UX103-SeaStone-Sept16-AuroraBorealis-SB-Fore-Low
Spedizioni

Aurora Expeditions noleggerà la prima nave da spedizione X-BOW

0 19

Aurora Expeditions ha annunciato che per la stagione antartica 2019/2020 la compagnia noleggerà una nuova nave da spedizione. Si tratta di una delle innovative unità con prua X-BOW che saranno costruite per SunStone Ships (per approfondimenti: Sunstone ordina fino a sei navi da spedizione da costruire in Cina).

Robert Halfpenny, direttore operativo di Aurora Expeditions, ha dichiarato: «Con la realizzazione della nostra nave da spedizione costruita appositamente, continuiamo con la nostra filosofia di piccole navi dove l’obiettivo è l’esperienza e il coinvolgimento con l’ambiente offrendo contemporaneamente la più confortevole forma di viaggio in questi ambienti difficili. Nelle regioni polari avremo la possibilità di ridurre il numero dei passeggeri in modo da poter continuare a visitare gli approdi esistenti oltre che esplorare nuove aree in cui le rigide norme obbligano a non portare più di 100 persone alla volta».

 

Per il momento Aurora Expeditions ha rilasciato soltanto le seguenti caratteristiche tecniche della nave:

  • Lunghezza: 104,4 metri
  • Larghezza: 18,2 metri
  • Pescaggio: 5,3 metri
  • Stazza lorda: 7.400 tonnellate
  • Velocità: 15 nodi

Tutte le sistemazioni degli ospiti avranno servizi privati e saranno disponibili cabine con balcone e con finestre a tutta altezza. Tra i servizi di bordo, un observation lounge a 180°, servizi benessere come palestra, sauna e spa. Non verrà proposta l’esperienza di una crociera super lusso, piuttosto il fascino di una spedizione da vivere nel massimo comfort possibile.

Gli itinerari saranno comunicati nel corso del 2017. Attualmente Aurora Expeditions impiega per le destinazioni artiche e antartiche la Polar Pioneer, unità da ricerca finlandese del 1982 convertita nel 2000 in nave da crociera per spedizioni, in grado di accogliere soltanto 54 passeggeri.

IL DESIGN X-BOW

Presentato per la prima volta nel 2005, con il design X-BOW il designer norvegese Ulstein ha ridefinito l’ingegneria navale proponendo il concept della prua inversa, una tecnologia oggi adottata da oltre 100 navi. Quella di cui si doterà Aurora Expeditions sarà la prima unità passeggeri da spedizione progettata con questo rivoluzionario design.

Il principale vantaggio di X-BOW consiste nella capacità di attraversare le onde con una stabilità superiore rispetto alle navi con prua tradizionale. Anziché inerpicarsi sull’onda per poi cadere violentemente sulla superficie dell’acqua, le unità X-BOW risentono meno del movimento verticale indotto dalle onde, consentendo così alla nave di proseguire la sua rotta più dolcemente mantenendo la velocità costante. Poiché per attraversare le onde necessitano di una potenza minore, questo si traduce in maggiore efficienza, riducendo consumi ed emissioni.

Lo scafo X-BOW è stato testato in tutte le condizioni meteo e trova il suo elemento naturale negli ambienti rigidi come l’Artico e l’Antartide. Adottando questo design in una nave da crociera per spedizioni sarà possibile viaggiare in aree difficili godendo di un comfort superiore, con rumore e vibrazioni contenuti, come pure gli spruzzi d’acqua, mantenendo così i ponti esterni più asciutti e quindi sicuri.

x-bow-cruise-ship

Per ulteriori informazioni sul design X-BOW rimandiamo all’articolo: Il rivoluzionario design X-BOW per le navi da spedizione di prossima generazione.

Fonte:  Aurora Expeditions
Rendering: Ulstein

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

I commenti sono soggetti a moderazione, pertanto non saranno pubblicati se ritenuti volgari, offensivi o non pertinenti ai temi trattati nell’articolo.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

NEWSLETTER

© 2017 Cruise Lifestyle - Tutti i diritti riservati

I PIU’ LETTI DI OGGI