18 Gennaio 2024

    di Redazione Crociere


    PIU' LETTI DI OGGI
    PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER
    Seven Seas Grandeur
    Spagna, Francia, Principato di Monaco, Italia, Malta
    14 notti
    Seadream I
    Da Nizza a Venezia
    14 notti
    Silver Moon
    20 notti
    Marocco, Gibilterra, Tunisia, Malta, Italia, Spagna
    Seabourn Quest
    Da Venezia a Lisbona
    20 notti
    Star Legend
    Da Lisbona a Piran
    18 notti
    Explora II
    Da Civitavecchia a Barcellona
    16 notti
    Le Champlain
    Malta e Italia
    8 notti
    Celebrity Silhouette
    Francia, Italia, Montenegro, Croazia, Grecia
    11 notti
    Vista
    Francia, Principato di Monaco, Italia, Montenegro, Croazia
    10 notti


    Superyacht
    Assemblati scafo e sovrastruttura di Project Sophia
    10 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
    Svelati i dettagli di design della linea Admiral Quaranta
    9 Luglio 2024 di Redazione Superyacht



    Crociere Contemporanee



    Megayacht
    Venduto da Denison Yachting un Dynamiq GTT 170
    11 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
    Varato il sesto Amels 60 Limited Editions
    8 Luglio 2024 di Redazione Superyacht


    Crociere Luxury
    Cerimonia di impostazione per Four Seasons I
    9 Luglio 2024 di Redazione Crociere
    Varata ad Ancona da Fincantieri “Viking Vesta”
    5 Luglio 2024 di Redazione Crociere



    Crociere Premium



    Crociere Expedition
    Ocean Diamond conclude il servizio crociere
    28 Marzo 2024 di Redazione Crociere
    Seabourn Pursuit partita per la crociera inaugurale
    14 Agosto 2023 di Redazione Crociere
    Tersan consegna Havila Polaris e Havila Pollux
    3 Agosto 2023 di Redazione Crociere



    Explorer Yacht
    Varato da Cantiere delle Marche il Flexplorer 146 M/Y Mat
    19 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
    AvA Yachts inizia la costruzione di un Kando85
    18 Giugno 2024 di Redazione Superyacht