Analisi
Cresce la domanda di crociere in Europa, ma in Italia diminuisce
46     

CLIA (Cruise Lines International Association) ha rilasciato i dati del 2016 relativi al mercato delle crociere in Europa.

L’associazione internazionale che riunisce le principali compagnie di crociere pone l’accento sulla crescita costante del mercato europeo negli ultimi 10 anni,  che ha portato a bordo delle navi 6,7 milioni di viaggiatori. Prendendo in esame gli ultimi 5 anni, il trend è positivo in qualsiasi paese europeo.

I numeri evidenziano un mercato in crescita del 3,4%, grazie soprattutto al contributo dei passeggeri tedeschi, che sono stati oltre due milioni nel 2016, un eccezionale incremento dell’11,3% su base annua; seguono i passeggeri inglesi e irlandesi, quasi 1,9 milioni e un aumento del 5,6% rispetto al 2015, e infine gli spagnoli, aumentati del 4,2%, un dato che conferma per il secondo anno il recupero dopo il calo registrato nel 2014.

L’Italia perde invece terreno, una lieve flessione che le consente comunque di difendere la sua terza posizione per numero di passeggeri: 751.000, l’11% del mercato complessivo europeo.
«Questo lieve calo deve essere considerato all’interno di un trend di crescita che dura dal 2013 nonostante la crisi economica, i problemi fiscali e burocratici, come anche l’insoluta questione delle Grandi Navi a Venezia», ha commentato Francesco Galietti, direttore di Clia Italia.

«Le nostre previsioni di crescita in Europa sono state ben confermate per il 2016 nonostante le sfide sociali e politiche che abbiamo dovuto affrontare e qualche temporanea riduzione di capacità in questa area. Nel 2017 ci aspettiamo dati altrettanto positivi con l’arrivo di 26 nuove navi da crociera», ha dichiarato Kyriakos Anastassiadis, presidente di Clia Europe e CEO di Celestyal Cruises.

I NUMERI DEL 2016 IN EUROPA

  • 6.674.000 gli europei che sono andati in crociera, la cui durata media è di 8 notti.
  • La Germania è il paese leader in Europa per numero di crocieristi: 2.018.000 passeggeri e una soprendente crescita dell’11,8% su base annua.
  • Il Regno Unito è il secondo paese a maggiore crescita, con un incremento dei passeggeri del 5,6%, circa 1,9 milioni di persone.
  • La Spagna è il terzo paese che è cresciuto di più per numero di passeggeri: +4,2%, una crescita che dura da due anni dopo la recessione del 2014.
  • 4 europei su 5 hanno scelto una crociera in Europa. Il Mediterraneo si conferma come destinazione preferita da oltre la metà dei crocieristi, ma è cresciuto anche l’apprezzamento del Nord Europa, +2,1% rispetto al 2016, scelto dal 21% dei passeggeri europei. Per quanto riguarda le preferenze degli italiani, il 74% è partito per itinerari nel Mediterraneo.
  • 18.3% le navi che sono state spiegate nel Mediterraneo, l’11,1% nel resto dell’Europa.
  • 39 compagnie di crociera hanno effettuato viaggi in Europa con una flotta complessiva di 123 navi.
  • Secondo l’edizione 2015 dell’European Economic Contribution Report, il comparto crocieristico ha contribuito nell’economia globale europea per 41 miliardi di euro, di cui 11 miliardi in stipendi per 360.571 posti di lavoro.

Fonte: CLIA Europe/IRN Research
Foto: Roderick Eime (CC BY 2.0)

 

  • Valutazione di Cruise Lifestyle
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
  • Valutazione dei Lettori
  • Dai un voto all'articolo
  • Valutazione complessiva
Le previsioni della CLIA per il 2016
5 Dicembre 2015

di Redazione Cruise Lifestyle

I numeri del 2014 dell’industria crocieristica
21 Ottobre 2015

di Redazione Cruise Lifestyle


CLASSIFICHE
Guide Berlitz 2019 – Le migliori grandi navi da crociera
5 Gennaio 2019 di Redazione Cruise Lifestyle
Guide Berlitz 2018 – Le migliori navi da crociera boutique
5 Gennaio 2018 di Redazione Cruise Lifestyle
Guide Berlitz 2019 – Le migliori piccole navi da crociera
5 Gennaio 2019 di Redazione Cruise Lifestyle


DESTINAZIONI

NEWSLETTER