Porti e Destinazioni
FOCUS. Barcellona
607     
  • 5.0
  • IL PORTO
    Le grandi navi da crociera ormeggiano lontano dal centro, che comunque è raggiungibile con una sana passeggiata di circa due chilometri, la quale offre tra l’altro la possibilità di scattare qualche foto panoramica al porto e alle varie altre navi. In alternativa è possible prendere il T3 PORTBUS, un bus che collega il terminal crociere fino a Mirador de Colom. I biglietti si acquistano a bordo in contanti e costano due euro per quello di sola andata, oppure tre euro per quello di andata e ritorno.
    Anche le compagnie spesso organizzano dei servizi di shuttle bus, con autobus gran turismo che portano fino al World Trade Center, a brevissima distanza dal monumento di Cristoforo Colombo.
    Le navi più piccole invece riescono ad ormeggiare al World Trade Centre, già in centro città.

    COME MUOVERSI
    A PIEDI. Barcellona si può visitare benissimo a piedi. Tuttavia, a seconda delle attrazioni turistiche che si desidera visitare, l’uso degli automezzi può rivelarsi necessario per evitare di perdere troppo tempo.

    IN BICI. Anche se non è ai livelli delle città del Nord Europa, Barcellona può essere visitata piacevolmente anche in bici grazie ad una rete di piste ciclabili lunga 70 km.
    A Mirador de Colom si trova già un punto di noleggio con costi variabili dai 5 ai 15 euro per un giorno intero.

    IN BUS. Gli autobus urbani circolano dalle 6:30 fino alle 22:00. Dopo tale ora entrano in servizio le linee notturne, una quindicina circa, fino alle 4:00.
    Barcellona è inoltre ben servita dai bus turistici hop-on hop-off, che percorrono tre linee: la linea rossa, che passa per Plaça Catalunya, Passeig de Gràcia, Sagrada Familia, Parc Güell, monastero de Pedralbes, Museo del Fútbol Club Barcelona; la linea azzurra, che da Passeig de Gràcia porta all’Anello Olimpico e a Montjuïc, al Port Vell, al Porto Olimpico, al Parco de la Ciutadella e al Barrio Gótico; la linea verde, infine, percorre la costa attraversando il Porto Olimpico, il Poblenou e il Forum.
    Il biglietto dei bus turistici permette di usufruire di sconti presso le principali attrazioni.

    IN METROPOLITANA. Barcellona dispone di 8 linee metropolitane e 148 stazioni che si integrano con una fitta rete urbana di ferrovie.
    Le metro sono in funzione ogni giorno dalle 05:00 alle 24:00, fino alle 02:00 nel weekend.
    Se si intende fare più viaggi in metropolitana è consigliabile un biglietto cumulativo.

    IN TAXI. Sono 8000 i taxi in servizio a Barcellona e molto efficienti. Il costo medio di una corsa si attesta sui 15 euro.

    DALL’AEROPORTO AL PORTO
    Pur essendo uno dei principali porti per le navi da crociera nel Mediterraneo, dall’aeroporto di Barcellona non esistono collegamenti diretti con il terminal crociere. 
    Un servizio di shuttle bus permette comunque di raggiungere la centrale Plaça Catalunya, ad una ventina di minuti dal porto. Poiché le Ramblas sono sempre molto frequentate il trasporto del bagaglio può risultare difficoltoso. Può pertanto risultare utile la linea verde L3 della metropolitana, che da Plaça Catalunya porta a Drassanes, a tre minuti di camminata da Mirador de Colom. A questo punto il T3 PORTBUS permette infine di raggiungere il terminal crociere.

    COSA VEDERE
    SAGRADA FAMILIA: simbolo della città di Barcellona e capolavoro dell’architetto Antonio Gaudí. I lavori per la sua costruzione, iniziati nel 1883, non sono mai stati portati a termine.

    LAS RAMBLAS. Facile da trovare perché di fronte al porto, oltre Mirador de Colom, la lunga via si estende fino alla Placa de Catalunya, centro storico di Barcellona. Molto affollata, con diversi artisti di strada, l’ampia via è fiancheggiata da locali, negozi, bancarelle di artigianato.

    PARC GÜELL. Un’altra grande attrazione di Barcellona firmata da Antoni Gaudi. E’ un parco pubblico che sovrasta la città e che ospita all’interno un museo a cielo aperto, ricco di scenografiche opere in pietra e piastrelle colorate. L’ingresso alla zona monumentale è a pagamento e non comprende la visita della Casa Museo Gaudi, per la quale è richiesto un ulteriore biglietto. Si può raggiungere in metropolitana con la linea verde L3 scendendo alla fermata Lesseps, oppure con il bus n° 117.

    LA PEDRERA. Ancora un altro edificio che mostra l’eccentrica creatività di Gaudì. All’epoca della sua costruzione è stato concepito come residenza familiare e alcuni degli appartamenti sono di proprietà privata. E’ possibile visitare l’androne, il seminterrato che ospita negozi e strutture di ricezione turistica, il tetto e un appartamento arredato con mobili d’epoca, alcuni dei quali disegnati da Gaudì. Nel sottotetto è stato allestito un museo che illustra le tecniche costruttive dell’architetto.

    BARRIO GOTICO. E’ il centro della città vecchia, compreso tra Port Vell e Plaça Catalunya, dove sorgono le costruzioni più antiche di Barcellona. E’ un dedalo di strette vie e piazzette precluse al traffico ordinario, ricco di negozi, locali e opere d’arte.

    BARCELONETA. Nato come villaggio di pescatori, Barceloneta si distingue dal resto della città, con un lungomare fiancheggiato da case colorate e una spiaggia molto carina e vivace. Molti dei suoi edifici sono stati convertiti in sistemazioni eleganti e i suoi vicoli sono affollati da numerosissimi bar e ristoranti. Seguendo il lungomare si arriva al Porto Olimpico, dove l’atmosfera viva e allegra dei suoi locali scandisce il giorno e la notte.

    PORT VELL. Situata oltre l’estremità meridionale della Rambla, un tempo era un’area di massimo degrado occupata prevalentemente da vecchi magazzini in disuso. La sua riqualificazione ha dato vita ad una zona dove sorgono vari locali, il grande centro commerciale Maremagnum, un grande acquario e ormeggi per yacht.

    COLLINA MONTJUÏC. Si erge a 213 metri di altezza oltre il porto ed è raccomandabile per una salutare passeggiata. Propone molte attrazioni, come il Poble Espanyol, concepito in occasione dell’Esposizione Universale del 1929 per rappresentare un paese che racchiudesse le principali caratteristiche dei paesi spagnoli. Qui trovano luogo negozi di artigiani, ristoranti e una piazza adibita a concerti dal vivo.
    La parte più alta di Montjuïc ospita il Castell de Montjuïc, costruito alla fine del XVII secolo e da dove si può osservare il panorama della città e del porto, compresa la propria nave.
    Interessante anche Fundacio Joan Miro, che espone le opere surrealistiche dell’artista catalano e il Museu Nacional d’Art de Catalunya, con una delle migliori collezioni d’ arte dell’epoca romana.
    Nei paraggi si trova anche la Font Màgica, una fontana che, nelle ore serali, in alcuni giorni della settimana e per quasi tutto l’anno, offre uno spettacolo di giochi di luce e d’acqua a tempo di musica.

    PARCO DEL LABIRINTO. Situato al margine settentrionale della città, fuori dai circuiti turistici, è il parco più bello e antico di Barcellona. Il nome deriva dalla presenza di un labirinto che copre un’area di oltre 18 ettari, attraversata da torrenti, cascate e laghetti, con al centro una statua di Eros, oltre ad altre statue di altre divinità greche in altri punti.
    Il giardino è diviso in due sezioni. Quello più antico è in stile neoclassico, mentre quello più recente è più romantico.
    L’ingresso è consentito a sole 750 persone al giorno per preservare la tranquillità e il fascino del parco. Se il limite viene raggiunto, viene gentilmente chiesto di non trattenersi per più di un’ora in modo da consentire l’ingresso ai visitatori successivi.
    Il parco si trova a cinque minuti dalla fermata Mundet della linea metropolitana L3.

    REFUGI 307. Si tratta di uno degli oltre 1.000 rifugi sotterranei costruiti ai tempi della guerra civile spagnola per riparare gli abitanti dai raid aerei. Il rifugio, situato nel centro città, è composto da circa 400 metri di gallerie e comprende infermeria, cucina, latrine, stanza per i bambini, un caminetto e una sorgente d’acqua.

    CLIMA
    Il clima di Barcellona è caratterizzato da inverni miti e relativamente piovosi, e da estati calde e soleggiate.
    La temperatura media varia dai 9 gradi del periodo invernale fino ai 24 gradi di quello estivo.

    LINGUA
    La lingua ufficiale è il catalano, ma lo spagnolo viene parlato praticamente ovunque.
    L’inglese è ampiamente conosciuto nelle principali attrazioni turistiche, hotel e ristoranti.

    MONETA
    Moneta ufficiale è l’Euro. Per il bisogno di contanti si possono utilizzare i Bancomat installati nei tantissimi istituti di credito presenti in città.
    Le banche sono aperte di solito dalle 8:00 alle 14:00 nei giorni feriali. Alcune sono aperte anche dalle 16:00 alle 20:00 il giovedì e dalle 08:00 alle 14:00 il sabato, tranne nel periodo da giugno a settembre.
    Le carte di credito Visa e Mastercard sono accettate in tutti i negozi e ristoranti. Potrebbero esserci difficoltà negli hotel di categoria più bassa.
    I traveller’s cheque sono accettati in tutte le banche e nei negozi.
    Le mance non sono obbligatorie e si elargiscono occasionalmente solo a fronte di un servizio eccezionale. Solitamente ammontano al 5% del valore del servizio.

    ATTENZIONE A:
    BORSEGGIATORI. Purtroppo Barcellona è una meta ambita dai borseggiatori. E’ consigliabile pertanto lasciare gli oggetti di valore in cassaforte e circolare con pochi contanti e carte di credito in un posto sicuro.

    [otw_is sidebar=otw-sidebar-9]

    Dai un voto all'articolo
    Media: 5
    Voti: 1
    ARTICOLI CORRELATI
    Crociere in famiglia, +13% rispetto al 2023
    6 Maggio 2024

    di Redazione Crociere


    PIU' LETTI DI OGGI
    PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER

    147
    Bilgin
    45 m | 2014
    S/Y Yamakay
    CMN
    42.36 m | 1994
    SL102 A
    Sanlorenzo
    31.08 m | 2019
    One Hundred
    Baia
    31 m | 2010
    SL100
    Sanlorenzo
    30.48 m | 2007
    30M
    Princess
    30.45 m | 2018
    100 Corsaro
    Riva
    29.85 m | 2018
    SD 92
    Sanlorenzo
    27.60 m | 2016
    SD 90
    Sanlorenzo
    27.43 m | 2023


    Superyacht
    Columbus Atlantique 37: tutto in lega leggera sotto le 300 GT
    15 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
    Venduta la terza unità ISA Granturismo 45 metri  
    15 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
    Assemblati scafo e sovrastruttura di Project Sophia
    10 Luglio 2024 di Redazione Superyacht



    Crociere Contemporanee



    Megayacht
    Iniziata la fase di allestimento dell’ottavo Amels 60
    15 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
    Venduto da Denison Yachting un Dynamiq GTT 170
    11 Luglio 2024 di Redazione Superyacht


    Crociere Luxury
    Cerimonia di impostazione per Four Seasons I
    9 Luglio 2024 di Redazione Crociere
    Varata ad Ancona da Fincantieri “Viking Vesta”
    5 Luglio 2024 di Redazione Crociere



    Crociere Premium



    Crociere Expedition
    Ocean Diamond conclude il servizio crociere
    28 Marzo 2024 di Redazione Crociere
    Seabourn Pursuit partita per la crociera inaugurale
    14 Agosto 2023 di Redazione Crociere
    Tersan consegna Havila Polaris e Havila Pollux
    3 Agosto 2023 di Redazione Crociere