STORIA DELLE CROCIERE
di Vincenzo Zaccagnino
Una forma di vacanza in grande crescita e affascina sempre più turisti in cerca di forti emozioni. Tra cronaca, curiosità, suggestioni letterarie, Vincenzo Zaccagnino racconta la nascita e l’evoluzione di un fenomeno di turismo e di costume che coinvolge un numero sempre maggiore di persone. Tutto ha inizio con l’arrivo del vapore a metà Ottocento per poi svilupparsi negli anni Sessanta del secolo scorso con il progressivo abbandono dell’impiego dei transatlantici per servizi di linea e con il passaggio dal viaggio per necessità al viaggio per piacere, fino ad arrivare all’esplosione di un fenomeno tuttora in espansione che ha generato grandi alberghi galleggianti pieni di occasioni di divertimento. Una traversata affascinante tra i mari più belli del mondo e sui ponti delle più grandi e lussuose navi da crociera che hanno fatto la storia della navigazione.


BERLITZ CRUISING & CRUISE SHIPS 2017
di Douglas Ward
Douglas Ward è considerato il massimo esperto mondiale delle crociere. Dal 1984 cura le Berlitz Cruising & Cruise Ships, in cui viene analizzato e valutato con criteri altamente professionali ogni aspetto della crociera, comprese quasi 300 navi da crociera. Oltre 700 pagine, per conoscere nei minimi dettagli, i pregi e i difetti delle compagnie e delle loro flotte.
Una risorsa indispensabile per neofiti ed esperti delle crociere.


I COSTA: STORIA DI UNA FAMIGLIA E DI UN’IMPRESA
di Erika Dellacasa
“Cari figli, voi avete il dovere di conservare pura la vostra anima, ma avete anche il dovere di conservare integro il Vostro avere materiale”, questa è la raccomandazione che Federico Costa lascia nel suo testamento morale alle generazioni che verranno. Federico è uno dei firmatari insieme al padre Giacomo e ai fratelli, dell’atto notarile che fonda nel 1910 la Ditta Costa, in attività commerciale da metà Ottocento. Responsabilità imprenditoriale e fede cattolica sono i due cardini su cui la famiglia Costa costruisce un impero industriale che dal commercio e produzione dell’olio si allarga al tessile, al settore immobiliare, meccanico e all’armamento fino alla nascita di Costa Crociere. Angelo Costa, primo presidente di Confindustria dopo la Seconda guerra mondiale, è stata la personalità più forte e eminente espressa dalla famiglia, ma questo libro racconta le vicende, imprenditoriali e umane, delle diverse generazioni, i valori, le battaglie, le sconfitte e le conquiste. Con i Costa, con il loro understatement e perfino con la quasi leggendaria parsimonia, si è identificata una città, Genova. I Costa rappresentano un caso di capitalismo famigliare dalle caratteristiche uniche con la loro determinazione a preservare insieme all’originaria forma societaria a responsabilità illimitata, che coinvolgeva direttamente nelle sorti della ditta tutti i componenti della famiglia, i dettami morali dei testamenti degli anziani e anche uno stile di vita comune.


L’ARTE E’ LA NAVE. LA COLLEZIONE D’ARTE A BORDO DELLE NAVI COSTA CROCIERE
di Philippe Daverio
Il volume, curato da Philippe Daverio, si concentra, in un intreccio di testo e di immagini appositamente realizzate, sulle opere d’arte presenti a bordo delle navi Costa Crociere e sul loro inscindibile rapporto con il contesto straordinariamente ricco che accoglie chi sale a bordo. Dopo un primo capitolo storico, dedicato a rintracciare le origini dell’estetica e dell’arte a bordo delle navi, il volume illustra le collezioni d’arte della flotta Costa, provando a suggerire, a partire dalle opere più importanti, i caratteri e le straordinarie sfaccettature di quella che può essere considerata una vera e propria nuova “estetica”, che dispiega di concerto l’architettura, il design e l’arte a bordo. Da qui parte uno spettacolare viaggio sulla flotta Costa Crociere, che conduce il lettore a rivivere visivamente l’esperienza della vita su queste navi.


SESSANT’ANNI DI CROCIERE COSTA
di Paolo Piccione
Dal 1948 ad oggi sono ben quaranta le navi che hanno fatto parte della flotta di Costa Crociere. Dalla Anna C., prima nave di linea di linea passeggeri che salpa nel marzo del 1948 da Genova per Buenos Aires, fino all’ultima costruzione, Costa Serena, entrata nella flotta a maggio 2007, e altre tre navi che verranno realizzate entro il 2010. Queste navi hanno attraversato – e attraverseranno – i mari e gli oceani di tutto il globo toccando praticamente tutti i continenti, e portando anche in tutto il mondo il nome e lo stile della compagnia italiana. Questo libro, con una ricca raccolta di immagini fotografiche e numerosi testi che ripercorrono la storia della flotta, offre una testimonianza dei 60 anni vissuti da Costa Crociere, oggi la più grande e moderna compagnia navale operante in Europa e tra le maggiori del mondo. Il volume è corredato da apparati descrittivi relativi ad ogni nave, e da una bibliografia.


MICHELANGELO E RAFFAELLO. LA FINE DI UN’EPOCA
di Maurizio Eliseo e Simone Bandini
L’ultima stagione dei grandi transatlantici corrisponde agli anni Sessanta, quando il trasporto aereo gradualmente soppianta le navi di linea. Orgoglio della marina italiana sono i transatlantici gemelli Michelangelo e Raffaello che, entrati in servizio all’inizio degli anni del boom, rappresentarono l’ultimo momento di un modo di viaggiare che sarebbe finito per sempre a metà degli anni Settanta. I due autori fanno rivivere quella stagione attraverso le foto dei divi del cinema e della televisione, i personaggi famosi che scelsero per una volta ancora questo modo di viaggiare. Il volume segue la storia dei due transatlantici dalle fasi di costruzione fino allo smantellamento attraverso un corredo fotografico.


TRANSATLANTICO REX. IL MITO E LA MEMORIA
di Paolo Piccione
Il 10 agosto 1933 il transatlantico Rex, al comando del capitano Francesco Tarabotto, partiva da Genova alle 11.30 diretto a New York. Nonostante incontrasse mare agitato e venti contrari, il giorno 16, alle ore 4.40, giunse nella metropoli americana. La distanza di 3181 miglia venne coperta in 4 giorni, 13 ore e 58 minuti, alla velocità media di 28,92 nodi, stabilendo un record. Per la prima e ultima volta nella storia una nave italiana si aggiudicava il Nastro Azzurro, primato di velocità sull’Oceano Atlantico. A distanza di ottant’anni da quella straordinaria traversata questo libro celebra, con un ricco corredo iconografico, il transatlantico che ne fu protagonista, il più grande in Italia sino a tempi recenti. I saggi in esso contenuti illustrano il significato e il mito del Rex, trattando qui, in una organica presentazione, il contesto politico e culturale, le caratteristiche tecniche, l’architettura e la storia della nave italiana più famosa di tutti i tempi, dalla sua costruzione fino all’affondamento, in pieno conflitto mondiale, da parte della Royal Air Force nel 1944.


 

ANDREA DORIA. CENTO E UNO VIAGGI.
di Maurizio Eliseo
Il volume ricostruisce, attraverso una documentazione sia archivistica che fotografica (con oltre 220 immagini), la storia dell’Andrea Doria, da simbolo della rinascita italiana dalle devastazioni del conflitto alla sua tragica fine, avvenuta il 25 luglio 1956, poco prima che si concludesse la sua traversata dell’Atlantico da Genova a New York. L’arredamento della nave era stato progettato da Gio Ponti con l’aiuto dei migliori designer e artisti italiani del tempo. L’Andrea Doria fu la più bella nave della sua epoca e la preferita dalle celebrità del tempo. Il volume propone pertanto anche una selezione di immagini di Anna Magnani, Cary Grant, Giulio Andreotti, Orson Welles, Tennesse Williams e di altri “grandi” di allora.


 ROMANZI

LA NAVE DEI MORTI
di Clive Cussler e Jack Du Brul
All’inizio è solo un puntino sul radar della Oregon, la nave ipertecnologica capitanata da Juan Cabrillo, di ritorno da una missione top secret in Iran. Un puntino che segnala un’imbarcazione alla deriva. Eppure nessuno ha raccolto SOS. Cabrillo decide di vederci chiaro, ma nemmeno lui, che ha vissuto avventure di ogni genere, è pronto a ciò che lo aspetta. Il ponte della Golden Dawn è disseminato di cadaveri, così come la sala macchine, l’infermeria, il salone delle feste e ogni angolo dell’elegante nave da crociera. Il virus – se di virus si tratta – sembra aver colpito nel bel mezzo di una festa, visto che tutti i morti sono in eleganti abiti da sera. Chi – o che cosa – può aver causato un simile massacro? L’unica superstite, un’avvenente cameriera che era ricoverata in infermeria in preda a una grave crisi asmatica, non ha visto nulla ed è sotto shock… Per Cabrillo però non c’è da risolvere solo il terrificante mistero della nave dei morti. Il figlio del suo vice Max Hanley è scomparso dopo essere stato plagiato dai responsivisti, una setta che predica la sterilizzazione dei propri membri per risolvere il problema della sovrappopolazione sulla Terra. E forse il fatto che a bordo della Golden Dawn si stesse svolgendo una loro convention non è un caso… Quello che aspetta gli eroi della Oregon, questa volta, è davvero un orrore senza fine.


LA DONNA DELLA CABINA NUMERO 10
di Ruth Ware
Doveva essere la crociera perfetta. Le luci del grande Nord su uno yacht di lusso, l’Aurora Borealis, in compagnia di pochi e selezionatissimi ospiti. Un’ottima opportunità professionale per la giornalista Lo Blackwood, incaricata di sostituire il suo capo e ben felice di trovare sollievo dallo choc provocato da un tentativo di furto subito nella sua casa di Londra. Ma la crociera si trasforma ben presto in un incubo atroce… Durante la prima notte di viaggio, Lo assiste a quello che ha tutta l’aria di essere un omicidio, proprio nella cabina accanto alla sua, la numero 10. Non solo nessuno le crede, ma la ragazza che dice di aver incontrato nella stessa cabina sembra non essere mai esistita: non è a bordo, nessuno la conosce, e le tracce lasciate dalla sua misteriosa presenza svaniscono l’una dopo l’altra. Bloccata sulla barca e sempre più isolata nella sua ricerca, Lo cade in preda al terrore. Sta forse impazzendo? Oppure è intrappolata in mezzo all’oceano, unica testimone di un delitto e in balia di uno spietato assassino?


NEWSLETTER

© 2017 Cruise Lifestyle - Tutti i diritti riservati

I PIU’ LETTI DI OGGI