Crociere Contemporanee
La Divisione Crociere del Gruppo MSC rafforza il piano di alimentazione elettrica delle navi da terra
22     

La Divisione Crociere del Gruppo MSC ha presentato oggi i dettagli della prossima fase del suo piano per l’alimentazione elettrica delle navi da terra. Tra il 2024 e il 2026 almeno 15 nuovi porti si aggiungeranno infatti a quelli già operativi consentendo alle navi della compagnia di collegarsi alle reti elettriche a terra e ridurre così le emissioni della flotta durante gli scali nei porti.

Il nuovo piano 2024-26, che ha l’obiettivo di alimentare le navi con la rete elettrica di terra durante la sosta nei porti, comprende la fruizione del servizio in almeno cinque tra i principali porti italiani, su un totale di 15 scalati dalla compagnia al momento, a condizione che venga realizzato il progetto di elettrificazione delle banchine, varato dal governo italiano, che prevede il finanziamento delle opere a terra attraverso i fondi del PNRR. Il piano comprende inoltre i seguenti scali: Barcellona e Valencia in Spagna, Stavanger e Norfjordied in Norvegia, Miami negli USA, Copenaghen in Danimarca, Marsiglia in Francia, Rotterdam nei Paesi Bassi, La Valletta a Malta e Stoccolma in Svezia.

Dal febbraio 2023 le navi di MSC Crociere hanno utilizzato con successo l’alimentazione da terra nei porti di Southampton, nel Regno Unito, e di Kristiansand, in Norvegia, e, nel corso di quest’estate, la compagnia testerà le strutture nel porto norvegese di Haugesund. Quest’anno sono previste altre iniziative in Europa per una serie di navi di MSC Crociere a Bergen e Alesund in Norvegia e a Warnemunde in Germania. MSC Crociere utilizzerà l’energia elettrica da terra anche nei porti tedeschi di Amburgo quest’inverno e di Kiel nell’estate del 2024.

MSC Crociere ha firmato lo scorso anno un memorandum d’intesa con Cruise Baltic per l’alimentazione a terra nell’area del Mar Baltico. Cruise Baltic ha 32 porti e destinazioni nella sua regione che si sono impegnati ad aumentare il numero di strutture elettriche a terra.

Dal 2017 tutte le nuove navi di MSC Crociere sono dotate di alimentazione da terra come standard e, insieme ai retrofit completati su altre navi, il 67% della flotta di MSC Crociere è dotato di questa tecnologia. Altre navi saranno dotate di questa tecnologia man mano che i porti dei loro itinerari di navigazione renderanno disponibile l’alimentazione da terra.

Linden Coppell, VP Sustainability & ESG di MSC Crociere, ha dichiarato: «L’alimentazione da terra è un fattore importante nel nostro percorso verso operazioni a zero emissioni di gas serra (GHG). Tutte le nostre nuove navi a partire dal 2017 sono dotate della possibilità di collegarsi alle reti elettriche locali e stiamo introducendo dei retrofit sulle altre navi della nostra flotta. Il nostro piano di alimentazione da terra dimostra concretamente la nostra ambizione e il nostro impegno a ridurre le emissioni delle nostre navi, anche durante la sosta nei porti. Abbiamo investito molto nei sistemi ibridi di depurazione dei gas di scarico per ridurre in modo sostanziale le emissioni atmosferiche locali e ora abbiamo bisogno che un maggior numero di porti in tutta Europa e oltre introducano l’alimentazione da terra il più rapidamente possibile. Riducendo notevolmente le emissioni nei porti, stiamo adempiendo alla nostra responsabilità nei confronti delle città e delle comunità costiere che le nostre navi visitano e servono. Insieme all’utilizzo di combustibile GNL, al miglioramento dell’efficienza energetica, all’utilizzo di un trattamento innovativo delle acque reflue e al riciclaggio dei rifiuti, stiamo facendo passi avanti positivi nel contribuire ad affrontare il cambiamento climatico e proteggere la biodiversità degli oceani».

La più recente ammiraglia di MSC Crociere, MSC Euribia, è la nave da crociera più efficiente al mondo dal punto di vista energetico e, all’inizio di questo mese, ha realizzato una novità assoluta nel settore, salpando dalla Francia alla Danimarca e dimostrando la possibilità di viaggiare a zero emissioni nette di gas serra grazie all’uso di bio-GNL rinnovabile.

Fonte: Community Strategic Communication Advisers per MSC Crociere

Dai un voto all'articolo
ARTICOLI CORRELATI

PIU' LETTI DI OGGI


Superyacht
Varata la quarta unità di Mangusta Oceano 50
21 Giugno 2024 di Redazione Superyacht