Crociere Contemporanee
Cade una lancia di salvataggio della Harmony of the Seas durante un’esercitazione
339     
l

Un membro di nazionalità filippina dell’equipaggio della Harmony of the Seas è morto e altri quattro sono rimasti feriti, di cui due gravemente, a causa della caduta di una lancia di salvataggio durante un’esercitazione che si stava tenendo nel porto di Marsiglia. In tutto erano cinque i membri dell’equipaggio che si trovavano a bordo della lancia quando questa, improvvisamente, si è staccata per il cedimento di uno dei cavi che la assicuravano, precipitando così in acqua dal ponte 5, un salto di una decina di metri.
La Harmony of the Seas non è partita per La Spezia, come da programma, e oggi si trova ancora nel porto di Marsiglia, dove sono in corso accertamenti sull’accaduto.

«Ci dispiace condividere la notizia che un membro dell’equipaggio a bordo della Harmony of the Seas è morto a causa delle ferite riportate durante l’esercitazione con una lancia di salvataggio», si legge in una nota di Royal Caribbean International, la quale aggiunge che altri quattro membri hanno ricevuto cure mediche in seguito all’incidente. Due di loro versano in condizioni critiche.

Purtroppo gli incidenti con le lance di salvataggio sono eventi già noti alle cronache. Lo scorso luglio avevamo riportato di un incidente molto simile durante un’esercitazione sulla Norwegian Breakaway.

Harmony of the Seas è impegnata in crociere settimanali nel Mediterraneo occidentale, con scali in Italia, Francia e Spagna. Consegnata a maggio di quest’anno, è la nave da crociera più grande del mondo, con una stazza lorda di 227.000 tonnellate, una lunghezza di 362 metri e 2747 cabine. Per maggiori dettagli rimandiamo all’articolo STX France consegna la Harmony of the Seas.

Riportiamo di seguito quali possono essere le principali cause che danno luogo a incidenti quando si opera con le lance di salvataggio:

•    Guasto o attivazione involontaria del meccanismo di rilascio
•    Scarsa manutenzione
•    Errori nella comunicazione
•    Scarsa conoscenza delle procedure e scarsa familiarità con le lance di salvataggio, gli argani e l’equipaggiamento
•    Mancato rispetto delle norme di sicurezza
•    Errori di progettazione o installazione

Fonti: Royal Caribbean, media italiani, britannici e statunitensi
Foto: RCL Cruises

[otw_is sidebar=otw-sidebar-6]

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Royal Caribbean ordina la settima Oasis
16 Febbraio 2024

di Redazione Crociere

Royal Caribbean prende in consegna Icon of the Seas
28 Novembre 2023

di Redazione Crociere

Prime prove in mare per Icon of the Seas
23 Giugno 2023

di Redazione Crociere


PIU' LETTI DI OGGI
l
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER
Seven Seas Grandeur
Spagna, Francia, Principato di Monaco, Italia, Malta
14 notti
Seadream I
Da Nizza a Venezia
14 notti
Silver Moon
20 notti
Marocco, Gibilterra, Tunisia, Malta, Italia, Spagna
Seabourn Quest
Da Venezia a Lisbona
20 notti
Star Legend
Da Lisbona a Piran
18 notti
Explora II
Da Civitavecchia a Barcellona
16 notti
Le Champlain
Malta e Italia
8 notti
Celebrity Silhouette
Francia, Italia, Montenegro, Croazia, Grecia
11 notti
Vista
Francia, Principato di Monaco, Italia, Montenegro, Croazia
10 notti