Crociere Classiche
Nasce Diamond Cruise, nuova compagnia di crociere a capitale cinese
631     

Nasce una nuova compagnia di crociere a capitale interamente cinese. Si chiamerà Diamond Cruise e opererà con la Glory of the Seas, il cui nome ci sembra possa creare qualche evidente conflitto con la Royal Caribbean. Ricordiamo che tutte le navi di RCCL possiedono la desinenza “of the Seas” nel nome.

Costituita alle Bahamas nell’estate scorsa, la nascente compagnia risulta avere sede operativa a Shanghai, sotto il controllo della Tai Hu Cruise Management Company, la cui quotazione nella borsa cinese è attesa entro l’anno. Tai Hu Cruise Management Company è un marchio di proprietà della Suzhou Tai Hu Travel, agenzia di viaggi cinese costituita nel 1993.
Suzhou Tai Hu Travel possiede una significativa esperienza nella gestione delle navi. Ha collaborato insieme a Costa Crociere quando la compagnia italiana ha avviato le operazioni in Cina nel 2006, mentre per la Bohai si è occupata della gestione navale e dei servizi di consulenza. Ad oggi la compagnia ha in essere un contratto per la gestione degli itinerari, le operazioni portuali e le prenotazioni del competitor Bohai.

Nel piano industriale di Diamond Cruise dei prossimi anni è previsto l’acquisto di ulteriori navi: dalle tre alle cinque unità.

La nave di cui si doterà la Diamond Cruise è stata consegnata nel 2001 alla Royal Olympic Cruises, compagnia greca nata ufficialmente nel 1997 dalla fusione della Sun Lines e dalla divisione passeggeri della Epirotiki Line. E’ lunga 180 metri, larga 25, con una stazza lorda di 24.318 tonnellate, in grado di accogliere 836 passeggeri. Le difficoltà finanziarie iniziate con la crisi dell’11 settembre hanno trascinato la Royal Olympic Cruises verso il fallimento, avvenuto ufficialmente nel marzo 2004. A quel punto la nave ha visto il primo cambio di proprietà, passando al programma educativo Semester At Sea, gestito dall’Institute for Shipboard Education. Dal maggio 2015 la nave opera per la Celestyal Cruises come Celestyal Odyssey e sarà sostituita l’estate prossima dalla Celestyal Nefeli.

Dopo gli importanti ammodernamenti che avranno luogo a Shanghai, la compagnia avvierà ufficialmente le operazioni ad aprile.
L’offerta sarà costituita da mini crociere con destinazioni in Giappone e Corea del Sud, con Shanghai come home port.

E’ molto curiosa la coincidenza che sia la Bohai che la Diamond Cruise possiedano entrambe la stessa classe di nave, creando di conseguenza una sostanziale parità nell’offerta crocieristica. Entrambe le unità infatti sono le gemelle Voyager ed Explorer ordinate dalla defunta Royal Olympic Cruises.

(Fonte: Cruise Industry News)

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI

PIU' LETTI DI OGGI


Superyacht
Varato M/Y Rilassata, sesto Tankoa S501
7 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
Varato il Columbus Atlantique 43 M/Y Frette
6 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee
Costa Crociere inaugura la stagione estiva 2024 a Taranto
9 Giugno 2024 di Redazione Crociere