Mercato e Finanza
A metà gennaio si decide la quotazione in Europa di Ferretti Group, favorita Piazza Affari
67     

La doppia quotazione di Ferretti Group arriva sul tavolo dell’assemblea straordinaria degli azionisti che si terrà a metà gennaio. Questo quanto riporta MF-Dowjones, specificando che il ritorno delle negoziazioni su un mercato europeo è previsto per la primavera 2023 e che in pole position ci sarebbe ancora Milano come seconda piazza di quotazione dopo Hong Kong, dove il titolo è trattato da marzo. Sebbene il management pare più propenso allo sbarco a Piazza Affari, in ballottaggio c’è anche Londra. Milano è favorita grazie ad una maggiore cultura della nautica, della cantieristica e della manifattura, e qui Ferretti potrebbe competere ad armi pari con altre realtà del settore, quotate a loro volta, come Sanlorenzo, e con altre che potrebbero aggiungersi prossimamente, vista la salute che gode il comparto.

A decidere saranno i soci che si riuniranno dopo le feste natalizie ma a supportare la concretezza dell’operazione c’è la nomina del pool di banche, già completata, per esplorare il potenziale interesse degli investitori per una quotazione a Piazza Affari e, qualora ci fossero le condizioni, per seguire l’operazione. Si tratta di Unicredit, Jp Morgan e Goldman Sachs. Sempre secondo quanto riporta MF-Dowjones, ci sarebbero alcuni grandi azionisti pronti a supportare la quotazione a Milano.

Nei primi 9 mesi del 2022 Ferretti Group ha chiuso con ricavi in costante crescita a doppia cifra e un portafoglio ordini di oltre 1,38 miliardi di euro. I ricavi sono ammontati a 779,8 milioni di euro (+16,5%), l’Ebitda adjusted a 106 milioni (+26,4%) e l’utile netto a 47,4 milioni (+47,7%). La posizione finanziaria netta è positiva per 393,1 milioni di euro. Si trattano di risultati finanziari in linea con la dinamica dell’anno scorso, con una crescita a doppia cifra e una forte generazione di cassa. I principali indicatori di performance confermano l’aspettativa, anche per i prossimi trimestri, di una significativa crescita. Tutti i principali indicatori finanziari dovrebbero crescere a doppia cifra anche nel 2022.

Ferretti aveva già annunciato un ritorno a Piazza Affari nel 2019, ritirando poi l’IPO dopo aver ritenuto l’operazione finanziaria non convincente, a seguito della significativa riduzione della forchetta di prezzo.

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI
Ferretti Group sbarca in borsa a Milano 
28 Giugno 2023

di Redazione Superyacht

Ferretti Group acquisisce il cantiere navale Rosetti Marino
20 Marzo 2023

di Redazione Superyacht


PIU' LETTI DI OGGI
Traghettilines
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER
Seabourn Ovation
Da Monte Carlo a Barcellona
Silver Dawn
Da Barcellona a Lisbona
Riviera
Croazia, Montenegro, Grecia, Malta, Italia, Francia, Spagna, Principato di Monaco
Seven Seas Grandeur
Spagna, Francia, Principato di Monaco, Italia, Malta
SeaDream I
Da Nizza a Venezia
Seabourn Soujourn
Da Barcellona a The Seychelles
Silver Moon
Portogallo, Marocco, Gibilterra, Tunisia, Malta, Italia, Spagna
Wind Surf
Da Barcellona a Venezia


Superyacht
Varato a Genova il nuovo Tankoa T450 M/Y Go
6 Febbraio 2024 di Redazione Superyacht
Varata la prima Custom Line Navetta 38
1 Febbraio 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee
Royal Caribbean ordina la settima Oasis
16 Febbraio 2024 di Redazione Crociere