Superyacht
Maestro 88, la nuova ammiraglia di Apreamare ridefinisce il modo di navigare e vivere il mare
46     

I grandi progetti, come le grandi storie, possono nascere casualmente, dalla passione e dalle felici intuizioni dei suoi protagonisti. Così è nell’arte o nella scienza, così è anche nella nautica. È il caso della linea Maestro di Apreamare che vanta i natali in un ristorante di Genova durante il Salone Nautico del 2005, quando furono tracciati su un pezzo di carta i primi schizzi di quella linea destinata a cambiare il modo di navigare e di vivere il mare nata della fervida mente di Cataldo Aprea: un motoryacht studiato per macinare miglia nautiche in totale sicurezza e comfort, e grandissimo stile.

Un successo del concept che oggi si è trasformato in una nuova sfida per il cantiere sorrentino, per l’architetto Marco Casali e per l’ingegnere Umberto Tagliavini. A lanciarla, un affezionato e fedele armatore Apreamare desideroso di una barca più grande in grado di garantire lunghe e sicure navigazioni, in ogni condizione meteomarina, e una qualità di vita a bordo superiore. Dopo le prime valutazioni, cantiere e armatore convergono sull’idea di una nuova ammiraglia di oltre 27 metri di lunghezza fuori tutto, pur rimanendo sotto la soglia dei 24 metri di omologazione: nasce così il nuovo Maestro 88, navetta totalmente customizzata dalla carena semi-planante che, pur richiamando fortemente il family-feeling della precedente linea Maestro, porta con sé soluzioni innovative, e una nuova interpretazione di stile, forme e vivibilità, proprio come avviene per l’ormai iconica linea Gozzo.

Partendo da alcuni must progettuali e capisaldi stilistici esaltati dal pozzetto grande e vivibile e dall’inconfondibile gioco stilistico per esterni e interni, Umberto Tagliavini di Marine Design progetta una geometria di carena per affrontare il mare anche in condizioni di meteo avverso, sempre in totale sicurezza e comfort per gli ospiti a bordo.

Rispetto alla precedente linea Maestro, il nuovo 88 cambia pelle o, meglio, carena: non è più planante, ma semi, ottimizzata per affrontare ogni mare e navigare a una velocità di crociera di 18 nodi nel confort e silenzio più assoluto, potendo però spingersi agevolmente oltre i 22. A garantire la propulsione, il cantiere propone due motori MAN da 1.600 cavalli, efficienti e dai bassi consumi, che avranno a disposizione ben 8.000 litri di carburante per un’autonomia massima di 1.000 miglia nautiche alla velocità di 10 nodi. Per la sua imbarcazione, l’armatore ha scelto una motorizzazione maggiore, e si affiderà a una coppia di Man da 2000 cv che garantiscono una perfetta combinazione tra peso e potenza per navigazioni a lungo raggio all’insegna del risparmio di carburante e della silenziosità.

Le linee esterne, di grande eleganza e impatto visivo grazie alla sensibilità di Marco Casali di Too Design, dialogano continuamente con gli ambienti interni concepiti per vivere il mare a 360 gradi, senza compromessi e rinunce in un continuo e diretto contatto visivo con l’ambiente esterno. Così la connessione diretta con l’elemento marino trova nell’ampio pozzetto, nella lounge-area di prua, nell’enorme beach club e nella lunga vetrata scorrevole la sua naturale quintessenza. Le ampie finestrature caratterizzano anche lo scafo per buona parte della sua lunghezza, regalano tanta luce sottocoperta, risaltano i giochi cromatici e le nuance, e impreziosiscono i riflessi marini anche negli ambienti interni. Per suggerire un senso di maggior protezione è stata disegnata una prua alta sull’acqua con una battagliola di 80 cm, gradevole cornice al generosissimo calpestìo per una maggior libertà di movimento in coperta.


© Apreamare

Sul fly – da vivere sia in rada sia in navigazione grazie ai numerosi spazi dedicati al relax e all’elegante modulo cucina con wet-bar – spicca un T-Top dal design leggero e accattivante: qui è prevista l’installazione per tutta la sua superficie di pannelli solari dedicati agli impianti di bordo.


© Apreamare

Per il divertimento degli ospiti o per fughe romantiche a terra, il garage a poppa può ospitare un tender di 4 metri e numerosi water toys.

Totalmente custom gli interni, personalizzabili nel numero di cabine, arredamento e concept. Lo scafo numero uno del Maestro 88 uscirà dal cantiere con 4 cabine, 4 bagni, uno studio e angolo relax con pianoforte elettrico, ma per i futuri armatori ci sarà la possibilità di avere più cabine, fino a cinque per gli ospiti e due per la crew per quattro marinai, a ulteriore conferma della filosofia costruttiva Apreamare: un cantiere “boutique” in grado di rispondere ad ogni esigenza di personalizzazione attraverso una scelta infinita di materiali, essenze, tessuti e colori, e grazie alle sapienti mani delle maestranze interne, veri e propri artigiani dell’eccellenza.

SPECIFICHE TECNICHE
Lunghezza f.t.:27,10 metri
Lunghezza di costruzione:23,95 metri
Lunghezza al galleggiamento:23,60 metri
Larghezza massima:6,70 metri
Pescaggio massimo:1,80 metri
Dislocamento a vuoto:80 tonnellate
Dislocamento a pieno carico:90 tonnellate
Carena:A geometria variabile e pattini di sostentamento
Numero massimo di persone imbarcabili:20
Motorizzazione:1) 2 x MAN V12 2000 hp a 2300 g/min in linea d’asse
2) 2 x MAN V12 1650 hp a 2300 g/min in linea d’asse
Velocita massima con dislocamento a medio carico:1) 28 nodi
2) 23 nodi
Velocita di crociera con dislocamento a medio carico:1) 22 nodi
2) 18 nodi
Autonomia a velocità massima:1) 244 mn
2) 249 mn
Autonomia a velocità di crociera:1) 322 mn
2) 286 mn
Capacità serbatoio carburante:7.000 litri
Capacità serbatoio acqua dolce:1.200 litri
Capacità serbatoio acque grigie:400 litri
Capacità serbatoio acque nere:400 litri
Categoria di navigazione CE:A
Certificazione moduli:A1







Fonte: Sculati and Partners per Apreamare

Dai un voto all'articolo
PIU' LETTI DI OGGI
PROPOSTE DEI NOSTRI PARTNER

147
Bilgin
45 m | 2014
S/Y Yamakay
CMN
42.36 m | 1994
SL102 A
Sanlorenzo
31.08 m | 2019
One Hundred
Baia
31 m | 2010
SL100
Sanlorenzo
30.48 m | 2007
30M
Princess
30.45 m | 2018
100 Corsaro
Riva
29.85 m | 2018
SD 92
Sanlorenzo
27.60 m | 2016
SD 90
Sanlorenzo
27.43 m | 2023


Superyacht
In acqua il primo AB110
13 Giugno 2024 di Redazione Superyacht
Consegnato M/Y ALP, Heesen di 50 metri ex Project Jade
12 Giugno 2024 di Redazione Superyacht



Crociere Contemporanee



Megayacht