Destinazioni
Nuovo cambio di programma per la Funchal, non sarà più un beach club ad Ibiza
23     

L’autorevole Cruise Industry News riporta la notizia di un nuovo cambio di programma per Funchal, lo storico ex transatlantico portoghese del 1961 convertito in nave da crociera e venduto all’asta a dicembre 2018. Signature Living, che aveva presentato l’offerta più generosa, ha saldato il debito di 3,9 milioni di euro divenendo pertanto proprietaria della nave a tutti gli effetti.

Si tratta del terzo cambio di programma da quando Signature Living ha acquisito la proprietà della nave. Inizialmente l’operatore alberghiero britannico ne aveva annunciato la conversione in hotel galleggiante che avrebbe avuto il suo ormeggio permanente a Londra, mentre a febbraio prospettava il posizionamento a Ibiza come beach club.

Fonti informate sulla vicenda riferiscono adesso di un trasferimento della nave a Liverpool per i lavori di conversione, prima di assegnarle un ormeggio definitivo in una non precisata località britannica, che secondo indiscrezioni potrebbe continuare a trattarsi sempre della città di Londra.

Costruita in Danimarca dai cantieri Helsingør Skibsværft, Funchal ha una stazza lorda di 9.563 tonnellate, è lunga 152 metri ed ha una capacità di 524 passeggeri.
Ha esordito come nave di linea per la compagnia portoghese Empresa Insulana de Navegação nella rotta Lisbona-Azzorre-Madeira e nei primi anni di vita è stata anche noleggiata dal governo portoghese in più occasioni per funzionare come yacht presidenziale.
La conversione in nave da crociera è avvenuta nel 1973, con interventi che hanno compreso anche la sostituzione delle turbine a vapore con motori diesel. Il suo profilo esterno è leggermente mutato rispetto alle origini, in seguito all’aggiunta di un piccolo ponte a poppa.
Nel 1985 si è interrotto il legame con il Portogallo per effetto della sua vendita alla Classic International Cruises, compagnia anglo-australiana che si distingueva nel panorama delle crociere per la sua scelta di operare esclusivamente con ex transatlantici. Classic International Cruises è fallita nel 2012.
L’anno seguente la Funchal ha ripreso comunque a navigare grazie alla creazione di Portuscale Cruises, compagnia voluta dall’imprenditore portoghese Rui Alegre, che ha rilevato tutta la flotta Classic International Cruises. Lo scarso successo del brand Portuscale Cruises ha però portato la compagnia ad uscire dal mercato delle crociere per concentrarsi in quello del charter. Ma, delle tre navi che compongono la flotta, soltanto la Azores è stata noleggiata.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
Lunghezza:152,65 metri
Larghezza:19,08 metri
Pescaggio:6,18 metri
Stazza lorda:9.563 tonnellate
Anno di costruzione:1961
Restyling:1972
1986
2003
2006
2010
2013
Cantiere: Helsingør Skibsværft
Operatore: 1961-1974: Empresa Insulana de Navegação
1974-1985: CTM – Companhia Portuguesa de Transportes Marítimos
1985-2011: Classic International Cruises
2013-2018: Portuscale Cruises
Porto di registro:1961-1985: Lisbona, Portogallo
1985-2001: Panama City, Panama
2001:          Madeira,Portogallo
Passeggeri:480 (occupazione doppia)
524 (capacità massima)
Equipaggio:155
PSR (Passenger Space Ratio):16,49
Ponti passeggeri6
Motorizzazione:1961-1972: Turbine a vapore
1972:          2 x Stork-Werkspoor diesel da 7.356 kW a 500 rpm
Velocità di crociera:14,5 nodi
Velocità massima:16 nodi

Fonti: Cruise Industry News, Nedcruise
Foto: Signature Living
Video: Signature Living


CLASSIFICHE
Guide Berlitz 2019 – Le migliori navi da crociera boutique
5 Gennaio 2019 di Redazione Cruise Lifestyle
Guide Berlitz 2018 – Le migliori navi da crociera mid-size
3 Gennaio 2018 di Redazione Cruise Lifestyle
Guide Berlitz 2018 – Le migliori piccole navi da crociera
4 Gennaio 2018 di Redazione Cruise Lifestyle


DESTINAZIONI
Ocean Cay MSC Marine Reserve accoglie i primi ospiti
9 Dicembre 2019 di Redazione Cruise Lifestyle
La navigazione del Canale di Panama, un’esperienza assolutamente unica
31 Ottobre 2019 di Redazione Cruise Lifestyle


IDEE DI VIAGGIO