Superyacht
Varata una nuova unità di Maiora 35 Exuma
30     
728x90_Crociere_AlwaysOn

È appena sceso in acqua un nuovo 35 metri della linea Maiora Exuma. Prua dritta, progettata per fendere in maniera ancor più efficiente le onde, poppa completamente aperta e propulsione ad idrogetto, il Maiora 35 Exuma soddisfa in pieno le aspettative di un armatore amante della vita all’aria aperta, coniugando prestazioni sportive, oltre ogni aspettativa, con il piacere di vivere il mare in ambienti versatili, ispirati dalla godibilità degli spazi, con soluzioni esclusive, su misura.  

Questa unità ben enfatizza le caratteristiche proprie della linea Exuma di offrire yacht personalizzabili in ogni singolo dettaglio, per vivere al meglio l’esperienza con il mare e nella navigazione, in un’armoniosa fusione di performance e comfort, con soluzioni architettoniche che esaltano vivibilità degli spazi e innovazione.

Ispirato alla natura per rendere l’arredamento più armonioso, creando ambienti dalle linee sinuose che sembrano non avere mai una fine e valorizzando così il contatto con l’ambiente circostante, Maiora 35 Exuma è espressione di un design organico e materico, dove estetica, tecnologia e funzionalità sono in totale armonia con i ritmi vitali di chi vive a bordo. Qualcosa di unico nel suo segmento.

La brillantezza prestazionale è garantita dal design innovativo di scafo e di sistema di propulsione, costituito da tre idrogetti spinti da tre motori MTU da 2000 HP, che consentono al Maiora 35 Exuma appena varato di raggiungere fino a 35 nodi di velocità massima o, in una eventuale versione più prestazionale – con tre motori da 2600 HP  – quasi i 40 nodi, sempre in sicurezza ed in quasi totale assenza di vibrazioni. I vantaggi della propulsione ad idrogetti sono molteplici: non solo più alte velocità, inusuali per queste dimensioni di imbarcazioni, ma anche una più ampia gamma di andature sempre in efficienza e con ridotti consumi ed emissioni. Per non parlare dell’estrema manovrabilità e del pescaggio limitatissimo, circa 1,30 metri, con il piacere unico di poter esplorare e navigare dalle meravigliose spiagge mediterranee alle acque dei Caraibi in assoluta libertà e in armonia con la natura circostante. Due caratteristiche – l’assenza di vincoli e l’intimità con ciò che ci circonda – che esaltano il design organico.

Grande attenzione al comfort, con l’uso delle più moderne tecnologie di insonorizzazione (meta pannelli, risuonatori), supportati da un sistema automatico di controllo assetto longitudinale e trasversale, e da due stabilizzatori giroscopici che riducono il rollio in ogni condizione.

In questa unità appena varata c’è anche la possibilità del silenzio assoluto durante il riposo: un pacchetto di batterie al Litio di ultima generazione permette di godere notti all’ancora, con tutti i servizi di bordo essenziali, nella calma più assoluta.

Notevole lo spazio dedicato ai water toys. Un tender di più di 6,50 metri (Williams 625 o più grande), dimensione che difficilmente si trova su un’imbarcazione di 35 metri, si colloca all’interno del garage laterale rendendo la messa in mare semplice e sicura. Un secondo garage a poppa offre lo spazio invece per un tender di servizio di tre metri e mezzo ed un’infinità di toys: Seabob, gonfiabili, bombole subacquee, tavole SUP, fliteboard, wakeboard e altro ancora.

Questa nuova unità sarà registrata, inoltre, come nave commerciale (RIF Charter Class).

Gli interni sono totalmente su misura, realizzati sulla base delle scelte stilistiche dell’armatore. In coerenza con lo stile organico che caratterizza la linea Exuma, è stato esaltato il concetto di armonia tra ambiente naturale e imbarcazione e suoi arredi, con ampi spazi aperti, aree studiate per essere a diretto contatto con il mare, una vivibilità assoluta e arredi in materiali naturali, come il legno ed elementi riciclati. Tutti gli spazi sono stati progettati a misura d’uomo, in modo da essere inondati sempre di luce naturale e privi di barriere tra ospiti e paesaggio circostante.

Tanto uso del vetro: vetrate a tutta altezza nei saloni, ampie finestrature nella suite armatoriale e anche nelle cabine degli ospiti nel ponte inferiore e totale connessione tra gli ambienti grazie alle porte di poppa dei saloni che si aprono totalmente, a scomparsa, dando vita ad immensi spazi interconnessi. Un esempio, sul ponte superiore: il salone chiuso e privato di 47 mq può dare vita ad un’unica area di oltre 130 mq semplicemente aprendo una porta, il “moon-roof” scorrevole, e abbassando le vetrate laterali, trasformandosi così in un flybridge.

L’estrema personalizzazione si evince anche dalla scelta di avere la plancia di comando a prua del ponte principale destinata esclusivamente al comandante, a cui può accedere facilmente e direttamente dai propri alloggi. Un’altra timoneria è collocata invece sul ponte superiore, così che l’armatore possa decidere di condurre la barca anche autonomamente, circondato dalla famiglia e dagli ospiti a bordo. Lo yacht può accogliere fino a 11 persone in 5 cabine, con armatoriale a tutto baglio sul ponte di coperta a prua e 4 VIP di cui una quasi una seconda armatoriale a dritta nave, e fino a cinque/sei persone di equipaggio.

Uno yacht innovativo, emozionante, dirompente. In un’unica parola: non convenzionale.

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Varato il quarto Maiora Exuma 35
2 Luglio 2024

di Redazione Superyacht

Varata una nuova unità della serie Maiora 30
3 Giugno 2024

di Redazione Superyacht


PIU' LETTI DI OGGI


Superyacht
Columbus Atlantique 37: tutto in lega leggera sotto le 300 GT
15 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
Venduta la terza unità ISA Granturismo 45 metri  
15 Luglio 2024 di Redazione Superyacht
Assemblati scafo e sovrastruttura di Project Sophia
10 Luglio 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee