Megayacht
Heesen al Monaco Yacht Show 2021 con M/Y Moskito
187     
  • 5.0
  • Heesen presenterà al Monaco Yacht Show 2021, in programma dal 22 al 25 settembre, Moskito, l’ultimo superyacht della classe Steel di 55 metri, consegnato lo scorso aprile.

    Arthur Brouwer, CEO di Heesen ha commentato: «55 metri sono una lunghezza molto diffusa e siamo l’unico cantiere del Nord Europa ad offrire yacht di questo tipo costruiti in speculazione. Moskito è sportivo, slanciato e con un design elegante senza tempo, in grado di offrire contemporaneamente le massime prestazioni ed efficienza. Ha il giusto equilibrio tra spazi interni ed esterni, che si traduce in massimo comfort negli interni e lusso, e spaziose aree all’aperto per godersi il meglio dello yachting lifestyle».

    Disegnate da Frank Laupman di Omega Architects, le imponenti linee esterne di Moskito esprimono la quintessenza dell’eleganza sull’acqua. Un profilo distinto e ben riconoscibile anche da lontanograzie alle grandi finestrature verticali a tutta altezza inserite nella sezione di prua del main deck, che si aggiungono a quelle enormi del salone principale e della skylounge. Il caratteristico “dente di squalo” realizzato sulla sporgenza del ponte di comando conferisce un tocco di modernità e unicità al design, mentre l’impavesata aperta dona un senso di classicità garantendo un maggior contatto con il mare. 

    Lo studio di design britannico Bannenberg & Rowell è intervenuto creando interni audaci e sofisticati. Tonalità naturali e raffinate si inseriscono in spazi razionalmente organizzati generando ambienti definiti da un senso di solennità. Pavimentazione in parquet rovere fumè, marmi bianco Thassos, grigio Saint Laurent e avorio Travertino si combinano con accenti in bronzo, arredi e artigianato di pregio.

    «Volevamo far togliere il fiato, ma senza un’estetica intimidatoria» afferma Bannenberg. «Quella linea sottile tra accessibilità e comfort. Qualcosa di eccezionale ed interessante, ma discreto».

    Il salone principale è uno spazio chic rifinito combinando tre tonalità di eucalipto dal forte contrasto: naturale, chiaro e scuro, il tutto perfettamente completato da un elegante parquet chevron. Sul lato di sinistra, si ergono mobili in legno a tutta altezza, come librerie dotate di vano ripostiglio alla base, mentre il lato di dritta propone un bar incorporato nella carpenteria. Le forme geometriche, le tonalità naturali e le rifiniture tattili utilizzate per gli interni rendono Moskito uno yacht dal carattere forte e dalla grande attrattiva. L’area lounge regala luce naturale e grandi viste all’esterno grazie alle finestre a tutta altezza, come pure la formale zona pranzo che segue, dotata di tavolo per 12 commensali.


    Salone principale

    © David Churchill

    Le opere d’arte provengono da talentuosi artisti inglesi ed includono forme fluide di porcellana di Fenella Elms, mosaici intarsiati di Rose Vickers ed intricati collage di carta di Hormazd Narielwalla.

    L’appartamento armatoriale, situato al main deck, si estende su una superficie di oltre 82 metri quadrati. Un’oasi di tranquillità per l’armatore dove poter lavorare, rilassarsi ed isolarsi dagli altri ospiti a bordo. Uno spazio ampio che continua a sfruttare finestre a tutta altezza per portare all’interno grande luminosità e meravigliose viste sul mare. Le attente finiture utilizzano sempre lo schema di colori delicato e nel complesso luminoso dell’eucalipto grigio fumè e lo stesso motivo del parquet chevron in rovere scuro. Il rilassante schema di colori continua nel bagno per Lui e Lei dove il marmo bianco Thassos ed il gres porcellanato Saint Laurent dominano l’ambiente creando un’atmosfera di lusso, completata da alcune suggestive pietre calcaree. L’effetto complessivo è rilassante ma non anonimo e raffinato senza eccessi.


    Appartamento armatoriale

    © David Churchill

    L’accesso al ponte inferiore e superiore è permesso in grande stile da una scala scultorea a spirale con gradini in pelle.

    Al lower deck trovano spazio due cabine matrimoniali e due doppie, ognuna dotato di spazioso bagno, guardaroba e angolo vanity. Le grandi finestrature a scafo garantiscono ad ogni cabina e bagno ospiti una bellissima vista sul mare.

    La sky lounge, completa di bar, è progettata per essere uno spazio versatile dove potersi godere la vista sull’ambiente circostante attraverso le grandi finestre panoramiche. Oltre il salone trova posto una cabina VIP sul lato di dritta.

    Le aree esterne sono ampie, circa 250 metri quadrati. Centro focale della vita all’aria aperta è il sundeck, non meno di 100 metri quadrati di spazi attrezzati con zona pranzo, grande bar e vasca idromassaggio sovradimensionata. Altri 44 metri quadrati sono offerti nella terrazza di poppa del main deck, separata dal salone principale da porte scorrevoli.

    Con tender e toy stivati sul ponte di prua, la poppa del lower deck diventa uno spazio particolarmente interessante, dove è stato ricavato un beach club completo di sauna e bagno turco, con rapido accesso al mare per mezzo della piattaforma bagno fissa.


    Beach club

    © David Churchill

    Moskito non è solo esaltazione del design ma anche razionalità ed efficienza, risultato raggiunto impiegando l’ultraefficiente scafo Fast Displacement Hull Form di van Oossanen, che, sfruttando la propulsione offerta dai due motori MTU 8V 4000 M63 da 1000 kW conformi alla normativa IMO Tier-III, permette di navigare con consumi ridotti, appena 150 litri all’ora alla velocità di 11 nodi.

    Moskito è disponibile per il charter per ospiti selezionati tramite International Yacht Collection, con destinazioni nell’area del Mediterraneo in estate e Caraibi durante la stagione invernale. Le tariffe settimanali partono da 350.000 euro.

    SPECIFICHE GENERALI
    Scafo:Dislocante veloce
    Architettura navale:Van Oossanen Naval Architects
    Heesen Yachts
    Exterior design:Omega Architects
    Interior design: Bannenberg & Rowell Design
    Materiale scafo:Acciaio
    Materiale sovrastruttura:Alluminio
    Classificazione:Lloyds ✠ 100A1 SSC Yacht ✠ LMC, UMS Large Commercial Yacht Code LY3
    DIMENSIONI
    Lunghezza f.t.:55 metri
    Larghezza f.t.:9,6 metri
    Pescaggio a metà carico:2,85 metri
    Dislocamento a metà carico:600 tonnellate
    Stazza lorda:760 GT
    SISTEMAZIONI
    Ospiti:12 in 6 cabine
    Equipaggio:13 in 7 cabine
    Cabine ospiti:1 Suite armatoriale
    1 Cabina VIP
    4 Cabine doppie
    EQUIPAGGIAMENTO
    Motori principali:2 x MTU 8V 4000 M63 (IMO Tier III) 1.000 kW
    Generatori:2 x Zenoro 175 kW
    1 x Zenoro 80 kW
    Elica di prua:ZF-Marine 125 kW elettrica
    Propulsione:Doppia elica pentapala a passo fisso
    Stabilizzatori:Naiad Dynamics, type 720 zero speed
    Controllo motori:MTU Blue Vision NG
    Capacità serbatoio carburante:100.000 litri
    Capacità serbatoio acqua:24.000 litri
    Dissalatori:2 x Idromar 9000 litri/giorno
    Boiler:2 x 300 litri
    Gru tender:Hydromar 1.900 Kg
    PRESTAZIONI
    Velocità massima a metà carico:15,5 nodi
    Autonomia:4.500 miglia a 13 nodi







    Fonte: Heesen Yachts
    Foto copertina: Kurt Arrigo

    Dai un voto all'articolo
    Media: 5
    Voti: 1
    ARTICOLI CORRELATI
    Posata la chiglia di Project Venus
    23 Novembre 2022

    di Redazione Superyacht

    Heesen Yachts al FLIBS 2022 con Ocean Z (ex Project Aura)
    29 Ottobre 2022

    di Redazione Superyacht

    Venduto il Project Serena
    3 Ottobre 2022

    di Redazione Superyacht


    IDEE PER IL CHARTER A MONACO
    MERCATI FINANZIARI


    Superyacht
    Mangusta 165 M/Y AAA in vendita da Camper & Nicholsons
    29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht



    Crociere Contemporanee



    Megayacht
    Venduto il settimo Baglietto T52
    29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
    Sanlorenzo posa la chiglia del primo 72Steel
    29 Novembre 2022 di Redazione Superyacht



    Crociere Luxury
    Tagliata la prima lamiera di Silver Ray
    23 Novembre 2022 di Redazione Crociere


    Crociere Premium
    Possibile interesse di Disney per la Global Dream
    7 Ottobre 2022 di Redazione Crociere



    Crociere Expedition
    Seabourn Venture battezzata in Antartide
    22 Novembre 2022 di Redazione Crociere
    World Traveller e World Navigator battezzate in Patagonia
    21 Novembre 2022 di Redazione Crociere