Gigayacht
Flying Fox vince ai World Superyacht Awards nella nuova categoria “Best Displacement Motor Yachts 5000 GT and above”
364     

Dopo essere stato rinviato da maggio a settembre e poi al mese di novembre l’atteso evento annuale dei World Superyacht Awards, a causa della pandemia globale gli organizzatori hanno scelto quest’anno di realizzare una speciale edizione digitale attraverso un’incredibile cerimonia online a cui hanno partecipato centinaia di ospiti del settore e molti armatori di tutto il mondo.

Quest’anno è comparsa la nuova categoria “Best Displacement Motor Yachts 5000 GT and above”, necessaria per premiare uno yacht straordinario già per dimensioni. Il premio va a Flying Fox, lo yacht più grande disponibile per il charter, con una lunghezza di 136 metri ed una stazza lorda che supera le 9000 tonnellate.

Flying Fox è stato valutato eccezionale sotto ogni aspetto. Non solo quindi sul piano tecnico, ma anche per quanto riguarda i servizi hotel, grazie ad un attento layout degli interni e all’altissima qualità di costruzione. «E’ evidente che Lürssen ha puntato alla perfezione», ha commentato la giuria. 

Peter Lürssen, socio del cantiere ha dichiarato: «Siamo entusiasti che Flying Fox abbia vinto il World Superyacht Award. Costruire Flying Fox è stata una grande sfida e siamo molto orgogliosi di questo risultato. Flying Fox definisce nuovi standard nel settore dello yachting». 

Caratteristica d’eccezione di Flying Fox è la piscina trasversale di 12 metri, la prima ad essere stata realizzata a bordo di uno yacht. Posizionata a poppa, permette di avere una suggestiva vista sull’orizzonte e sulla scia che si allontana. Si è trattata di una soluzione complessa che ha richiesto tanti calcoli e test in modo da poter risultare funzionale sia in navigazione che all’ancora.

Altra caratteristica molto apprezzata di Flying Fox è la sua area spa dalle dimensioni mai viste prima a bordo di uno yacht, in grado di offrire una vera esperienza di lusso fuori dal comune. 

«La mia gratitudine va all’armatore per aver affidato a Lürssen la creazione di questa meravigliosa opera d’arte galleggiante e al team di Imperial Yachts e ai designer che hanno fatto un lavoro incredibile. Senza un buon spirito di squadra, un progetto così complesso non si sarebbe potuto realizzare», ha aggiunto Peter Lürssen. 

SPECIFICHE TECNICHE
Lunghezza f.t.:136 metri
Larghezza:22,5 metri
Pescaggio:5,10 metri
Stazza lorda:9.022 tonnellate
Materiale scafo:Acciaio
Materiale sovrastruttura:Alluminio
Materiale ponti:Teak
Ospiti:22
Equipaggio:54
Motori principali:2 x MTU 16V1163 M84 da 6.000 hp
Velocità massima:20 nodi
Velocità di crociera:15 nodi
Autonomia:6.500 mn
Classificazione:Lloyd Register
Costruttore:Lürssen
Designer esterni:Mark Berryman
Designer interni:Espen Øino


Fonte: Lürssen
Foto: Guillaume Plisson
Video: Imperial Yachts

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Lürssen vara il 90 metri Project 1601
28 Maggio 2020

di Redazione Superyacht

M/Y Njord, la nave residenziale più grande del mondo
15 Maggio 2020

di Redazione Crociere

Venduto il secondo Amels 60 Limited Editions
11 Febbraio 2020

di Redazione Superyacht


CROCIERE NEL MEDITERRANEO OCCIDENTALE
MSC Grandiosa
Italia, Malta, Spagna, Francia
MERCATI FINANZIARI


Superyacht
Benetti Classic 115 M/Y Accama in vendita da Idea Yachting
24 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Venduto il settimo Baglietto DOM133
23 Novembre 2022 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee
Carnival Celebration battezzata a Miami
21 Novembre 2022 di Redazione Crociere



Megayacht
Posata la chiglia di Project Venus
23 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Varato il primo Sanlorenzo 57Steel
7 Novembre 2022 di Redazione Superyacht
Proseguono i lavori per la costruzione del 53 metri Sea Club
7 Ottobre 2022 di Redazione Superyacht