Crociere Standard
Dal 2021 Carnival ridurrà drasticamente il consumo di plastica monouso
10     

Entro la fine del 2021 il gruppo Carnival abbatterà in maniera significativa l’acquisto ed il consumo di prodotti in plastica monouso. In una nota il gruppo che controlla nove tra le maggiori compagnie di crociere spiega che l’operazione rientra nel programma Operation Oceans Alive, che mira al raggiungimento di sostenibilità ambientale unita al servizio d’eccellenza.

Carnival Corporation e le compagnie controllate hanno già avviato iniziative volte alla riduzione o eliminazione di prodotti in plastica monouso, come cannucce, bicchieri, coperchi e sacchetti. A questo va ora ad aggiungersi l’impegno per eliminare gli articoli in plastica dai cibi confezionati e altra plastica monouso o decorativa utilizzata nei servizi di ristorazione, bevande e cabina.

Il gruppo è anche impegnato nella riduzione degli articoli in plastica monouso inutilizzata per scopi medici o collegati alla salute pubblica. Non tutti gli articoli destinati a questo utilizzo possono essere eliminati completamente per via della rigida policy aziendale HESS (Health, Environment, Safety e Security) e per ottemperare alle normative internazionali che regolano le operazioni delle navi da crociera. Ne sono un esempio i sacchi dei rifiuti presenti nelle aree comuni e i guanti igienici, i quali devono necessariamente essere in plastica.

«Riconosciamo che per essere un’organizzazione globale responsabile, una buona azienda e leader di quel rispetto ambientale che i nostri ospiti ci chiedono, dobbiamo continuare a prendere misure proattive per assicurarci che la sostenibilità sia radicata in ogni aspetto delle nostre operazioni in tutti i nostri nove brand globali», ha dichiarato Bill Burke, primo ufficiale di Carnival Corporation. «La nostra piattaforma Operation Oceans Alive e questa iniziativa volta a ridurre drasticamente l’uso della plastica monouso in tutta la nostra flotta globale rappresentano soltanto alcune delle tecniche con cui ci impegniamo continuamente a migliorare le nostre operazioni e a concentrarci sulla conformità ambientale e sull’eccellenza. Insieme al supporto dei nostri oltre 120.000 dipendenti dedicati, la maggior parte dei quali vive e lavora in mare, faremo la nostra parte per salvaguardare e proteggere gli oceani, i mari e le destinazioni che visitiamo in tutto il mondo».

Burke ha poi aggiunto : «Sappiamo che i nostri ospiti condividono il nostro impegno per proteggere il mondo in cui viviamo ed apprezziamo il loro supporto mentre proseguiamo nei nostri continui sforzi per diventare assistenti, ambasciatori e guardiani proattivi del nostro ambiente».

Introdotto a gennaio 2018, il programma Operation Oceans Alive di Carnival si pone tra gli obiettivi la sensibilizzazione di tutti i dipendenti a prendersi cura e a proteggere oceani, mari e vie d’acqua dalle minacce ambientali al fine di assicurare la prosperità di ecosistemi, vegetazione e fauna.

Fonte: Carnival Corporation & plc
Foto: Carnival Corporation & plc 

  • Valutazione di Cruise Lifestyle
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
  • Valutazione dei Lettori
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
Chi sono i personaggi più ricchi dell’industria crocieristica
26 Marzo 2018

di Redazione Cruise Lifestyle


Guide Berlitz 2017 – Le migliori navi da crociera boutique
5 Gennaio 2017 di Redazione Cruise Lifestyle
Guide Berlitz 2019 – Le migliori navi da crociera mid-size
5 Gennaio 2019 di Redazione Cruise Lifestyle
Guide Berlitz 2018 – Le migliori piccole navi da crociera
4 Gennaio 2018 di Redazione Cruise Lifestyle


Cancellate tutte le crociere verso Cuba
7 Giugno 2019 di Redazione Cruise Lifestyle

NEWSLETTER

IDEE DI VIAGGIO